Come fare se il pelo del gatto è stato trascurato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il gatto è un'animale molto autonomo e di per se molto pulito. Infatti i gatti dedicano molto tempo alla pulizia del loro pelo. Allo stesso tempo però a causa della vivacità e lo spirito di avventura possono rovinare il loro pelo. In questa guida ci occuperemo del pelo del gatto. Vedremo come fare se il pelo del gatto è stato trascurato. Citeremo i principali rimedi e le accortezze da tenere per la toelettatura del nostro gatto. Indicheremo, passo dopo passo, cosa fare per avere un gatto con un pelo sano e ben curato.

26

Lo spazzolamento

Spazzolare il mantello del gatto è un’attività fondamentale per avere un animale bello e sano. Generalmente l'animale l'accetta perché fin da piccolo la mamma lo leccava frequentemente e a lungo. La lingua dei gatti è "rasposetta" per cui l'effetto è uguale a quello che si ottiene con una spazzola o un pettine. Per avere un pelo pulito basta spazzolare il gatto una volta la settimana; la frequenza deve essere maggiore se il gatto ha il pelo lungo. Spazzolare il gatto vuol dire evitare che il pelo si annoda. Inoltre eliminare i peli "morti" che possono essere ingeriti dal gatto. Inoltre, bisogna tenere sotto controllo lo stato del pelo e della pelle per un'eventuale presenza di parassiti e di lesioni cutanee.

36

Attrezzi e modalità

Per pulire il gatto occorre una spazzola adatta; essa non deve essere di materiale sintetico, è preferibile quella in setola o acciaio. I gatti dal mantello con i peli "vaporosi", come i persiani, vanno pettinati "verso l'alto" o partendo dalla pelle e andando nel verso perpendicolare. Gli altri vanno pettinati seguendo la direzione del pelo stesso. L'azione deve essere non troppo energica né troppo superficiale. Si comincia dal musetto, senza piegare le orecchie, e si continua fino alla coda. Essa deve essere trattata con maggiore delicatezza in quanto è molto sensibile. La toelettatura deve interessare anche la parte inferiore del gatto, senza irritare i capezzoli.

Continua la lettura
46

Altri casi

Se il pelo del gatto è trascurato durante la pulizia si può presentare il problema dei peli annodati; essi impediscono l'azione del pettine o della spazzola. In questi casi è opportuno rasare il pelo del gatto nelle zone più "disastrate". Inoltre, un mantello trascurato comporta l'irritazione cutanea di alcune zone e dermatiti. Nei casi più gravi è consigliabile portare il gatto dal veterinario che provvede sia alla rasatura che alla cura delle lesioni cutanee. Per una guarigione completa il medico prescrive terapie antibiotiche. Se il gatto tende a grattarsi con le zampette ed impedisce il risanamento delle ferite bisogna applicare il "collare elisabettiano".

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • spazzolare bene il pelo del gatto aiuta ad eliminare anche pulci , zecche e altri insetti.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come fare se il pelo del coniglio è stato trascurato

Sono moltissimi gli animali che possiamo adottare e far vivere con noi per farci molta compagnia, ma prima di prendere questa decisione dovremo essere sicuri di poter curare i nostri amici pelosi sempre alla perfezione e di dedicargli un po' del nostro...
Gatti

Come prendersi cura del pelo del gatto

In questo articolo vedremo oggi come prendersi cura del pelo del gatto. Esso è veramente molto importante, in quanto ha il compito di proteggere l'animale dall'umidità, dal freddo e dagli sbalzi della temperatura. Perciò, è fondamentale prendersi...
Gatti

Come tenere puliti i denti del gatto

Gli animali, si sa, ora mai, fanno parte integrante della nostra vita ed anche della nostra famiglia. Ecco perché abbiamo pensato di proporre a tutti voi, amenti di questi esseri viventi, una guida, per capire come poter tenere puliti i denti del nostro...
Gatti

Gatti: tutto sui persiani

Il persiano è una delle razze di gatti più belle e pregiate e per questo viene selezionato da circa un centinaio di anni dall'uomo. Il suo progenitore è il gatto Angora Turco, portato in Europa dall'Asia, nel 1926 da Pietro della Valle. In seguito...
Gatti

Come spazzolare il gatto norvegese

Avere un gatto maschio originario delle foreste norvegesi è senza dubbio bellissimo, se non altro per il pelo soffice e voluminoso che questa specie di felino per natura si ritrova. Un problema riguarda però il pelo, che esige un metodo ed una tecnica...
Gatti

Come fare la toelettatura del gatto

Il gatto per natura è un animale molto pulito. La maggior parte del suo tempo passa nel leccarsi pere lavarsi il pelo. Purtroppo anche se il gatto è capace di pensare a se stesso, in alcuni casi è indispensabile una toelettatura per rimuovere il pelo...
Gatti

Le razze di gatti a pelo lungo

Esistono una grandissima quantità di razze di gatti, che possono essere alcune a pelo lungo, altre a pelo corto, per passare alle razze che non presentano peli sulla pelle. Le razze più diffuse in tutto il globo, sono quelle a pelo corto, che si possono...
Gatti

Come spazzolare un gatto

I gatti sono degli splendidi animali, capaci di dare tanto amore, soprattutto se vivono in casa. Per quanto siano animali discreti, la presenza di un gatto in casa, però, è visibile per la grande quantità di peli che perde ogni giorno. In questa guida...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.