Come fare se il cane ha l'occhio infiammato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tutti coloro che possiedono un cane sanno perfettamente che il proprio amico peloso necessita non solo di affetto e di gioco, ma anche di attenzioni e cure specifiche (comprendenti sia necessità fisiologiche, che toelettatura, alimentazione, e controllo costante dello stato di salute fisica e mentale). Uno dei fattori fisici del cane che, spesso e volentieri, si tende a sottovalutare ma che, al contrario, si deve sempre monitorare, è lo stato di salute oculare. Infatti, gli occhi dei cani, indipendentemente dalla razza di appartenenza, sono molto delicati, e perciò hanno bisogno di essere protetti e salvaguardati dalle diversi tipi di infezioni. In questa guida, vi spiegherò come fare se il cane ha l'occhio infiammato.

26

Occorrente

  • siringa senza ago (o contagocce)
  • soluzione fisiologica oculare (specifica per cani)
  • collirio per cani
  • salviette per pulire gli occhi e le orecchie del cane (o dischetti di cotone)
36

Pulire quotidianamente gli occhi del cane

Il primo consiglio è quello di prevenire eventuali infiammazioni riservando uno spazio della pulizia quotidiana del vostro cane proprio agli occhi. A tale scopo, sono adatte sia le salviette specifiche per la pulizia di occhi ed orecchie del cane, sia dei dischetti di stoffa o cotone imbevuti di acqua ossigenata. Non bisogna però esagerare con le dosi del prodotto, e sono sconsigliate anche le salviette troppo profumate, poiché si parla di una parte del corpo estremamente sensibile, perciò anche la pulizia deve essere delicata. Quello che dovete fare è prendere il dischetto imbevuto, strizzarlo e passarlo lievemente dall'interno dell'occhio chiuso verso l'esterno, per due o tre volte.

46

Utilizzare una siringa senza ago

La pulizia quotidiana, dunque, evita i piccoli e grandi inconvenienti dovuti alle intemperie (vento, polvere, corpi estranei, contatto con zampe sporche, e così via), o semplicemente, a risolvere i problemi dovuti all'occlusione dei canali lacrimali. Ma se ciò non bastasse a far stare meglio il vostro cane? In questo caso, è necessario verificare che il cane non abbia un corpo estraneo nella cavità oculare. Quest'ultimo potrebbe causare, infatti, una lacrimazione dell'occhio ed una difficoltà, più o meno accentuata, ad aprirlo e chiuderlo. Pertanto, munitevi di una siringa senza ago, riempitela di soluzione fisiologica specifica per gli occhi dei cani e praticate il lavaggio dell'occhio appoggiandola delicatamente all'angolo dell'occhio stesso. Se anche mediante il lavaggio, non si ottiene alcun risultato, è comunque possibile che si tratti di una comune congiuntivite.

Continua la lettura
56

Applicare il collirio

Nella maggioranza dei casi, la visita dal veterinario si concluderà con la prescrizione di un semplice collirio, da applicare al cane più volte al giorno per un periodo limitato di tempo. In questo caso, sarà necessario far sdraiare il cane ed accarezzarlo sul dorso, in modo da farlo rilassare prima di procedere con l'applicazione del collirio. Successivamente, tenete con una mano il flacone, mentre l'altra andrà posta sotto la mandibola, per sollevargli all'indietro la testa. A questo punto, tenendo sempre ben ferma la testa del cane, applicate qualche goccia di collirio sull'occhio aperto, in quantità pari a quella indicata sulla confezione. Terminata l'operazione, massaggiate delicatamente le palpebre del vostro cane, in modo che il medicinale faccia il suo corso.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come mettere il collirio al cane

I motivi per cui mettere il collirio al cane sono molti e diversi tra loro. Si parte dalle patologie più frequenti e meno serie fino ad arrivare a quelle più rare ma molto più gravi per la salute del nostro cane. Di solito bisogna mettere il collirio...
Gatti

Come pulire gli occhi al gatto

I gatti sono animali che tengono moltissimo alla loro igiene personale. Gli occhi, però, rappresentano una zona che per loro è molto delicata, importante ma allo stesso tempo non semplice da pulire. Se vedete in questa determinata zona delle secrezioni...
Cani

Come proteggere gli occhi del cane dal sole

L'utilizzo e l'applicazione della protezione solare in modo corretto è importante per gli animali domestici come lo è per gli esseri umani, soprattutto se il vostro animale domestico è di piccole dimensioni, ha il pelo corto e non è pigmentato. I...
Cani

I più comuni sintomi di malattie nei cani

Osservare il comportamento dei nostri cani è sicuramente il modo migliore per capire immediatamente se qualcosa non va. Ogni piccolo sintomo va preso seriamente in modo da curare sin dal principio ogni disturbo. Eviteremo così un peggioramento oppure...
Cani

Metodi veloci di pulizia del cane dopo una passeggiata

Dopo una lunga passeggiata all'aperto, in un parco oppure in giro per la città, un cane domestico ha di certo bisogno di un'accurata pulizia, prima di poter camminare nuovamente all'interno di un appartamento pulito. Ecco una lista di alcuni metodi,...
Altri Mammiferi

Come pulire gli occhi ad un cavallo

Gli occhi sono parti molto sensibili, per l'uomo, il cane, come per il cavallo. Pulire queste zone richiede estrema attenzione e delicatezza. Non vanno trascurate le palpebre né l'angolo oculare. Solitamente, questa operazione si associa alla pulizia...
Gatti

Gatto: come fare quando ha la congiuntivite

Il vostro gatto vi accoglie appena tornate a casa da lavoro con coccole e fusa. Si struscia sui vostri piedi quando state cucinando. Vi si accoccola sulla pancia quando state male. Perciò se ora è il vostro piccolo micio a stare male, dovete icambiare...
Cani

Patologie oculari nei cani: cosa fare

Molte persone possiedono a casa propria un amico a quattro zampe e, potrebbe capitare che gli occhi del cane necessitino di cura, quindi bisogna fare molta attenzione ed essere in grado di capire se il proprio animale sta bene ancor prima di chiamare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.