Come diventare dog sitter

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Da qualche anno, la professione di dog sitter ha subito una rapida ascesa e diffusione su tutto il territorio italiano. Sono molti, infatti, coloro che per motivi lavorativi, impegni vari o problemi di salute non possono accudire adeguatamente il proprio amico a quattro zampe e ricorrono a questa figura, il cui compito è quello di prendersi cura del cane non solo al livello fisiologico, ma anche etologico. Nata principalmente come attività part-time, diffusa tra gli studenti e/o tra coloro in cerca di un'occupazione "seria", può considerarsi un vero e proprio lavoro, tutt'altro che facile dati i requisiti richiesti e le responsabilità che ne conseguono. Nei successivi passi, vi mostrerò come diventare dei bravi dog sitter.

27

Occorrente

  • Grande passione per gli animali
  • Senso di responsabilità
  • Esperienza nel trattare con animali
37

Dog-walker e dog-taxi

Questa attività si basa molto sul passaparola. Un cliente soddisfatto ed appagato, sarà un'ottima fonte di pubblicità, da addizionare ai classici volantini distribuiti presso centri veterinari e di toelettatura per animali. I guadagni, solitamente si aggirano intorno ai 10,00 euro per uscita, ma potrebbero aumentare in base alle esigenze del padrone e del cane. Esistono, infatti, altre due specializzazioni, il "dog-walker" (che si occupa solo della passeggiata quotidiana) ed il "dog-taxi", che si offre di portare Fido nei luoghi espressamente indicati dal proprietario.

47

Corso di educazione cinofila di base

Nel nostro Paese, non è richiesta nessuna specializzazione particolare, tuttavia vi consiglio la frequenza di un corso di educazione cinofila di base, indetto da tutte le Associazioni, dove sarà possibile apprendere tutti i meccanismi comportamentali e le corrette interazioni con il cane. Inoltre, verrà rilasciato un patentino di "conduttore cinofilo" che pur non avendo valore legale, potrà essere esibito ai clienti come certificazione di preparazione ed affidabilità.

Continua la lettura
57

Un forte senso di responsabilità

In conclusione ricordate che il requisito fondamentale per poter diventare un buon dog sitter, è sicuramente l'amore per gli animali, un sentimento non condizionato dalla razza o da eventuali difetti fisici ed estetici; bisognerà dimostrare di avere dimestichezza nel trattare con gli amici a quattro zampe, caratteristica che potrà essere acquisita solo con l'esperienza. Il padrone, inoltre, deve poter riporre totale fiducia nel professionista, perché da lui dipenderà il benessere fisico ed emotivo del suo cane. A tal proposito, è fondamentale essere provvisti di un forte senso di responsabilità, sia nei confronti dell'animale che della legge.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come fare se il cane se il cane non può venire in vacanza con noi

Gli animali sono certamente i migliori amici dell'uomo, ma molto spesso, quando si tratta di dover andare in vacanza e doversi spostare potrebbero rivelarsi un piccolo problema. Certamente abbandonarli in favore di una vacanza non è la soluzione ottimale,...
Cani

Consigli per scegliere una pensione casalinga per cani

Durante i lunghi periodi fuori casa, i proprietari di animali domestici possono affidare i loro amici alle pensioni. Chi possiede un cane e non può portarlo con sé può optare per una pensione casalinga. Il vantaggio rispetto alla comune pensione è...
Cani

5 consigli per tenere un cane in appartamento

Per avere un cane c'è bisogno di cura, amore, attenzioni e pazienza. Se ci son questi requisiti non si può farsi fermare dal fatto di non avere un giardino o un terrazzo ampio. Molto spesso, infatti, si rinuncia a prendere un cane perché si vive in...
Cani

Spiagge per cani: dove andare al mare

Manca poco alle vacanze. Sole, mare, divertimento e relax scandiranno le calde giornate estive di cani e padroni. Infatti, da Nord a Sud, l'Italia si sta attrezzando per ospitare dignitosamente gli amici a 4 zampe. Le nuove strutture balneari offrono...
Cura dell'Animale

Cani: come affrontare l'incontinenza durante la vecchiaia

L'incontinenza canina può essere associata a condizioni come lesioni del midollo spinale o la vecchiaia. Prendersi cura di un cane incontinente può essere difficile, ma la chiave è lo sviluppo di un programma di alimentazione e di igiene rigorosa....
Cani

Le 10 razze di cani più adatte ai bambini

Ogni razza ha la propria peculiarità. Alcuni cani, sono più idonei alla caccia, altri al salvataggio, alla difesa oppure alla compagnia. Nonostante siano i migliori amici dell'uomo per antonomasia, non tutti tollerano la presenza di un bambino piccolo...
Cani

Come diventare istruttore di cani

Per gli amanti dei cani, non esiste lavoro più bello che diventare un loro addestratore; i cani sono come gli esseri umani capiscono, riconoscono le persone e sono sempre a disposizione del proprio padrone. Addestrare dei cani che non sono i propri però,...
Cani

Come allevare un Chongqing

Il cane cinese Chongqing deve il suo nome all' omonima città di Chongquing, situata nella regione dello Sichuan. È un animale di taglia media con un' origine molto antica: Alcuni reperti archeologici testimoniano la sua presenza, risalente all' epoca...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.