Come fare un bagno antiparassitario al cane

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quando arriva l'estate oltre al caldo si presentano anche spiacevoli problemi per il nostro amico a quattro zampe come: le zecche, le pulci, i pidocchi e le zanzare. Tutti questi piccoli animaletti sopra citati sono dei veri e propri parassiti che attaccano il nostro animale. Essi trovano terreno fertile nel pelo del cane e del gatto e uno dei sintomi che si possono notare facilmente è quando il nostro cane comincia a grattarsi di continuo. Tuttavia oltre al prurito si potrebbero anche evidenziare eczemi sulla pelle o varie allergie e in casi più gravi e avanzati malattie. Se seguite attentamente i passi di questa guida vi sarà spiegato come fare un bagno antiparassitario al cane.

27

Occorrente

  • shampoo o lozione antiparassitaria
  • phon
  • bacinella o piatto doccia
  • asciugamano
37

Se dobbiamo fare il bagno antiparassitario al nostro cane è consigliabile per non venire a contatto con la pelle dell'animale indossare guanti usa e getta in lattice, oppure qualcosa che comunque non ci metta a contatto con l'animale. Bagnare abbondantemente il cane o il gatto, in modo che l'acqua penetri alla perfezione la cute dell'animale. Vi consiglio vivamente di non strappare le zecche dalla cute.

47

Una volta che il nostro animale sarà all'interno di una bacinella o piatto doccia potremo iniziare a diluire in un bicchiere lo shampoo antiparassitario facilmente reperibile in farmacia o nei negozi di toelettatura del cane. Si può iniziare spazzolando il cane togliendo anche l'eventuale pelo morto e poi procedere col bagnarlo inizialmente dalla pancia poco per volta, in modo che si abitui alla temperatura dell'acqua. Ora dovremo versare la soluzione sul dorso del cane, sulle zampe, sulla testa e sulla pancia e, cominceremo a massaggiare per alcuni minuti.

Continua la lettura
57

Mentre massaggiamo il nostro animale prendiamocela comoda, in modo da lasciare agire la soluzione sulla cute del cane per almeno dieci minuti, il tempo che i parassiti vengano a contatto con il medicinale. Una volta trascorso il tempo necessario dovremo sciacquare abbondantemente la cute per eliminare i residui di soluzione presenti. Ora dovremo ripetere lo stesso trattamento nello stesso modo per la seconda volta. Dopo di che potremo pettinare il nostro amico a quattro zampe. Per poterlo asciugarlo si può adoperare il phon, tenendolo a distanza dal pelo oppure tamponarlo con un'asciugamano e metterlo al sole. Non dimentichiamo che tra il bagno e l'applicazione dell'antiparassitario devono trascorrere almeno sei giorni, per non sensibilizzare troppo la pelle agli agenti chimici.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come scegliere un antiparassitario per cani

Per chi ama i cani, il pericolo maggiore viene dai parassiti in quanto possono trasmettere malattie molto gravi e in alcuni casi anche mortali. Generalmente i parassiti sono suddivisi in due grandi categorie: quelli che si limitano solo ad attaccare ed...
Cani

Consigli per proteggere il cane dalle zanzare

Il cane, ha bisogno di un antiparassitario per essere protetto da zanzare, zecche, pulci e altri insetti. In commercio ce ne sono molti. Chiediamo consiglio al nostro veterinario, affinché possa indirizzarci verso il più indicato per il nostro cagnolino....
Gatti

Come scegliere un antiparassitario per gatti

Chi possiede dei gatti, soprattutto chi ci vive strettamente a contatto, sa che oltre al buon cibo, i vaccini e le coccole, è indispensabile per la propria salute e per quella del proprio micio, scegliere il giusto medicinale che lo liberi da fastidiosi...
Cani

Come preparare un antiparassitario naturale per il proprio cane

Una delle problematiche più comuni da affrontare per il proprio cane è quella dei parassiti. Per questo scopo in commercio si possono trovare davvero una serie infinita di prodotti, ma tutti hanno in comune il fatto di essere preparati con dei prodotti...
Cura dell'Animale

Prodotti indispensabili per la cura del coniglio

Il coniglio, come tutti i nostri amici a quattro zampe, ha bisogno di essere pulito e curato. Se per tutti gli animali domestici è necessario un attento riguardo per la loro salute, questo vale ancora di più per i conigli. Infatti, sono animali molti...
Cani

Come liberare il cane dalle pulci

Prima di sapere come liberare il cane dalle pulci cerchiamo di capire cosa sono questi animaletti che lo infettano. Le pulci sono dei parassiti che si attaccano e succhiano il sangue al nostro cane. Inizialmente il problema delle pulci lo si riscontrava...
Cani

I migliori shampoo per cani

I nostri amici a quattro zampe meritano, senza ombra di dubbio, di avere tutto il nostro affetto e le cure di cui hanno bisogno. I cani ci offrono molto senza chiederci nulla in cambio. Solo per questo dovremmo mostrargli la nostra riconoscenza anche...
Gatti

Cosa fare dopo aver tolto una zecca al gatto

Per chi possiede animali domestici l'arrivo della primavera desta molte preoccupazioni. Aumentano le possibilità, per i nostri cari animaletti, di prendere pulci e zecche. Ciò potrebbe causare ai nostri amati cani e gatti qualche piccolo problema di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.