Come fare le trecce sulla criniera del cavallo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La criniera rappresenta senza dubbio una delle parti più belle ed appariscenti di un cavallo. Spesso può risultare esteticamente gradevole arricchire la chioma dell'animale con delle eleganti trecce che ne abbelliscano ulteriormente il portamento e l'immagine. Questa operazione si può effettuare in previsione di una gara ippica (se siete proprietari di un cavallo da corsa) oppure semplicemente se desiderate che il vostro "amico" sia il più bello del maneggio! Anche una persona poco esperta può riuscire in questa semplicissima opera di acconciatura. Ecco quindi come fare le trecce sulla criniera del cavallo in modo semplice, divertente e veloce.

26

Occorrente

  • Sgabello, spazzola, elastici, albume d'uovo, gel per capelli
36

Per migliorare con le trecce l'acconciatura del vostro cavallo dovrete innanzitutto effettuare delle azioni preliminari. Lavate la criniera del cavallo e pettinatela per renderla di una lunghezza il più possibile uniforme. Cercate di svolgere questa operazione qualche ora prima della preparazione della treccia per far si che l'animale non sia costretto a rimanere per troppo tempo fermo nella medesima posizione. Successivamente si potrà legare il cavallo (magari porgendogli del fieno) ed iniziare così a fargli la treccia sulla criniera, non prima di aver utilizzato uno sgabello per portarvi all'altezza giusta rispetto al collo dell'animale.

46

Per prima cosa occorrerà prendere la criniera del cavallo e spazzolarla nuovamente in modo da eliminare del tutto eventuali resistenze o grumi di pelo. Dopo esservi accertati che la chioma sia completamente fulgida, iniziate a prendere delle cospicue porzioni di criniera fino a costituire una prima ciocca. Si consiglia di fissare ogni ciocca con un elastico e di passare poi alla ciocca successiva. Più ciocche si formeranno, più il vostro cavallo apparirà bello, slanciato ed elegante.

Continua la lettura
56

A questo punto sarà necessario intrecciare ciascuna ciocca in modo del tutto uniforme e seguendo per ogni ciocca sempre gli stessi movimenti. L'elastico precedentemente utilizzato per fissare le singole ciocche dovrà ora essere sfilato e usato per chiudere la treccia in modo da renderla stabile ed aderente al collo dell'animale. Per mantenere la treccia nella stessa posizione si può all'occorrenza utilizzare dell'albume o, meglio ancora, un semplice ma efficace gel per capelli. Ecco effettuata in pochissimo tempo e senza particolari disagi per il cavallo, una bella treccia che di certo contribuirà a migliorare l'estetica di questo elegante animale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per tenere il cavallo fermo durante la costruzione delle trecce è necessario legarlo e lasciargli a disposizione del fieno

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come lavare il cavallo

Il cavallo è un animale piuttosto vanitoso ed amante dell’igiene per cui se ne abbiamo uno e lo alleviamo per diversi motivi che possono essere quelli di farlo partecipare a gare o manifestazioni equine, o per lavori di trasporto di materiali o di...
Cura dell'Animale

Come pulire il mantello dei cavalli grigi

Imparare a mantenere pulito il mantello di un cavallo è un passo fondamentale per aiutare a tenere equilibrato il suo livello di igiene. È un'operazione che va eseguita pressochè quotidianamente. Il mantello dei cavalli grigi, detti anche leardi, è...
Cura dell'Animale

5 errori da evitare nella pulizia del cavallo

Una delle operazioni più importanti da compiere, se si possiede un cavallo, o se ne cavalca uno, è la sua corretta pulizia. La cura del cavallo, detta, con termine anglosassone, grooming, serve non solo a rimuovere la sporcizia che potrebbe essersi...
Gatti

Come fare un costume per il gatto

Il carnevale è tra le feste più attese dell'anno dai più piccini ma anche dagli adulti. In quest'occasione, per qualche giorno, si indossano i panni di supereroi, personaggi delle fiabe o dei cartoni animati. Da qualche tempo, impazza una nuova e...
Animali da Compagnia

Come occuparsi di un coniglio nano testa di leone

Il Coniglio nano "Testa di Leone", animale appartenente al genere Oryctolagus della famiglia dei Leporidi (e non Roditori come molti credono), deve il suo nome alla caratteristica criniera leonina, singola o doppia, formata dalla pelliccia intorno al...
Cura dell'Animale

Come mantenere lucido il pelo del cavallo

Chi ha un cavallo sa bene che con il tempo la lucentezza della criniera del fido destriero si spegne. Questo perché ogni tipo di sporcizia si insinua tra il pelo. Quando si decide di pulire e lucidare il pelo del cavallo, molti non sanno quale sistema...
Cani

Come tosare un cavallo

Prendersi cura di un cavallo non è per niente facile. Per chi crede che un cavallo non richieda cure estetiche si sbaglia di grosso. In realtà proprio come qualsiasi animale domestico anche il cavallo richiede di amorevoli cure come la tosatura del...
Altri Mammiferi

Come cercare i parassiti sul cavallo

Soprattutto a partire dall'inizio della stagione primaverile e successivamente di quella estiva, la presenza di parassiti come zecche, pidocchi e acari, diventa un problema da tenere nella massima considerazione, specialmente nel caso in cui si possieda...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.