Come costruire un tiragraffi con materiali riciclati

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se siete fra chi ha scelto di avere un gatto come animale da compagnia, dovete fare in modo che nella vostra casa non manchino le cose di cui lui non può fare a meno. Oltre alla lettiera, le ciotole e la cesta per dormire, non dovete fargli mancare un tiragraffi. Rifarsi le unghie è istintivo per il vostro gatto perciò se non troverà qualcosa su cui farlo, prenderà di mira divani, sedie e tende. Per ovviare a questo problema, acquistate uno dei tanti tiragraffi disponibili in commercio. Se invece desiderate risparmiare, seguite questa guida e mettere in pratica le indicazioni su come costruire un tiragraffi con materiali riciclati.

26

Occorrente

  • Legno ottenuto da mobili usati
  • Jeans
  • 3 gomitoli di corda
  • Gommapiuma
  • Colla
  • Viti
  • Martello di gomma
  • Sega
  • Trapano
  • 6 triangolini di legno
  • Stoffa
36

Procurati i materiali da riciclare

Il materiale principale che dovete usare è il legno, perciò vanno bene sportelli e ripiani riciclati da vecchi mobili. Per costruire le colonne del tiragraffi con materiali riciclati sono fondamentali le gambe di vecchi tavoli e sedie. Recuperate dal vostro armadio anche un paio di jeans che non utilizzate più o rovinati e stoffe ugualmente resistenti.

46

Realizza la struttura di base

Procedete rivestendo le colonne del tiragraffi attaccando con colla i pezzi di jeans riciclati. Dopo attorcigliate la corda intorno alla colonna e stringete il più possibile. Adesso rivestite i ripiani cospargendo di colla per far attaccare la gommapiuma. Poi battete con il martello in gomma per assicurarvi che faccia presa. Attendete che tutto asciughi e iniziate a ricoprire ogni ripiano con il tessuto che avete scelto. Incollate o fissate con una spara chiodi. Successivamente usate il trapano e mettete due viti sotto al ripiano in modo che fissino ad esso le due colonne. Fate la medesima cosa con il secondo ripiano e poi unite insieme i due pezzi ottenuti sistemando una vite sopra ogni colonna. Attaccate l'ultima colonna restante al terzo e all'ultimo livello, utilizzando sempre il trapano, avendo però cura di posizionare quest'ultimo in modo da essere non coincidente con il secondo ripiano.

Continua la lettura
56

Costruisci la casetta

Costruire la casetta per il tiragraffi realizzato con materiali riciclati è un po' più difficile. Con la sega realizzate sulla parete frontale una piccola entrata per il gatto. Assemblate poi tutte le pareti e rinforzate la struttura agli angoli con i triangolini in legno nei quali stringerete le viti. Successivamente rivestite i due pezzi per creare il tetto spiovente e usate gli ultimi due triangolini rimasti. Incollate il tetto sulla casetta e non appena si sarà asciugato, incollate la casetta sul secondo livello. Il tiragraffi è quasi pronto per essere consegnato nelle mani del vostro amico a quattro zampe. Controllate che non presenti schegge di legno e che sia stabile, dopodiché potete posizionarlo accanto alla lettiera e alle ciotole del vostro piccolo amico peloso.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potete ottene i triangolini di legno per rinforzare la struttura direttamente dal legno di mobili usati.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come creare un tiragraffi risparmiando

Se in casa abbiamo un gatto e siamo stanchi di dover coprire continuamente la tappezzeria di divani e poltrone, possiamo rimediare acquistando un tiragraffi, ovvero un elemento di forma tubolare ricoperto di pelle sintetica o lattice, che si può trovare...
Gatti

5 vantaggi del tiragraffi

I gatti sono dei meravigliosi animali venerati sin dai tempi degli egizi: essi erano considerati come delle divinità dato che proteggevano i raccolti di grano dall'assalto dei topi. Il gatto è ancora un animale domestico molto venerato ed apprezzato,...
Gatti

5 regole per un perfetto tiragraffi

Il tiragraffi è uno strumento che permette al gatto di mantenersi sempre attivo e allenato. Questo attrezzo è molto importante poiché ne evita il rischio di obesità, specie se il nostro gatto vive in appartamento. Inoltre permette al felino di rafforzare...
Gatti

Dove mettere il tiragraffi per il gatto

Graffiare, per un gatto, è azione davvero fondamentale. E non solo per affilarsi le unghie, ma anche per delimitare il territorio e per stabilire nei confronti dell'ambiente circostante, una sorta di intesa di tipo olfattivo. Ecco perché collocare un...
Gatti

Consigli per scegliere un tiragraffi

Una delle strutture che bisognerebbe avere sempre in casa in presenza di un gatto è certamente un tiragraffi. Questo strumento risulta molto utile, poiché solitamente i gatti, come ben sappiamo, sentono il bisogno di avere un appoggio su cui stirarsi...
Cura dell'Animale

Consigli per la realizzazione di un buon tiragraffi

Quando in casa decidiamo di allevare un gatto, è importante sapere che per istinto tutti i felini amano specie la mattina affilarsi le unghie, per cui è necessario realizzare un cosiddetto tiragraffi, per evitare che possa rovinarci tessuti e pellame...
Gatti

Come insegnare al gatto ad usare il tiragraffi

Uno dei maggiori problemi lamentati dai proprietari di questi splendidi felini è rappresentato dal fatto che i nostri amici si graffiano le unghie su ogni superficie verticale che ritengono allettante. Ecco come insegnare al gatto ad usare il tiragraffi....
Gatti

Come insegnare a un gatto a non graffiare

I gatti sono animali molto intelligenti e sono molto più indipendenti dei cani. Ma il gatto è un felino, di conseguenza il suo istinto è quello di usare le unghie per vari motivi: per la caccia, per marcare il suo territorio da altri predatori e per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.