Come eliminare il cattivo odore del cane

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il manto del cane può avere un odore sgradevole, che difficilmente si riesce ad eliminare, soprattutto se si sottovalutano le cause e si va per tentativi. Capita così di utilizzare diversi prodotti, a volte anche costosi, senza ottenere alcun risultato. Questa guida vi chiarirà i motivi principali del problema, suggerendovi i rimedi giusti per eliminare il cattivo odore del cane.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Bicarbonato di sodio
37

La prima causa del cattivo odore del manto canino è la cattiva nutrizione. Cibi poco salutari e inappropriati, oltre a costituire fattore di rischio di diverse malattie, manifestano i loro effetti negativi sul pelo del cane, che risulterà opaco e maleodorante. La prima cosa da fare è quindi adottare una corretta alimentazione, in modo che il vostro amico a quattro zampe sia forte e sano, ed il suo pelo lucido, soffice e profumato.

47

Naturalmente una corretta alimentazione è fondamentale, ma non basta a risolvere il problema. L'odore forte che emana il pelo è spesso causato da accumulo di batteri e di grasso. Non dovete assolutamente trascurare l'igiene del vostro cane; per dirla chiaramente, un bel bagno di tanto in tanto non può mancare! Per il bagno non utilizzate prodotti aggressivi e profumati; questi possono danneggiare lo strato protettivo della pelle, con l'ulteriore conseguenza di accentuare anche il cattivo odore. Usate detergenti delicati ed evitate di ricorrere a quelli che avete in casa per la vostra igiene personale; orientatevi piuttosto su prodotti specifici per animali a ph neutro. Quanto alla frequenza dei lavaggi, non esagerate, altrimenti rischiate di danneggiare la cute, provocandone irritazione e secchezza. Regolatevi a seconda delle esigenze particolari e magari consultate il veterinario; in generale evitate comunque di lavare il cane più di una volta al mese.

Continua la lettura
57

Dopo aver lavato il vostro cane, asciugatelo ber bene. Il pelo bagnato, come avrete notato, emana un forte odore; la causa sono i batteri che si nutrono del sebo dell'animale e che prosperano negli ambienti umidi, dove trovano il loro habitat ideale. È bene quindi che l'asciugatura segua immediatamente il lavaggio.

67

Un altro accorgimento da non trascurare è la spazzolatura, che permette di eliminare il pelo morto. Spazzolate il vostro cane con regolarità, una o due volte alla settimana, a seconda che abbia il pelo lungo o corto.

77

Questi appena indicati sono i rimedi essenziali, ovvero l'abc perché il vostro cane sia sano, pulito e profumato; ma c'è anche un ulteriore rimedio naturale per sconfiggere il cattivo odore: il bicarbonato. Sciogliete nell'acqua un pugno di bicarbonato di sodio, cospargete il manto del cane e massaggiate per bene; infine spazzolate fino a che non ci sarà più traccia di bicarbonato; asciugate il pelo, e il gioco è fatto! Un'ultima cosa è fondamentale tenere a mente; l'igiene è importante, ma non confondete il cattivo odore con l'odore naturale del cane; questo non può e non deve sparire!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come migliorare l'odore del tuo cane

Non tutte le persone che decidono di acquistare o adottare un cucciolo, sanno che il cane può generare degli odori che a volte possono risultare ...
Cani

Come preparare un prodotto naturale per pulire il pelo del cane

Chiunque abbia in casa un cane, il migliore amico dell'uomo, sa sicuramente quanto sia difficile riuscire a mantenere sempre il suo pelo pulito. Tutti ...
Cani

Come profumare il tuo cane

Molti adorano i cani. Molti li adorano quando sono puliti, con il pelo liscio e profumato. Ma come far sprigionare un odore piacevole alla pelliccia ...
Cura dell'Animale

Come lavare a secco il cane

Quando si decide di prendere un animale, cane, gatto od altro, si deve pensare che questi esserini necessiteranno di essere accuditi. Cibo e bagnetto sono ...
Cani

Come eliminare il cattivo odore dalle orecchie del tuo cane

Quando decidi di adottare un cane, sei consapevole del fatto che esso avrà bisogno di cure e di molte attenzioni. Inoltre, è necessario che il ...
Cani

Come curare un Terranova

Il Terranova è un cane di grossa taglia, forte, con spiccate attitudini funzionali, in origine impiegato come cane da lavoro per tirare le reti dei ...
Cura dell'Animale

Come eliminare le pulci dal cane con rimedi naturali

Con l'arrivo della bella stagione, i cani accompagnati dai loro padroni, frequentano con maggiore assiduità parchi e giardini pubblici, aumentando, così, il rischio di ...
Cani

10 errori da evitare quando lavi il cane

Chiunque possieda un cane sa bene quanto sia importante la sua igiene e la sua salute. Le due cose sono strettamente dipendenti. L'amante del ...
Animali da Compagnia

Come Lavare Un Porcellino D'India

Il porcellino d'India è un animale dall'aspetto grazioso e dal carattere dolce, ideale per farvi compagnia. Spesso, però, tende a emanare cattivo odore ...
Cani

Come lavare un cane di grossa taglia

Avere il proprio cane sano e pulito sono due fattori importanti, per chi vuole bene al proprio cane e aspira a diventare un buon proprietario ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.