Come educare il cane a stare in pubblico

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le persone che possiedono un cane sanno che è difficile addestrarlo; qualche volta l'amore e la pazienza non bastano. Alcuni cani sono docili e riescono a capire subito gli ordini del padrone, altri sono più irrequieti e necessitano di qualche attenzione in più. Le cose si complicano quando si porta il proprio amico a quattro zampe fuori per una passeggiata, al ristorante oppure quando bisogna affrontare un viaggio in treno o in autobus. In questi casi è opportuno educare il cane a stare in pubblico e quindi a non infastidire gli altri. Leggendo il tutorial si possono avere alcuni utili consigli su come educare il cane a stare seduto.

25

Occorrente

  • calma, pazienza, serenità e fiducia nel vostro cane.
35

Insegnare a sedersi

La prima cosa da fare è quella di insegnare al cane a sedersi. Se non esegue il comando è opportuno spingere delicatamente il suo sedere a terra mentre si tira il guinzaglio verso l'alto. Quando il cane è seduto bisogna lodarlo con voce calma e dargli un premio, ad esempio una crocchetta. È consigliabile ripetere l'esercizio fino a quando non viene interiorizzato. In seguito bisogna insegnargli a tenere la posizione seduta. Se il cane cerca di alzarsi bisogna rimetterlo in posizione dicendo: "Seduto". Alla fine dell'esercizio si deve scegliere una parola che fa capire al cane che può muoversi. Anche in questo caso si deve premiare con lodi, carezze e croccantini. L'esercizio va ripetuto fino a quando il cane obbedisce al comando.

45

Eliminare il guinzaglio

In seguito bisogna spostarsi sempre più lontano dal cane quando si trova in posizione seduta. Se comincia a muoversi bisogna dire con voce ferma "No, stai". Se il cane non obbedisce si deve invitare a tornare al proprio posto. Ogni volta che il cane si alza bisogna ripetere il comando. Questo passaggio va fatto fino a quando il cane resta al suo posto. Successivamente quando il cane comprende tutto si deve provare ad eliminare il guinzaglio. Con il tempo e l'esercizio si deve aumentare sempre di più la distanza per verificare se obbedisce. Un cane ben addestrato rimane seduto anche quando non si sta nel suo campo visivo; è preferibile premiarlo sempre quando esegue bene l'esercizio.

Continua la lettura
55

Provare l'esercizio completo

Quando si desidera che il cane torna bisogna dire con voce ferma e chiara: "Vieni". È opportuno fargli molti complimenti quando si alza e trotterella verso la persona che lo chiama. Bisogna provare l'esercizio completo numerose volte fino a quando il cane lo fa senza errori. L'ultimo step è quello di farlo senza il guinzaglio e andando molto più lontano dal cane. Si deve chiamare con il consueto comando ed esercitarlo ad obbedire da distanze diverse; è fondamentale continuare a fare pratica tutti i giorni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come educare il cane alla condotta

Non tutti sanno cosa sia la condotta canina. Questo tipo di esercizio a coppia tra animale e proprietario fonda le proprie origini in Gran Bretagna ed è approdato in Italia come specialità nelle gare incentrate sull' "Obedience" solo una dozzina di...
Cani

Come educare il cane con 5 comandi fondamentali

Il cane è un animale eccezionale; chi lo sceglie come amico sceglie di costruire una amicizia solida e profonda, dalle mille soddisfazioni. Ma pur sempre di animale si tratta, specialmente perché il comportamento del cane dipende molto dal suo istinto;...
Cani

Come Insegnare Al Tuo Cane A Non Accettare Cibo Dagli Sconosciuti

Chi ha un cane sa bene che questo animale necessita di numerose cure ed attenzioni. Oltre a provvedere ai suoi bisogni e alle sue esigenze infatti è necessario educarlo correttamente per garantire la massima sicurezza. Uno degli aspetti fondamentali...
Cani

Come educare un cane alla lettiera

Le passeggiate sono molto importanti per i cani, oltre che piacevoli e salutari anche per gli stessi padroni. Tuttavia, per via di impegni lavorativi o quant'altro può capitare che il cane resti solo più a lungo del dovuto e che, nei casi più estremi,...
Gatti

5 segreti per educare i gatti

Il gatto è sempre più apprezzato e scelto come animale domestico da tante famiglie di tutto il mondo; il suo intuito, il suo caldo abbraccio peloso e la sua intelligenza ne fanno un compagno di vita affettuoso, curioso ed indipendente. L'istinto intraprendente...
Cani

10 regole per insegnare al cane a non abbaiare

Il tuo cane abbaia sempre e disturba il vicinato? Non ce la fai più a sentirlo abbaiare tutto il giorno? Vorresti insegnarli a non abbaiare ma non sai come fare? Bene, oggi ti mostrerò 10 regole per insegnare al tuo cane a non abbaiare. I risultati...
Cani

5 comandi fondamentali per il cane

Quando si adotta un cucciolo è fondamentale prendersi cura di lui e donargli tutta l'attenzione di cui ha bisogno. Allo stesso tempo, è fondamentale fornire al piccolo Fido tutto lo stretto necessario di cui ha bisogno per vivere felice, ovvero delle...
Gatti

Come educare un gattino

Il gatto, in quanto felino, è un animale molto indipendente e lo è sin da subito. La prima educazione, infatti, la riceverà esclusivamente dalla mamma. Questo vuol dire che, almeno in un primo momento, il tuo ruolo non sarà riconosciuto e potrai iniziare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.