Come far dimagrire il cane

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Si stima che quasi la metà dei cani in Italia sia in sovrappeso o soffra di obesità. Entrambe sono condizioni pericolose per la vita dell'animale. Infatti, la ricerca veterinaria dimostra che i cani in perfetto peso forma vivono circa due anni in più rispetto a quelli in sovrappeso. Se notiamo che il nostro cane sta iniziando a ingrassare, dobbiamo intervenire tempestivamente. Sono molti i fattori che possono contribuire a eccessivo aumento di peso, come la sedentarietà, la sterilizzazione o l'età. In ogni caso, è un problema da non sottovalutare per salvaguardare la salute dell'animale. Scopriamo qui di seguito alcune tecniche per far dimagrire il nostro cane in modo sano.

25

Controllo veterinario

La prima cosa da fare quando notiamo un significativo aumento di peso nel nostro cane è portarlo a fare una controllo dal veterinario. Il medico eseguirà una visita sull'animale così da escludere le eventuali patologie che potrebbero aver causato l'aumento di peso. Quindi potrà consigliarci una dieta equilibrata da far seguire al cane, fornendoci le giuste indicazioni sul suo peso-forma ottimale.

35

Regolare il cibo

Chiediamo consiglio al veterinario in merito alla quantità ideale di cibo da somministrare al cane, facendoci indicare eventualmente una marca di mangime dietetico di buona qualità. Riduciamo il cibo offerto all'animale se stiamo esagerando con le dosi, calcolando di fornirgli circa l'80% delle calorie giornaliere di cui ha bisogno. In particolare, evitiamo di dargli cibo fuori pasto, soprattutto avanzi di cucina, più ricchi di grassi e zuccheri rispetto a croccantini e scatolette. Eliminiamo i premi in cibo o sostituiamoli con ricompense meno caloriche. In ogni caso, non costringiamo mai l'animale a saltare i pasti o al digiuno. Infatti, queste sono pratiche estremamente dannose per la salute del suo apparato digerente. Se il cane soffrirà la fame, il suo fisico e il suo umore ne risentiranno.

Continua la lettura
45

Attività fisica

Per far dimagrire il cane, una dieta equilibrata non basa. Bisogna associarla a dell'attività fisica regolare e costante. Così come gli essere umani, infatti, anche gli animali hanno bisogno di bruciare le calorie con il moto. Inoltre, l'eccessiva sedentarietà rovina il sistema muscolare e scheletrico del cane. Accanto all'alimentazione bilanciata, è necessario sviluppare un piano di allenamento per il cane. Ad esempio, portiamolo a fare una corsa al parco ogni giorno oppure facciamo fare una lunga passeggiata in città, stimolandolo con giochi come il riporto di un bastoncino o di una pallina durante il percorso. Non serve farlo correre per molte ore al giorno, servirebbe solo a stancarlo eccessivamente, compromettendo la sua salute. Basta un'attività fisica quotidiana di qualche decina di minuti per tenerlo in forma.

55

Proteina L-carnitina

Un modo per incentivare il dimagrimento del cane è usare degli integratori alimentari. In particolar modo, possiamo aggiungere alla sua dieta la proteina L-carnitina, la quale svolge un importante ruolo metabolico. Questa proteina velocizza il metabolismo dei grassi, controlla la quantità di zucchero nel sangue e stimola la formazione di massa muscolare magra.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come far dimagrire il gatto

I gatti, come tutti gli altri animali, necessitano di numerose cure ed attenzioni per poter vivere sereni e in salute. Se non gli si dedica il tempo necessario infatti, essi possono incorrere in gravi malattie. Una delle più frequenti è senz'altro l'obesità,...
Animali da Compagnia

Come far dimagrire il criceto

La maggior parte della famiglie italiane possiede un piccolo animale domestico in casa: essi sono una vera e propria risorsa, poiché aiutano a migliorare alcuni aspetti della propria personalità. Se si ha in casa un criceto, ci si è certamente accorti...
Cura dell'Animale

Come capire se il tuo animale è sovrappeso

La nostra cultura comprende da tempo immemore l'allevamento di animali nel focolaio domestico. Cani, gatti, uccelli di piccola taglia, pesci, roditori e quant'altro spesso e volentieri fanno parte di molte famiglie, addirittura, arrivando ad essere componenti...
Gatti

Come tenere sotto controllo il peso del gatto

I gatti sono tra gli animali più difficili da accudire, ma anche tra quelli che ci danno più soddisfazioni. Proprio per questa difficoltà nell'accudirli, tra i gatti l'obesità è un problema comune che può comportare diversi danni alla salute del...
Volatili

Come capire se il pappagallino sta male

Scegliendo di portare in casa un pappagallo, ci si fa carico anche della grossa responsabilità di mantenerlo e prendersene cura nel migliore dei modi. E per quanto questo sia vero per tutti gli animali da compagnia, per i pappagalli diventa ancora più...
Animali da Compagnia

L'alimentazione del coniglio

Il coniglio è un roditore che vive allo stato selvatico in tane sotterranee dove si ripara durante il giorno e uscendone alla sera per cercare cibo. Questa cosa è valida se parliamo di un coniglio selvatico ma quando si fa riferimento a quello domestico,...
Cani

Come capire se un cane è diabetico

Il diabete è un disordine ormonale che rende difficile digerire correttamente lo zucchero. Un cane diabetico non produce abbastanza insulina oppure non può utilizzare correttamente quella prodotta dal suo pancreas. Quando ciò accade, lo zucchero non...
Cani

5 consigli per prevenire l'ernia del disco

Per ernia del disco si intende un trauma degenerativo alla colonna vertebrale. Normalmente, i cuscinetti tra le vertebre ne impediscono lo sfregamento ed attutiscono gli urti. Tuttavia, una lesione, un rigonfiamento oppure un progressivo deterioramento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.