Come costruire un recinto per i conigli

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Fino a qualche anno fa, il coniglio era considerato un'animale adatto esclusivamente per finire sulle nostre tavole. Oggi, invece, molte persone preferiscono ospitarlo in casa propria come animale da compagnia e, dopo il cane ed il gatto, è il preferito soprattutto dai bambini. Si tratta, tuttavia, di una creatura docile e tranquilla, che non necessita di cure eccessive e non richiede di essere portato fuori per espletare i suoi bisogni. Per un coniglio, l'ideale sarebbe vivere in un giardino all'aperto dove egli può correre libero; in questo caso, però, è necessario dedicargli un'area tutta per lui onde evitare che possa farsi male o ingerire qualcosa di pericoloso. Come costruire un recinto per i conigli
.

25

Occorrente

  • rete metallica a maglie strette
  • zappa e pala
  • bastoni di due metri di materiali atossici
  • corda
35

Tenere in piccole gabbie da appartamento i conigli non è il miglior modo di farli vivere.
Se avete un bel giardino da sfruttare, basterà seguire alcune norme di sicurezza. Prima cosa da fare per la realizzazione del recinto al vostro coniglio, è quello di decidere quanto dovrà essere grande il recinto. Assicuratevi che non vi sia la presenza di piante tossiche nocive per l'animale. Delineate il perimetro scavando con l'aiuto di una pala e una zappa, in modo da formare un solco di non meno di mezzo metro. Una volta scavato il perimetro, prendete alcuni paletti di legno alti circa due metri e posizionateli equidistanti l'uno dall'altro lasciando circa un metro di larghezza che servirà per l'ingresso.

45

Piantate i paletti per creare degli appoggi sui quali far passare la rete. Acquistate una rete a maglie strette e fissatela su ciascun paletto, posizionandola alla base del solco che avete creato. Una volta posizionata l'intera rete, potrete procedere con il ricoprire il solco pareggiando il terreno. Per quanto riguarda l'ingresso, è ovvio che un paletto dovrà essere perfettamente mobile e piantato in fondo al terreno. Basterà semplicemente adoperare una corda per chiudere la porticina agevolmente.

Continua la lettura
55

A questo punto il vostro recinto è pronto, non resta altro che fornirlo di una calda e accogliente cuccetta e una mangiatoia dove i conigli potranno cibarsi. Potete scegliere di realizzare una gabbia di legno un po' rialzata con una sorta di ponte inclinato che gli permetta di salire e scendere. La cosa importante è che gli ospiti del vostro recinto abbiano un posto caldo e riparato nel quale rifugiarsi, dormire e accudire i propri cuccioli. Inserire qualche giochino all'interno della recinzione, potrebbe far giocherellare i vostri conigli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come costruire un recinto per i cavalli

Per chi vive in campagna e possiede tanti animali, averne cura e costruire il loro habitat naturale è fondamentale per farli crescere bene e farli stare meglio. Se avete anche dei cavalli per tenerli vicini e raggrupparli sarà opportuno realizzare un...
Cura dell'Animale

Come costruire un recinto per le pecore

Se abbiamo una casa in campagna e degli animali come le pecore, queste ultime devono essere lasciate libere di pascolare, però cercando anche di proteggerle da eventuali attacchi da parte di altri predatori. Per risolvere questo inconveniente è necessario...
Cura dell'Animale

Proteggere i nostri animali dalle piante di Natale

Natale è una delle feste più belle e più attese all'interno di una famiglia e permette di passare del tempo insieme alle persone che si amano e di godersi l'atmosfera magica e ricca di sorprese. Tuttavia ci possono essere delle problematiche relative...
Animali da Compagnia

Come abituare un coniglio ad essere preso in braccio

Se decidiamo di allevare un coniglio come animale domestico, è importante sapere che possiamo fare in modo che si comporti come un gatto, e che abbia le medesime abitudini. Questo discorso è valido dal momento che si tratta di un animale abbastanza...
Cura dell'Animale

Come costruire un recinto per gli asini

Gli asini sono animali molto umili che non richiedono attenzioni speciali, però come per ciascun animale, hanno bisogno di un loro spazio per poter pascolare. Insieme a quest'area sarà necessario aggiungere un riparo di 10 mq per asino chiuso sui 4...
Cura dell'Animale

Come costruire un recinto per i maiali

Quando si ha a disposizione un allevamento di animali da fattoria, è necessario fare attenzione a rendere sicuro il posto in cui si fanno stare. Per poter sistemare al meglio un allevamento all'aperto, è sicuramente necessario utilizzare una recinzione...
Cura dell'Animale

Come costruire un recinto per le capre

Le capre sono animali molto voraci, mangiano rovi ed erbacce in quantità. Tra le varie tipologie di capre possiamo ricordare in particolar modo le capre tibetane, che rientrano tra gli animali domestici per la loro socialità: sono infatti mansuete ed...
Cura dell'Animale

Come scegliere il cibo per i conigli

Negli ultimi anni, sta prendendo sempre più piede la concezione dei conigli come dei veri e propri animali da compagnia, invece che animali da fattoria. Dolci, coccoloni e molto divertenti, i conigli sono animali davvero fantastici, ricchi di sorprese...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.