Come fare se la tartaruga rompe il guscio

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

La tartaruga è un animale docile e sempre più persone la scelgono come animale domestico. Le sue doti principali? Ma lo sanno anche i bambini! La lentezza e la vita lunghissima! Ciononostante, la tartaruga può avere dei problemi. Il più grave è una rottura del guscio. Nonostante sia molto resistente, infatti, una brutta caduta può provocare la rottura del guscio. Ma non preoccupatevi. Basta sapere come fare per evitare danni alla vostra tartaruga. In questa guida vedremo come comportarsi se la tartaruga rompe il guscio. Capiremo anche quando serve l'aiuto del veterinario.

26

Ispezionare la crepa

Ispeziona la crepa che nel guscio. Se è di piccole dimensioni puoi trattarla tranquillamente a casa. Invece, se intravedi la carne, sanguinameni oppure dei pezzi mancanti, non esitare a portare la tua tartaruga dal vetrinario.
Nel caso la ferita non presenti queste caratteristiche, risolverai presto questo piccolo incidente. Inizia a togliere l'animaletto dal suo recinto, sollevandola dal sotto molto delicatamente. Sistemala in un ambiente non umido, all'interno di una scatola che avrai rivestito con un asciugamano caldo (puoi lasciarlo una ventina di minuti sul calorifero).

36

Disinfettare la ferita

Diluisci un misurino di disinfettante in una ciotola di acqua tiepida. Aiutandoti con uno spazzolino morbido, applica senza fregare eccessivamente la soluzione all'interno del taglio e nell'area adiacente. Cerca di essere molto delicato e di procedere con calma, trattando tutta la zona interessata. Sciacqua con un panno imbevuto di acqua non fredda e asciuga perfettamente con uno straccetto di lana senza peli. Applica quindi una pomata. Puoi chiedere la più indicata al tuo veterinario di fiducia.

Continua la lettura
46

Coprire la rottura

Sistema sopra la parte lesionata un pezzo di pellicola trasparente, che farà da collante alla superficie del guscio e terrà uniti i due bordi della ferita. Eroga una piccola quantità di olio vegetale nella zona danneggiata. In questo modo riuscirai poi a togliere la carta con facilità. L' olio inoltre idraterà il guscio della tartaruga.

56

Monitorare la ferita

Rimetti la tartaruga nel suo recinto. La pellicola eviterà che le due sezioni di carapace non si danneggino ulteriormente mentre essa si muove. Incoraggerà inoltre la crescita di una nuova copertura. Se la crepa è piuttosto profonda, solitamente si utilizza una colla apposita. Una singola applicazione dovrebbe essere sufficiente per rimettere l'animale in perfetta salute. Controlla comunque costantemente il guscio. Se non dovesse rimarginarsi, porta la tartaruga dal veterinario.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • specie se non in ottima forma, non tenere mai la tartaruga al freddo!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Come pulire il carapace della tartaruga dal calcare

Le tartarughe sono degli animali molto belli, ma anche molto delicati. Tra i vari tipi di tartarughe, quelle d'acqua dolce presentano una particolare necessità: la pulizia del carapace dal calcare. Sono molto soggette a questo tipo di problema, in quanto,...
Rettili e Anfibi

Come prendersi cura di una tartaruga di terra

Le tartarughe sono diffuse in tutto il mondo, limitatamente alle zone calde o temperate. Quella più comune in Italia è la tartaruga di Herman, lunga sino a 30 cm e pesante anche 2 Kg, caratterizzata dal carapace molto convesso. Al contrario di quanto...
Cura dell'Animale

Come fare il bagno a una tartaruga

Se abbiamo una tartaruga, pur consapevoli che si tratta di un esemplare autonomo, che non richiede quindi particolari interventi, se non la periodica somministrazione di cibo e di acqua, è importante sapere che quest'ultima, va comunque utilizzata per...
Rettili e Anfibi

Come allevare una tartaruga

Anfibi e rettili stanno sostituendo nelle case di molti italiani cani e gatti. La motivazione è piuttosto semplice: questi animali sono più semplici da gestire, non richiedono passeggiatine al parco, non sporcano, non perdono pelo e per alcuni sono...
Animali da Compagnia

Come allevare una tartaruga di terra in giardino

Allevare le tartarughe di terra è davvero facile con le giuste informazioni e mantenimento corretto. Il giardino è il luogo più adatto per loro, più a contatto con quello che è il loro habitat naturale. Basta avere pochi semplici accorgimenti e riuscirete...
Rettili e Anfibi

Guida all’acquisto di una tartaruga

La tartaruga è diventata già da un po' di anni l'animale domestico preferito di molte persone. Grazie alla sua mansuetudine e alla totale innocuità verso l'uomo, infatti, questo rettile è riuscito a conquistarsi le preferenze di molti amanti degli...
Rettili e Anfibi

Come maneggiare e trasportare una tartaruga

Tante persone hanno in casa un piccolo animale da compagnia e ciò le rende generalmente più felici e meno stressate. Gli animali maggiormente presenti in casa sono cani, gatti, criceti, conigli ed a volte anche le tartarughe. Ogni animale ha le sue...
Rettili e Anfibi

Come accudire una tartaruga d'acqua dolce

La tartaruga d'acqua dolce è un animale simpatico e tenero da tenere. Spesso però, vedendo le tartarughe in un negozio d'animali, si è tentati d'acquistarne una, spesso senza conoscere le caratteristiche e le esigenze di questo particolare e delicato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.