Come eliminare gli acari dell'orecchio del cane

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Gli acari sono minuscoli parassiti, trasparenti o semitrasparenti. Prediligono gli ambienti caldi ed il buio, come il canale uditivo dei cani. In particolare, si nutrono di pelle morta e cerume. Inoltre infestano anche le zampe, la coda, la testa il collo. Il contagio avviene per sfregamento e può manifestarsi anche nello stesso ambiente domestico. A tale proposito, ecco una guida con alcuni consigli su come eliminare gli acari dell'orecchio del cane.

25

Occorrente

  • Acaricidi
  • 30 ml di olio d'oliva oppure olio di mandorle e 400 Ul di vitamina E
  • Romice crespo ed un cucchiaio di acqua
  • Ovatta e cera
35

Preparare una soluzione a base di oli

Gli acari canini infestano l'animale in qualsiasi periodo dell'anno e si riproducono rapidamente e danno poi origine alla rogna otodettica o otoacariasi. Il cane manifesta prurito intenso, scuote la testa e si sfrega ovunque. Si procura involontariamente piaghe e piodermiti. Inoltre, mostra inappetenza, irrequietezza, perde peso e pelo. Per eliminare la sua sofferenza, consultare immediatamente il veterinario di fiducia. Nel frattempo, potete ricorrere ad alcuni rimedi naturali per eliminare gli acari dall'orecchio del cane. Le sostanze a base oleose scoraggiano i parassiti. Pertanto, potete preparare una soluzione liquida con olio di mandorle oppure del tipo extravergine d'oliva miscelandoli con della vitamina E. Una volta fatto ciò, applicare il prodotto appena tiepido nel meato uditivo, una o due volte al giorno.

45

Utilizzare la tintura di Romice crespa

Massaggiare delicatamente la zona per un minuto circa. Successivamente, eliminare il cerume e l'olio in eccesso. In questo modo, si ridurrà il prurito da acari. Lasciare riposare l'orecchio per tre giorni, per favorire i processi di guarigione. Per eliminare gli acari, utilizzare in alternativa la tintura madre di Romice crespa, diluendo nove gocce in un cucchiaio di acqua. Trattare l'orecchio ogni tre giorni per circa sei settimane. In ogni caso, conviene consultare sempre il veterinario di fiducia. I trattamenti variano in base alla gravità. In particolare, vengono prescritti shampoo, creme, lozioni e polveri. In alcuni casi, anche farmaci orali oppure iniettabili.

Continua la lettura
55

Usare ovatta e cera

in presenza di acari nell'orecchio del cane si tra l'altro una buona toelettatura, un collare ed un guinzaglio specifici. Inoltre, ogni ambiente casalingo va pulito e disinfettato con molta attenzione. Infine per evitare che durante i trattamenti antiacari appena citati il cane possa grattarsi e rompere a sangue l'orecchio, vi conviene usare (almeno in casa), il classico imbuto, in modo da impedirgli di eseguire questa dannosa azione. Per garantire una maggiore efficacia al prodotto utilizzato, potete anche inserire dei tappi usando prima dell'ovatta e poi della cera.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Gatti: guida ai parassiti e agli insetti pericolosi

I gatti sono dei bellissimi ed adorabili animali di compagnia. Al giorno d'oggi sono molte le famiglie che decidono di adottare un gatto, e le motivazione che le portano a questa importante scelta sono tantissime. Per prima cosa, il gatto rappresenta...
Cura dell'Animale

Cos'è la rogna del coniglio e come curarla

Il problema degli acari della pelle, più comunemente conosciuto come rogna, è la malattia più comune della pelle dei conigli. Invisibili agli occhi, gli acari tendono facilmente a diffondersi sul fieno e nella biancheria da letto e, mentre non costituiscono...
Cura dell'Animale

Come pulire le orecchie al criceto

Il criceto, grazie al suo aspetto buffo e simpatico, è il più diffuso roditore domestico nelle case degli italiani, seguito a ruota dal coniglio nano. Questo simpatico animaletto non richiede troppa attenzione ed ha una salute ferrea, però bisogna...
Cura dell'Animale

Prodotti indispensabili per la cura del coniglio

Il coniglio, come tutti i nostri amici a quattro zampe, ha bisogno di essere pulito e curato. Se per tutti gli animali domestici è necessario un attento riguardo per la loro salute, questo vale ancora di più per i conigli. Infatti, sono animali molti...
Cani

Come Combattere La Forfora Del Cane

Accarezzando il vostro cane vi siete accorti che il vostro amico a quattro zampe ha la cute secca e screpolata? Anche lui, come noi, può avere la forfora. In questa utile guida cercheremo di prevenire e combattere l’insorgere della forfora, rivolgendo...
Cani

Come eliminare il cattivo odore dalle orecchie del tuo cane

Quando decidi di adottare un cane, sei consapevole del fatto che esso avrà bisogno di cure e di molte attenzioni. Inoltre, è necessario che il caratteristico odore emanato dal suo pelo, non arrechi disturbo al tuo olfatto. Tutti i cani, a seconda della...
Cani

10 consigli per pulire le orecchie al cane

La salute e il benessere dei nostri amici animali passano anche dalla loro igiene. Fare il bagno al cane e spazzolarlo non è sufficiente per garantirgli il massimo della protezione. Alcuni organi sono molto delicati e richiedono attenzioni quotidiane....
Cani

Come pulire occhi e orecchie al cane

Tutti gli animali tenuti in casa oppure in un giardino (ad esempio, cani, gatti, coniglietti e molti altri) necessitano di cure, ed in ogni caso hanno bisogno di essere accuratamente puliti, spazzolati ed alimentati a dovere. Anche i cani, pertanto, così...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.