Come fare se il cane ha il naso infiammato

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il cane è un animale domestico affidabile e di compagnia, la gioia per ogni famiglia. Come tutti gli amici pelosi però, questo può soffrire di differenti problematiche legate alla salute. Una di queste patologie è la rinite, che consiste in un'infiammazione del rivestimento della mucosa della cavità nasale e colpisce la maggior parte delle razze canine di tutte le età. Nei cani più giovani si superano senza particolari preoccupazioni, mentre per gli animali più anziani invece occorre prestare più attenzione, in quanto la rinite può diventare molto pericolosa, portando a malattie degenerative e molto più gravi. Nella guida che segue potrete leggere quindi consigli e accorgimenti su come fare se il cane ha il naso infiammato.

24

I sintomi

Il naso infiammato del cane può presentarsi in due forme di rinite: cronica oppure acuta. Nel primo caso può portare ad alcune infezioni mentre nel secondo caso, avrà una repentina comparsa e una veloce estinzione. È molto importante individuare immediatamente la causa, per agire velocemente e con il metodo giusto per poter trattare l'infiammazione al naso del cane con tempestività. I sintomi generali del naso infiammato del cane sono costituiti da: starnuti, perdite di muco dal naso, sanguinamento dal naso, perdita di appetito, lacrimazione dagli occhi e nei casi più gravi, deformità del viso, ulcerazione o depigmentazione (perdita di colore) intorno alle narici.

34

Le cause

Se il cane manifesta uno o più dei sintomi elencati nel passo 2 è opportuno rivolgersi al proprio veterinario di fiducia. Per avere una diagnosi più precisa è fondamentale sottoporre l'animale ad esami specialistici, facendogli effettuare delle radiografie e delle analisi del sangue; saranno inoltre necessari controlli sierologici, analisi delle urine, rinoscopia, biopsia. L'infiammazione potrebbe dipendere da diverse cause come la presenza all'interno dell'organismo del cane di un agente patogeno, oppure a causa di una reazione allergica a qualche sostanza inalata o ancora una reazione avversa a qualche tipologia di cibo.

Continua la lettura
44

I rimedi

Per porre rimedio al naso infiammato del cane in attesa degli accertamenti del veterinario, si può alleviare il fastidio al nostro amico a quattro zampe andando in farmacia e facendosi consigliare una soluzione apposita da spruzzargli nel naso o in alternativa del cortisone. Un consiglio finale: prestare molta attenzione alle indicazioni del proprio veterinario che oltre a constatare l'evolversi della malattia, darà anche indicazioni per arginare eventuali possibili complicazioni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come curare il raffreddore al cane

I cani, proprio come gli esseri umani, possono contrarre il raffreddore, detto anche rinite. È un'infiammazione della mucosa nasale provocata da un gruppo di virus, chiamati Rhinovirus, e si può curare in pochi giorni. Bisogna però fare attenzione...
Cura dell'Animale

5 motivi per portare il coniglio dal veterinario

Forse non tutti lo sanno, ma il coniglio è l'animale domestico più diffuso, dopo il cane e il gatto. E non c'è motivo di farsene meraviglia perché il coniglio è un animale affettuoso ed intelligente, con una grande capacità di integrazione nelle...
Cani

Patologie oculari nei cani: cosa fare

Molte persone possiedono a casa propria un amico a quattro zampe e, potrebbe capitare che gli occhi del cane necessitino di cura, quindi bisogna fare molta attenzione ed essere in grado di capire se il proprio animale sta bene ancor prima di chiamare...
Volatili

Come capire se il pappagallino sta male

Scegliendo di portare in casa un pappagallo, ci si fa carico anche della grossa responsabilità di mantenerlo e prendersene cura nel migliore dei modi. E per quanto questo sia vero per tutti gli animali da compagnia, per i pappagalli diventa ancora più...
Gatti

L'otite del gatto: sintomi e cure

I nostri amici a quattro zampe ci assomigliano molto per molti aspetti, anche dal punto di vista salutare. Malattie per noi molto comuni e magari blande, possono colpire anche gli animali domestici, ma con conseguenze più gravi delle nostre, un esempio...
Volatili

Le principali malattie degli uccelli da gabbia

Per quanto si possano considerare più al sicuro, anche gli animali in gabbia contraggono malattie.Gli uccelli in voliera sono sottoposti a stress e ad aria non sempre pura; sarebbe l'ideale renderli liberi per qualche ora al giorno per la casa, tuttavia...
Cani

Come riconoscere la leishmaniosi nel cane

All'interno di questa guida andremo a occuparci di animali. Nello specifico, ci concentreremo, come avrete già capito leggendo il titolo di questa guida, su come riconoscere la Leishmaniosi nel cane. La guida sarà divisa in una parte iniziale avente...
Rettili e Anfibi

Principali malattie delle tartarughe acquatiche

Le tartarughe acquatiche si distinguono per la loro longevità e robustezza. In cattività, non vale lo stesso, infatti l'85% delle malattie è causato da un'alterazione dell'habitat naturale o da una cattiva alimentazione. È importante, per la prevenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.