Come eliminare il cattivo odore dalla lettiera del gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Un gatto può essere davvero un compagno fantastico, un incredibile amico in grado di portare sempre molta allegria in ogni casa, con le sue fusa e con il suo modo di giocare coinvolgente. Sia che si viva da soli o che si abbia una famiglia, magari con dei bambini piccoli, un gatto è un animale da compagnia che si rivela, allo stesso tempo, indipendente e amorevole. Possedere un gatto è un’esperienza gratificante ma che, come avviene per ogni animale, richiede qualche attenzione particolare da parte del padrone. Oltre a nutrirlo, a pulirlo e a farlo giocare, il padrone ha infatti il dovere di provvedere ai bisogni dell'animale che, nel caso in cui viva in casa, questo espleta nella sua lettiera. Ecco, allora, una guida utile per capire come eliminare il cattivo odore dalla lettiera del gatto.

26

Occorrente

  • Lettiera
  • Soluzione a base di silice
36

Per prima cosa occorre specificare che, se trascurata, la lettiera inizia non solo ad emanare cattivi odori, ma diviene anche il luogo ideale per la moltiplicazione di germi e batteri che potrebbero causare gravi infezioni al gatto. La soluzione migliore sarebbe quella di pulire la lettiera una volta al giorno, cambiando tutta la sabbia presente nella cassetta.

46

Esistono in commercio, tuttavia, molti tipi di materiale idoneo ad essere utilizzato come lettiera per il vostro micio e in grado di aiutare i padroni a migliorare l'ambiente in cui il gatto fa i suoi bisogni. Se è vero che le lettiere piú diffuse sul mercato sono a base di sabbia, è anche vero che queste soluzioni, pur incapsulando feci e urine del gatto, non riescono ad annientare la puzza. Un consiglio per evitare i cattivi odori, quindi, è quello di utilizzare la lettiera a cristalli: si tratta generalmente di particelle di silice, un materiale che ha la particolarità di riuscire ad assorbire gli odori. Per chi usa una lettiera a base di cristalli, è consigliabile sostituire la miscela una o due volte la settimana.

Continua la lettura
56

È importante anche lavare regolarmente la lettiera del vostro gatto. Una volta a settimana, svuotatela completamente e lavatela bene con acqua e sapone neutro. Evitate i detergenti particolarmente profumati, perché gli odori troppo marcati potrebbero infastidire il vostro micio e allontanarlo dalla sua lettiera. Una volta lavata la lettiera per bene, risciacquate e lasciatela asciugare al sole, prima di mettere una nuova soluzione al suo interno. Potete anche utilizzare dei deodoranti per lettiera. Si trovano nei negozi specializzati in articoli per animali e possono risultare molto utili per eliminare il problema degli odori sgradevoli. In alternativa, potete usare anche il bicarbonato di sodio: è sufficiente mescolare una tazza di bicarbonato alla lettiera del vostro micio. In questo modo, potete risolvere lo sgradevole problema degli odori cattivi, in maniera rapida ed economica.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rinnovate l'applicazione del deodorante per lettiera una volta al giorno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

10 consigli per togliere i cattivi odori dalla lettiera del gatto

Come il leone è il re della foresta, il gatto domestico diventa il re della nostra casa. Questo felino che si aggira per gli ambienti con passo felpato, si appropria spesso di spazi esclusivi nei quali dormire o giocare. È un animale curioso e si interessa...
Gatti

Come scegliere la lettiera per il gatto

La cassetta igienica del vostro micio è un accessorio importante che non può mancare nel suo corredo: dopo aver mangiato, è uno dei primi 'appuntamenti' del proprio amico a 4 zampe! Ovviamente dovrete riempirla con l'apposita sabbia, che deve essere...
Gatti

Come addestrare il gatto all'uso della lettiera

Quando si accoglie un cucciolo di gatto nella propria casa è fondamentale che abbia la sua lettiera a disposizione, poiché il gatto è un animale che per natura ama fare i bisogni nella lettiera in maniera del tutto istintiva. Infatti, nella maggior...
Gatti

Come insegnare al gatto a fare i bisogni nella lettiera

Se possedete un gatto e non riuscite ad addomesticarlo, oppure ne avete preso uno da poco e volete insegnare al gattino come fare i bisogni nella lettiera, dovete sapere che occorrerà molta pazienza e molto tempo. C'è da dire che i gatti siano animali...
Gatti

Come igienizzare la lettiera del gatto

Il gatto tiene molta compagnia e, a differenza del cane, è più facile da gestire. Non deve essere portato al guinzaglio, non ha bisogno di uscire per fare i suoi bisogni o la passeggiatina quotidiana, non necessita di grandi spazi aperti e sa essere...
Gatti

Lettiera per gatti: come scegliere la migliore

Questo articolo è dedicato a tutti gli amanti degli animali e, nello specifico, è dedicata a coloro che hanno deciso di adottare un gattino ma non hanno un giardino, di conseguenza, dovranno adeguarsi ai "bisogni" del piccolo amico peloso equipaggiandosi...
Gatti

Come scegliere una lettiera ecologica per il gatto

Generalmente si afferma che il miglior amico dell'uomo è il cane, ma chi possiede un gatto sa che anche questi felini sono in grado di dare abbastanza amore ed affetto. Erroneamente sono spesso dipinti come animali freddi ed indifferenti. I gatti sono...
Gatti

Gatto che sporca fuori dalla lettiera: 5 consigli

Il gatto è uno dei più affascinanti esemplari del regno animale; un piccolo felino domestico. Sono molti, infatti, coloro che possiedono un gatto nella propria abitazione, anche perché è risaputo che, tra i vari animali, il gatto è molto pulito....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.