Come curare gli animali domestici in modo naturale

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se abbiamo alcuni animali domestici, è importante controllare periodicamente il loro stato di salute in modo da evitare che possano ammalarsi, con un conseguente esborso economico per sostenere le spese veterinarie. In commercio esistono specifici medicinali talvolta esclusivi per gli animali ed altri compatibili con gli essere umani, ma è importante sottolineare che anche dei prodotti naturali possono risultare efficaci per curarli. A tale proposito, ecco una guida su come ottimizzare il risultato.

25

Occorrente

  • Carota
  • Olio di ricino
  • Erba gatta
  • Orzo germogliato
35

Somministrare la carota agli uccellini

Se gli animali domestici sono degli uccellini ed in particolare dei canarini, sappiamo benissimo che questi esemplari di volatili specie nel periodo della muta, sono predisposti alla perdita del piumaggio e delle unghie. Queste ultime in particolare sono per loro fondamentali, in quanto rappresentano degli agganci naturali per potersi sostenere alle sbarre di una gabbia o ad un trespolo. Un prodotto naturale ideale per ottimizzare il risultato è in questo caso la carota, che può essere somministrata a scaglie magari mescolandola nella miscela specifica per canarini, oppure ricavandone una sorta di sciroppo da aggiungere all'abbeveratoio.

45

Nutrire il pelo del gatto con l'olio di ricino

Il gatto è un altro tipico animale domestico, e per curarlo in modo adeguato bisogna conoscere a fondo le sue caratteristiche strutturali e le abitudini. Questo tipo di felino infatti non incorre in patologie particolari, se non in fenomeni di calcolosi in tarda età. In riferimento a ciò, la cura vera e propria è rappresentata dalla somministrazione di cibo naturale, in alternativa alle classiche crocchette queste ultime tra le principali responsabili del suddetto rischio di incorrere in calcoli renali. Premesso ciò, al gatto bisogna curare il pelo e l'apparato intestinale. Il primo è infatti soggetto a caduta ed anche abbastanza frequente, per cui onde evitare di ritrovarcelo piuttosto spelacchiato è necessario nutrire il manto con prodotti adeguati. L'olio di ricino è in questo caso l'ideale per ottimizzare il risultato.

Continua la lettura
55

Purgare il gatto con le erbe

Per quanto riguarda invece l'apparato intestinale un modo naturale per far stare ben il gatto, è di somministrargli prodotti a base di erbe che tra l'altro istintivamente lui ama cercare. L'erba gatta o anche dei semi d'orzo germogliati, rappresentano la soluzione ideale per far purgare periodicamente il nostro amato felino. Con questi semplici rimedi naturali, i nostri due animali domestici godranno sempre di buona salute, e non correranno il rischio di avvelenamenti da medicinali che potrebbero generare questa condizione, sia per gli eccipienti in essi contenuti che per sovradosaggio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

5 errori da evitare nella cura dei canarini

I canarini sono uccelli presenti in Europa dal 1100 dc, grazie ad alcuni marinai inglesi. La vita dei canarini si aggira in media intorno ai 10 anni ma con le giuste cure, possono vivere molto di più. Sono apprezzatissimi per le loro doti canore, più...
Volatili

Canarini: 5 consigli sull'alimentazione

Per essere vispi e in buona salute, i canarini necessitano di una dieta equilibrata e varia. Sebbene siano granivori, questi volatili domestici hanno bisogno di integrare la loro alimentazione a base di semi con altre sostanze nutritive. Oltre ai semi...
Volatili

Come alimentare i canarini

In questo articolo vogliamo offrire una mano a tutti coloro che hanno in casa dei simpatici canarini, per imparare quale sia l’alimentazione corretta, da offrire a questi uccelli.Sono veramente in tante, le famiglie, che decidono di adottare un canarino...
Volatili

10 consigli per allevare canarini

I canarini sono uccelli meravigliosi da tenere in casa perché sono facili da curare e possono essere relativamente contenuti da soli. Tuttavia, una cosa sui canarini non è del tutto semplice nonché l'allevamento. I canarini da allevamento richiedono...
Volatili

5 consigli per scegliere una gabbia per canarini

I canarini sono degli animali da compagnia presenti in tantissime case. Sono amati da grandi e bambini ed alcune specie sono delle vere e proprie rarità. Molto spesso si tende a pensare che questi piccoli uccelli non richiedano molta cura, ma si commette...
Gatti

Come curare i vermi del gatto

Tra le patologie che più frequentemente affliggono il gatto, vi è certamente l'infezione intestinale dovuta ai parassiti. Normalmente quando questa patologia si presenta si dice che il gatto "ha i vermi", che tecnicamente sono degli agenti infestanti,...
Volatili

Come preparare i canarini all'accoppiamento

Qualsiasi tipologia di animale si decidesse di allevare, i momenti più delicati sono sicuramente quelli della fase di accoppiamento e dell'arrivo dei nuovi nati. Tuttavia per fare in modo che questi due importanti avvenimenti possano avere sia un'inizio...
Volatili

Come far riprodurre i canarini

I canarini sono dei volatili molto dolci e sensibili, con i quali possono giocarci anche i bambini più piccoli, in quanto sono innocui e molto teneri; una caratteristica del canarino è il cinguettio melodico, che produce un canto armonioso. Questi animali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.