Come fare lo shampoo a secco a un gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Fra tutti gli animali domestici, il gatto è sicuramente quello più pulito in assoluto. Se ci soffermiamo a guardarlo attentamente, possiamo notare quanto tempo dedica per effettuare le sue continue pulizie personali. Se il nostro micio fosse un gatto che vive solo ed esclusivamente all'interno della nostra casa, questa procedura potrebbe essere considerata quasi sufficiente. Diventa invece un discorso completamente diverso se l'animale trascorre molto tempo fuori dalle mura domestiche. Se questa descrizione calza pennello al gatto di casa nostra, allora andiamo a vedere alcuni pratici consigli su come fare lo shampoo a secco al nostro piccolo amico.

25

Occorrente

  • shampoo secco
  • spazzola
35

Utilizzare lo shampoo a secco sul pelo

Esistono gatti che amano tuffarsi nell'acqua, giocare con essa e di conseguenza il momento del bagno viene considerato come un gioco quindi ben tollerato. Al contrario, ci sono invece bestiole che proprio non riescono a tollerare questo elemento e a quel punto, anche il solo pensiero di fare il bagno al gatto di casa, si può trasformare in un vero e proprio incubo. Per fortuna però in nostro aiuto arriva lo shampoo secco che ci permette di lavare, igienizzare il nostro micio e nello stesso tempo evitare un contatto diretto con i suoi artigli.

45

Pettinare il manto accuratamente

In commercio possiamo trovare numerosi prodotti, differenti tipologie di shampoo studiate appositamente a seconda del tipo di pelo del nostro gatto. In genere uno shampoo a secco equivale come ad un lavaggio con acqua, quindi, se il micio ha il pelo corto, una volta al mese è l'intervallo giusto, se invece il pelo è lungo e fitto, allora in questo caso può essere utile fare lo shampoo una volta alla settimana. Cominciamo con il posizionare il gatto all'interno della vasca da bagno oppure all'interno della doccia. Utilizzando la sua spazzola personale, pettiniamogli il manto accuratamente, in modo da eliminare qualsiasi tipologia di sporco come ad esempio la polvere e i peli morti.

Continua la lettura
55

Stendere lo shampoo in polvere sul manto del gatto

Quando questa operazione è terminata, procediamo a stendere lo shampoo in polvere sul manto del gatto. Durante questo passaggio facciamo attenzione a che la polvere non vada erroneamente all'interno degli occhi, della bocca o delle orecchie. Se notiamo che il micio diventa irrequieto, non costringiamolo a rimanere fermo a tutti i costi pur di finire il lavoro ma, al contrario, lasciamo che si muova un pochino e poi rimettiamolo delicatamente in posizione. Una volta stesa la polvere, con le mani frizioniamo il pelo avendo cura di far entrare in contatto lo shampoo anche con la cute sottostante. Lasciamo agire il prodotto per almeno una decina di minuti, dopodiché utilizzando una spazzola dalle setole morbide, procediamo ad eliminarlo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

10 vantaggi di vivere con un gatto

Il gatto è uno degli animali domestici che, sin dall'antichità vive al fianco dell'uomo. I gatti erano considerati inoltre, delle creature sacre e magiche nell'Antico Egitto. Essi erano i guardiani al fianco dei faraoni e rappresentavano i segreti del...
Gatti

Idee per realizzare giocattoli per un micio piccolo

I gatti sono degli animali unici e fantastici che amano giocare e sono sempre alla ricerca di qualche cosa nuova che desti la loro curiosità. Soprattutto un micio piccolo ha bisogno del divertimento, di scoprire gli oggetti e conoscere il mondo. Ecco...
Gatti

Come capire perché il gatto non usa la lettiera

Soltanto chi possiede o ha posseduto un gatto conosce il piacere di averlo in casa. Questo perché un micio tiene davvero compagnia, regala tanto affetto e non risulta mai invadente. Un gatto viene spesso considerato a pieno titolo un componente della...
Gatti

Come comprendere il linguaggio del gatto

Fortunati possessori di un micio…vi sarete certamente accorti che anche il vostro inquilino a quattro zampe cerca di stabilire un rapporto di comunicazione con voi. A suo modo, naturalmente… Vediamo come comprendere il linguaggio del nostro gatto...
Gatti

10 regole per una casa a prova di gatto

Il gatto è tra gli animali domestici per eccellenza. Con la sua indole sorniona ma vivace, dolce e discreta, ha un carattere ricco di contrasti che lo rendono senza dubbio uno degli animali più affascinanti e belli da tenere con sé, che si viva in...
Gatti

Consigli per tagliare le unghie al gatto

Tagliare le unghie ai gatti è importante non solo per preservare l'integrità dell'arredamento della casa, ma anche per la loro salute. A causa della vita sedentaria che i mici domestici conducono, le loro unghie sono infatti poco soggette ad usura....
Cani

Come impedire al cane di mangiare il cibo del gatto

Se il cane ed il gatto di casa sono abituati ad andare d'accordo e condividono gli stessi spazi all'interno della tua abitazione, può capitare di dover impedire al cane di mangiare il cibo destinato al gatto. La maggior parte dei cani, infatti, non disdegna...
Gatti

10 modi per rendere felice il tuo gatto

Il gatto, animale di antica tradizione domestica, spessissimo ormai è un membro della famiglia a tutti gli effetti. Di qualunque razza sia, ci regala la sua compagnia, le sue fusa, il suo affetto, la sua vicinanza intelligente ed indipendente. Se sei...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.