Come educare il gattino alla lettiera

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Se avete adottato un micio di pochi mesi o avete intenzione di farlo vi sarà utile sapere come educare il gattino all'uso della lettiera. Per evitare che il nostro amico a quattro zampe faccia i bisognini in giro per casa è fondamentale insegnargli subito dove può farli. Educarlo non è difficile (naturalmente i gatti cercano terreno fresco o sabbia per nascondere i propri bisogni) e bastano poche e semplici mosse per fare del vostro micio un inquilino educato e pulito!

28

Occorrente

  • cassettina igienica
  • lettiera
  • paletta
  • pazienza
38

Procuratevi una cassettina igienica, assicurandovi che i bordi non siano troppo alti da rendere difficile l'entrata e l'uscita del gattino; sistematela in un luogo tranquillo e riparato, soprattutto lontano dalla ciotola del cibo e dell'acqua. Sul fondo della cassettina versate uno strato abbondante di lettiera, preferibilmente a granuli ecologici (di mais) che non fanno polvere e si tolgono più facilmente.

48

Dopo che ha mangiato, mettete il gattino nella cassettina lasciandolo per qualche secondo sulla sabbia e poi sollevatelo; tenetelo in braccio, accarezzatelo per tranquillizzarlo e poi rimettetelo sulla sabbia: generalmente, a questo punto, il gattino ne intuisce l'utilizzo. Se occorresse uno stimolo ulteriore, scavate un poco con le dita lui, per imitazione, sarà portato a fare altrettanto.

Continua la lettura
58

Sempre nella fase di apprendimento, prendetegli delicatamente le zampine anteriori e movendole avanti e indietro fategli spostare la sabbia. Questo gesto lo stimolerà a farlo da solo proprio quando avrà bisogno di fare i bisognini. Se invece sporcasse fuori dalla lettiera, prendetelo e delicatamente fategli avvicinare il naso al bisognino e poi portatelo subito nella lettiera. Questo gli consentirà di associare le due cose: attenzione però a non urlare, questo lo spaventerebbe e produrrebbe effetti contrari.

68

Solo per il primo periodo di educazione, ogni volta che il gattino sporca nella lettiera dovrete gratificarlo con una carezza e con parole dolci di soddisfazione, perché capisca di aver fatto un'azione corretta. Potete anche premiarlo con un biscottino, ma solo per i primi periodi di educazione. Ripetete queste azioni alcune volte durante i primi giorni, perché il gattino le memorizzi, ma vi assicuriamo che non ci vorrà molto prima che impari. Il gatto infatti è un animale molto intelligente e basterà solo qualche rimprovero e un po' di pazienza da parte vostra per scoraggiarlo nella prosecuzione del comportamento scorretto e portarlo sulla retta via!

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non spostate mai la lettiera, una volta che il gattino avrà appreso il meccanismo: cambiargli posto potrebbe disorientarlo
  • Ricordate di pulire subito la lettiera dagli escrementi: i gatti sono puliti e non amano farla dove c'è sporco
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

10 cose da sapere sulle lettiere per gatti

Uno dei vantaggi nel possedere un gatto anzichè un cane sta nell'uso della lettiera da parte dei mici. Il padrone di un gatto non ha bisogno di portarlo fuori regolarmente per fargli fare i suoi bisogni. E non deve neanche passare mesi e mesi ad addestrarlo...
Gatti

Come addestrare il gatto all'uso della lettiera

Quando si accoglie un cucciolo di gatto nella propria casa è fondamentale che abbia la sua lettiera a disposizione, poiché il gatto è un animale che per natura ama fare i bisogni nella lettiera in maniera del tutto istintiva. Infatti, nella maggior...
Gatti

Come educare il gatto alla lettiera

La compagnia di un animale domestico rende piena e vivace la vita di ogni giorno. La sua presenza è quasi paragonabile a quella di un caro amico. Per molti, cani e gatti sono quasi come figli. E sotto diversi aspetti è proprio così. Oltre al fattore...
Gatti

Come abituare il gatto alla lettiera

I gatti sono i felini più belli del mondo, sono dolci, teneri, affettuosi, sanno farsi amare e dimostrano il loro affetto per il padrone tutto a modo loro, ma portare un dolce gattino a casa non è tutto rose e fiori, infatti i nostri amici a quattro...
Gatti

5 segreti per educare i gatti

Il gatto è sempre più apprezzato e scelto come animale domestico da tante famiglie di tutto il mondo; il suo intuito, il suo caldo abbraccio peloso e la sua intelligenza ne fanno un compagno di vita affettuoso, curioso ed indipendente. L'istinto intraprendente...
Gatti

Come accogliere un gattino in casa

Avere un gatto in casa è sicuramente un atto d'amore, ma questa situazione comporta anche una grande responsabilità. Infatti, anche se i gatti vengono considerati animali indipendenti necessitano di stare in un ambiente familiare ed hanno bisogno di...
Gatti

10 consigli per la salute del gatto

Se intendiamo portarci a casa un gattino oppure ne abbiamo già uno o più di uno da doverci occupare, teniamo in considerazione che lo faremo nel migliore dei modi possibili. In primo luogo, per far si che questi sia in salute, lo porteremo regolarmente...
Gatti

Come far smettere di piangere il gattino

Gli animali domestici, per molte persone, una volta arrivati a casa diventano in poco tempo parte della famiglia. Cani e gatti sono una grande compagnia e fonte di gioia, anche se a volte possono combinare piccoli guai in casa. La cosa più importante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.