Come costruire un riparo per le galline ovaiole

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Normalmente per le questioni di allevamento e di produzione di alimentari biologici le persone si rivolgono od ad un agricoltore esperto o semplicemente leggono qualche guida online. Per facilitarvi la cosa nel caso in cui decideste di mettere su un allevamento di galline per avere giornalmente una quantità di uova da permettervi di sostenere la vostra famiglia, vi scriverò delle semplici regole e dei consigli su come costruire alla perfezione un riparo per le galline ovaiole. Questa guida vale anche se decidiate di costruirne uno per un allevamento di qualsiasi animale da uova.

26

Occorrente

  • Martello
  • Chiodi
  • Sega a mano
36

Materiali per costruire il riparo delle galline ovaiole

Per prima cosa è importante rifornirsi degli utensili e dei materiali adatti per questo tipo di lavoro. Ricordatevi sempre di indossare guanti e un paio di occhiali di protezione quando farete queste lavorazioni all'aria aperta. Inoltre, è consigliato sempre di praticare queste costruzioni durante i periodi non troppo umidi ne troppo asciutti, per migliorare la qualità del prodotto finito. Una volta appurato queste cose disponete intorno a voi un martello, dei chiodi lunghi qualche centimetro, una sega a mano e, nel caso vi possa servire, della colla per legname. Presi i vostri attrezzi vi manca solamente rifornirvi di tavole di legna per la struttura finale.

46

La base del riparo per galline ovaiole

Una volta disposti tutti gli attrezzi e il materiale per poter costruire questo riparo, prendete delle sbarre di legno che normalmente utilizzano per il trasporto di determinati prodotti in delle piccole aziende e coprite i buchi tra un asse ed un altra con della legna modellata perfettamente. Una volta che con la sega avrete preso le giuste misure, tagliate le tavole di legno in modo che si incastrino perfettamente e, con la colla, attaccate per bene le due parti. Fatto questo dovrete aspettare circa un ora che la colla faccia effetto e avrete già la vostra base.

Continua la lettura
56

La struttura del riparo per galline ovaiole

Siete giunti alla fine. Avete la base ma vi manca ancora la struttura finale per rendere sicuro questo riparo per galline ovaiole. Arrivati fin qua non vi resta che posizionate con dei chiodi le travi di legno in modo da formare degli angoli retti con la base. Fate questo per tutto il perimetro della struttura in modo tale da avere alla fine quattro pareti di legno inchiodate fra di loro. Poi prendete la colla e per sicurezza passatela su ogni spazio semi vuoto delle travi di legno. Una volta aspettati trenta minuti potrete decidere se posizionare o meno delle travi per fare un tettuccio in caso di pioggia.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Chiedere sempre il parere di un falegname

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Le migliori razze di galline ovaiole

Le galline ovaiole portano questo nome grazie allo loro capacità di deporre un gran numero di uova rispetto ad altre razze di galline. Di fatti in media sono in grado di produrre 300 uova nell'arco di un anno, ovviamente in periodi di fertilità. Di...
Volatili

Come allevare galline ovaiole all’aperto

Per chi possiede un terreno di campagna esistono tante possibilità per svolgere un'attività produttiva rispettosa della natura e producente in maniera soddisfacente, un esempio è dato dai tanti allevamenti di bestiame che è possibile realizzare laddove...
Cura dell'Animale

Le principali tipologie di allevamento

L'allevamento è una delle attività più antiche espletate dall'uomo, oltre all'agricoltura. Sin dai tempi più remoti tutte le civiltà si sono adoperate per sviluppare e trarre benefici, per il proprio sostentamento, dalla flora e dalla fauna terrestre....
Cura dell'Animale

5 regole d'oro per la cura delle galline

Se abbiamo a disposizione un bel giardino, dotato della giusta ampiezza o se magari abitiamo in campagna, l'allevamento e la cura delle galline possono rappresentare un'idea intrigante, sia se siamo interessati alla produzione di uova, sia se lo facciamo...
Cura dell'Animale

Come preparare un pollaio

Al giorno d'oggi, la voglia di tornare a vivere a contatto con la natura e godere di ciò che questa offre è diventata forte. A chi si dedica al giardinaggio e alla coltivazione di ortaggi vari si affianca chi, amando gli animali, desidera dedicarsi...
Cura dell'Animale

Come evitare che le galline mangino le proprie uova

Negli animali che vivono in condizioni di libertà, i casi di ovofagia (la tendenza a mangiare le proprie uova) sono piuttosto rari o del tutto inesistenti. Non si può dire lo stesso per quanto riguarda, invece, gli allevamenti in cattività. In queste...
Cura dell'Animale

5 alimenti da non dare alle galline

Le galline sono degli animali abbastanza delicati a causa della conformazione del loro stomaco, che non permette a questi animali di digerire alcuni alimenti. In questa guida vi segnalo 5 alimenti da non dare alle galline per non correre il rischio di...
Volatili

Come riconoscere le galline che hanno l'attitudine alla cova

Le galline non sono certo gli animali più belli e simpatici della terra, ma certamente ricoprono un ruolo fondamentale nella vita di tutti i giorni. Infatti allevare delle galline ci garantisce una continua produzione di uova, utili per la realizzazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.