Come curare la cagnolina dopo il parto

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se la vostra amica a quattro zampe mette alla luce dei splendidi cuccioli, è fondamentale darle supporto e assistenza nelle settimane successive al parto. Nonostante gli animali sappiano gestire in autonomia i momenti che seguono la messa al mondo dei piccoli, occorre riservare loro attenzioni e vigilare scrupolosamente sul loro stato di salute, dal momento che piccoli malesseri e segni di irrequietezza possono essere sintomi di un'infezione contratta durante l'espulsione dei cuccioli, che vanno colti con immediatezza per intervenire in maniera opportuna. Se anche la vostra cagnolina ha allargato la famiglia regalandovi altri amici pelosi ma non sapete come comportarvi, leggete la guida seguente per scoprire piccoli suggerimenti su come curare al meglio la cagnolina dopo il parto.

24

Appena dopo il parto, è indispensabile lasciare riposare la madre e i cuccioli in un luogo tranquillo, lontano da rumori e stress. Prima, però, pulite accuratamente la cagnolina con un panno inumidito con dell'acqua calda e una soluzione disinfettante, così da rimuovere eventuali residui di placenta ed evitare fastidiose infezioni batteriche. Nei giorni che seguiranno, il cane avrà sicuramente delle perdite di colore rosso, che potranno protrarsi fino ad una settimana dopo il parto, dovute alla lacerazione causata dal distacco della placenta.

34

Può risultare utile, per supportare la cagnolina dopo aver messo al mondo i suoi piccoli e ristabilirla in tempi brevi, somministrarle il cibo che viene generalmente previsto per i cuccioli, in modo da garantirle un elevato apporto di nutrienti e contribuire a reintegrare le energie spese durante il parto. Accertatevi che il vostro amico a quattro zampe assuma con regolarità dei liquidi e, se dovesse rendersi necessario, idratate con dell'acqua o con del brodo di pollo i bocconcini che consuma normalmente.

Continua la lettura
44

Durante il periodo della lattazione, è importante controllare che nelle mammelle della cagnolina non siano presenti segni di mastite, aree calde e arrossate o macchie. Nel caso in cui ne riscontraste la presenza, chiedete consiglio al medico per intervenire nella maniera più adeguata. È possibile che, nel mese successivo al parto, il cane vada incontro a spasmi muscolari e manifesti una certa irrequietezza insieme ad altri segnali di disagio. Questi sintomi possono rivelare che la cagnolina ha contratto l'eclampsia. Si raccomanda quindi il pronto intervento del veterinario di fiducia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come capire se la tua cagnolina è incinta

Gli animali da compagnia occupano un posto particolarmente importante nella nostra vita. Diventano veri e propri membri della famiglia e per molti di noi sono quasi come figli. I cani sono probabilmente gli amici di prima scelta. La loro capacità di...
Cani

Come occuparsi di un cane appena nato

La nascita di alcuni cuccioli è sempre un lieto evento, ma bisogna organizzarsi perfettamente per un momento così delicato. Per prenderci cura dei cuccioli appena nati bisognerà far attenzione a tanti aspetti e seguire alcune semplici procedure. Vediamo...
Cani

Come Accudire Una Cagnolina Dopo La Sterilizzazione

Siamo ben felici di trattare un argomento, molto interessante ed anche attuale, attraverso il quale poter essere d'aiuto a tutti quei lettori e lettrici, che amano gli animali. Nello specifico vogliamo tentare di capire meglio, come e cosa fare per accudire,...
Cani

Come gestire la cagnolina quando va in calore

Che sia di razza o meticcia, una cagnolina è il migliore animale da compagnia che si possa avere. Grazie alla taglia ridotta, non comporta né impegni né oneri gravosi. A meno che non abbia subito particolari traumi, solitamente il cane femmina è docile...
Cani

Come nutrire un cane durante la gravidanza e l'allattamento

Ho scoperto da poco che la mia "migliore amica" è in attesa, sto parlando della mia piccola Betty la mia fidata cagnolina. L' arrivo di un nuovo cucciolo è sempre motivo di grande gioia, non vedo l'ora di avere un piccolo scodinzolino da coccolare....
Cani

Come curare la mastite nei cani

La mastite è un'infiammazione acuta o cronica della ghiandola mammaria che colpisce non solo gli esseri umani ma anche i cani. Si tratta di un disturbo comune nei cani in gravidanza e all'inizio dell'allattamento. La maggior parte dei veterinari raccomanda...
Gatti

10 consigli per prepararsi al parto della nostra gatta

I gatti sono animali indipendenti, il loro istinto di predatori li spinge a provvedere ad ogni aspetto della loro vita: dalla ricerca del cibo a quella del luogo adatto per passare la notte, non c'è cosa a cui i nostri amici felini non riescano a provvedere...
Gatti

Consigli per affrontare al meglio il parto della propria gatta

Quando si avvicina per una gatta il momento del parto è consigliabile discutere col veterinario il modo migliore per affrontare questo emozionante e delicato momento. Ma qualcosa è necessario organizzare anche in casa, per consentire alla futura "mamma"...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.