Come creare un deodorante per la lettiera del gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se in casa avete un gatto e di conseguenza per i suoi bisogni vi siete organizzati nel riporre la lettiera nella stanza da bagno, è importante trovare una soluzione adeguata per deodorarla. In commercio, esistono molti prodotti specifici che tuttavia essendo chimici potrebbero arrecare danni al gatto stesso ma anche ai vostri bambini, per cui il consiglio è di realizzarne qualcuno con il fai da te. In riferimento a ciò, ecco una guida su come creare un deodorante per la lettiera del gatto.

25

Occorrente

  • Bicarbonato di sodio
  • Oli essenziali
  • Foglie e fiori di lavanda
35

Usare il bicarbonato di sodio

innanzitutto è importane sottolineare che, se trascurata, la lettiera inizia non solo ad emanare cattivi odori, ma diviene anche il luogo ideale per la moltiplicazione di germi e batteri che potrebbero causargli gravi infezioni e non solo a lui. La soluzione migliore sarebbe quella di pulire la lettiera una volta al giorno, cambiando tutta la sabbia presente nella cassetta. Per quanto riguarda invece i metodi naturali per poter pulire la lettiera in modo facile, economico e soprattutto non dannoso, è possibile ad esempio usare il bicarbonato di sodio mescolandolo alla ghiaia o alla segatura, in quanto è un ottimo mangiaodori, sterilizza dai germi e soprattutto è inodore, quindi ben tollerato dal vostro gatto.

45

Utilizzare gli oli essenziali

Anche il tè può essere un ottimo mangiaodori, per cui vi conviene comprare le foglie essiccate in erboristeria e dopo averle usate per preparasi un’ottima tisana fatele asciugare al sole, sbriciolatele magari con un mortaio e mischiatele con la lettiera del gatto, questo darà un buon odore di fresco alla lettiera, e oltre tutto, avendo il tè proprietà antibatteriche aiuterà a tenerla più igienizzata, come si dice, due piccioni con una fava. In casa potete tuttavia creare dei deodoranti utilizzando degli oli essenziali. Per creare questa soluzione prendete un bicchiere riempitelo poi d’acqua e aggiungete l’odore che vi piace e mescolate energicamente. Fatto ciò, mettete il tutto in un nebulizzatore e date un paio di spruzzatine nelle ore più calde della giornata, vedrete subito se il vostro amico a quattro zampe accetterà o rifiuterà questo cambiamento. Se proprio non dovesse piacergli non forzatelo, sapete benissimo che i gatti non si sottomettono e quale sia la difficoltà di fargli cambiare abitudini.

Continua la lettura
55

Raccogliere dei fiori di lavanda.

Infine se sul balcone avete delle piante di lavanda, potete raccogliere le foglie e i fiori, farle essiccare e poi inserirle in dei sacchetti di tela che alla fine cucite. Appendendoli nella stanza da bagno, emaneranno un profumo davvero gradevole nell'ambiente, sovrapponendosi del tutto a quello proveniente dalla lettiera, senza contare che la lavanda è anche un ottimo antibatterico naturale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come eliminare il cattivo odore dalla lettiera del gatto

Un gatto può essere davvero un compagno fantastico, un incredibile amico in grado di portare sempre molta allegria in ogni casa, con le sue fusa e con il suo modo di giocare coinvolgente. Sia che si viva da soli o che si abbia una famiglia, magari con...
Gatti

10 cose da sapere sulle lettiere per gatti

Uno dei vantaggi nel possedere un gatto anzichè un cane sta nell'uso della lettiera da parte dei mici. Il padrone di un gatto non ha bisogno di portarlo fuori regolarmente per fargli fare i suoi bisogni. E non deve neanche passare mesi e mesi ad addestrarlo...
Gatti

Gatti: quale lettiera scegliere

I gatti sono tra gli animali da compagnia, per l'uomo, preferiti insieme ai cani. Prendersi cura di un gatto necessita, sicuramente, di una buona dose di affetto e di passione. È necessario prestare la massima attenzione all'alimentazione di questo animale,...
Gatti

Come addestrare il gatto all'uso della lettiera

Quando si accoglie un cucciolo di gatto nella propria casa è fondamentale che abbia la sua lettiera a disposizione, poiché il gatto è un animale che per natura ama fare i bisogni nella lettiera in maniera del tutto istintiva. Infatti, nella maggior...
Animali da Compagnia

Come insegnare al proprio animale ad usare la lettiera

Quando si adotta un animale domestico, le prime nozioni basilari che lo riguardano, sono quelle di insegnargli il luogo adatto per i suoi bisogni. Preciso che questa guida non è dedicata a coloro che possiedono cani di grossa taglia e, in generale, ad...
Animali da Compagnia

Come insegnare al furetto a fare i bisogni nella lettiera

Ormai è noto a tutti che il furetto è un ottimo animale da compagnia come i nostri amici cani e gatti. È un animale pieno di allegria, comunicativo, disinvolto, affettuoso e curioso. Desideri adottarne uno? Devi tenere presente che il furetto è un...
Gatti

Gatti: manutenzione lettiera

La lettiera è accessorio fondamentale per tutti i gatti che vivono in casa. È per loro un posto intimo e per questo il suo posizionamento all'interno dell'ambiente domestico e la sua costante pulizia devono essere un punto cruciale dei padroni dei piccoli...
Gatti

10 consigli per insegnare al gatto ad usare la lettiera

Se ci apprestiamo ad adottare un gatto, è importante sapere che la lettiera è un accessorio indispensabile, per evitare che l'animale possa imbrattare la casa con i suoi bisogni quotidiani; infatti, per massimizzare il risultato, è dunque necessario...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.