Come educare un cane a stare con un gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli animali si sa, sono i migliori amici dell'uomo: ci rendono persone migliori in quanto si fidano ciecamente di noi e ci portano ad aprire totalmente il nostro cuore e sciogliere ogni inutile e superflua riserva di qualsiasi tipo o genere. Amare gli animali significa amare ogni genere e specie; ecco perché molto spesso accogliamo nelle nostre case degli amichetti a quattro zampe che per antonomasia non vanno molto d'accordo tra di loro. L'esempio tipico sono il gatto ed il cane. In questa semplicissima ed intuitiva guida, analizziamo nel dettaglio come educare al meglio un cane a stare con un gatto! Non ci resta che augurarvi una buona lettura e anche una giusta dose di pazienza!

26

Occorrente

  • pazienza,libri sull'argomento
36

Bisogna prima di tutto, individuare e capire qual è l'animaletto che abita da prima la nostra casa e che tipo di carattere esso abbia. Se è il cane è necessario addestrarlo per bene e insegnarli pian piano a "convivere" con gli altri pelosetti. Infatti più il cane è solitario ed aggressivo, maggiormente sarà indisposto nei confronti di altri cani e gatti. Quindi portate spesso il vostro cane nei parchi e nei giardini dove vi sono gli altri animali e fatelo socializzare, per renderlo quindi solare e non geloso nei confronti degli altri animali e delle persone umane.

46

Lo stesso ragionamento deve avvenire per il gatto, anche se qui la questione è leggermente più delicata perché la sua natura è per antonomasia più forte, indipendente e più solitaria. È necessario quindi che il padrone in questo caso sia sensibile e bravo a non farlo sentire escluso e prediligere, per la convivenza, i cani di piccole dimensioni o comunque quelle razze che sono definite più bonarie e mansuete.

Continua la lettura
56

Quindi, quando si porta il gattino in casa, per prima cosa bisogna non lasciarlo solo, per analizzare e scoprire se con il gatto, c'è una parvenza di "simpatia"; infatti vi sono dei casi particolari in cui non si può fare assolutamente niente, perché se il cane vuole aggredire, inseguire o ringhia verso il micio, anche se è passato molto tempo da quando il gatto è in casa, è necessario dividerli per forza. Se invece c'è una normale e comunissima diffidenza tra animaletti che non si conoscono, è bene farli abituare piano piano; quindi il cane ed il gatto devono annusarsi, devono leccarsi e se si piaceranno sarà amore a prima vista. È assolutamente necessario non forzare i tempi, avere pazienza e premura nel curare sia il cane che il gatto: è fondamentale la loro incolumità fisica e mentale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • non perdetevi d'animo se all'inizio gli animali si rifiutano di collaborare

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come educare un gattino in casa

Chi di voi non ha mai sognato di aver a che fare con un gattino durante l'arco della vostra vita? Sembrerebbe che continua ad esistere qualcuno che nutre un po' di timore o di astio nei confronti degli amici a quattro zampe, ma probabilmente il tutto...
Gatti

Come educare un gatto

Ecco una guida, che tornerà molto utile a tutti coloro i quali amano i gatti ed anche il loro mondo. Sono veramente in tanti coloro i quali, hanno in casa un gatto o anche più di uno e desiderano magari insegnare loro qualcosa ed educarlo al meglio....
Gatti

Come educare un gatto domestico

Educare un gatto è assolutamente possibile, diversamente da ciò che si pensa. Infatti, quando si parla di "addestrare" o di educare un animale, si pensa sempre ad un cane, ma in realtà, se si ha una certa pazienza, è possibilissimo anche addestrare...
Gatti

Come educare il gatto a rispondere al suo nome

Se desideriamo adottare un animale per farlo vivere con noi nella nostra abitazione, prima di farlo dovremo essere sicuri di poterci sempre prendere cura di lui garantendogli sempre tutto il cibo e le cure di cui ha bisogno, oltre a dedicargli quotidianamente...
Gatti

Come educare correttamente un gatto

Il gatto è, insieme al cane, l'animale domestico per eccellenza. Moltissimi, infatti, vivono all'interno delle nostre case, negli appartamenti o nei nostri giardini. Si tratta di animali molto indipendenti, ma amano comunque sentirsi amati, coccolati...
Cani

Come educare un cucciolo a non sporcare in casa

Adottare e allevare un cucciolo di cane o di gatto sono sicuramente un’esperienza molto bella. Imparare a prendersene cura è inoltre educativo per ogni uomo o donna, indipendentemente dalla sua età. Avere un cucciolo in casa può però anche comportare...
Cani

Come educare un cucciolo a fare i bisogni fuori casa

È sicuramente molto piacevole, divertente ed entusiasmate avere un cucciolo in casa. Questo però potrebbe comportare molte noie, fastidi e problemi non sempre di facile ed immediata soluzione. Senza dubbio, uno dei più grandi problemi da risolvere,...
Gatti

5 regole d'oro per educare il gatto

Il gatto è un animale domestico e appartiene alla categoria dei felini. È una specie molto indipendente e adora le coccole! Quando si decide di accogliere un gatto in casa bisogna educarlo. Insegnandogli delle regole di comportamento. Naturalmente all'inizio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.