Come fare un massaggio rilassante al coniglio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Sono tantissime le persone che si occupano dello stato di salute dei propri amici pelosi. Anche gli animali, infatti, possono ottenere numerosi benefici da un massaggio rilassante. Chi ha adottato un simpatico coniglietto, può notare che il suo comportamento può variare. Questi piccoli roditori, come gli esseri umani, possono essere a volte molto lunatici e andare incontro a dei veri e propri cambiamenti. Può succedere quindi che i cambiamenti di umore possano causare stati di nervosismo e tensione. Di seguito analizzeremo tutti i passi per comprendere come fare un massaggio rilassante al coniglio, in modo tale da favorire il buonumore.

26

Occorrente

  • Recipiente d'acqua
  • Movimenti costanti e delicati
  • Luogo silenzioso
  • Un cuscino comodo
36

Posizionare l'animale in un luogo sicuro e silenzioso

È fondamentale eseguire numerosi massaggi, ma è anche essenziale prendersi cura del coniglio nel modo giusto. Si potranno notare sin da subito dei miglioramenti, non soltanto dal punto di vista dell'umore, ma anche per il legame tra l'essere umano e l'animale. Esistono tantissime persone esperte in tale ambito, che eseguono varie tipologie di massaggi in appositi centri convenzionati. Nonostante ciò, occorre tenere in considerazione che questo compito può essere svolto anche in casa propria. Innanzitutto il coniglio deve trovarsi in un luogo silenzioso, privo di rumori che possano spaventarlo, ed è preferibile che venga steso sopra un materassino. In alternativa è possibile utilizzare un comodo cuscino. In aggiunta, è consigliabile avere a portata di mano un recipiente contenente dell'acqua fresca, in modo tale da dissetarlo nel caso avesse sete.

46

Come eseguire il massaggio "effleurage"

Detto questo, scopriamo una delle numerose tecniche per effettuare un massaggio al coniglio. Una delle tante viene definita "effleurage" e consiste nell'eseguire i massaggi coinvolgendo prima di tutto una parte del corpo, e continuare successivamente con l'altra parte. In questo modo colui che esegue il massaggio mantiene il corpo del coniglio con una mano, mentre con l'altra esegue delle lievi e costanti pressioni, iniziando dal capo e proseguendo verso le zampe. È importante essere molto cauti, in quanto dei movimenti più forti potrebbero innervosire l'animale. Il segreto di questo metodo consiste nell'alternare i movimenti con entrambe le mani, in modo che il coniglio percepisca costantemente il contatto.

Continua la lettura
56

Eseguire la tecnica del tocco passivo

Un'ulteriore tecnica viene definita "tocco passivo". Questo metodo prevede di posizionare la mano sul coniglio, senza eseguire alcuna pressione in zone specifiche. È possibile posizionare la mano sulla testa, sulle gambe o qualsiasi zona muscolare dove è possibile eseguire un riscaldamento per sciogliere eventuali tensioni. Sia per questo metodo che per quello precedente occorre tener presente che non bisogna mai eseguire dei massaggi se l'animale presenta ferite aperte o infezioni.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Un segreto è quello di alternare costantemente i movimenti con entrambe le mani: in questo modo il coniglio potrà percepire il vostro contatto

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come misurare la temperatura di un coniglio

Quella di avere un coniglio come animale domestico è ormai diventata una vera e propria moda. È necessario ricordarsi che un animale domestico rappresemta un essere vivente a tutti gli effetti. E in quanto tale necessita di una buona dose di impegno...
Cura dell'Animale

Come riconoscere se il tuo coniglio nano sta bene

Il coniglio nano è ormai diventato a tutti gli effetti un animale domestico, ma pochi sanno che questo piccolo leporide è molto più delicato di un cane o un gatto. Se deciderete di adottarne uno, sarà bene considerare che necessiterà di molte cure...
Animali da Compagnia

Come creare giochi fai da te per il coniglio

Il coniglio è un piccolo animaletto domestico che, pur sembrando un po' timido, può rivelarsi essere un simpaticissimo compagno di giochi. Il coniglio, infatti, è un animale che risponde molto bene ed attivamente agli stimoli a cui lo si espone, ad...
Animali da Compagnia

Come fare il bagno al coniglio d'angora

Il coniglio d'Angora è un tipo di coniglio molto particolare. Esso ha origini turche ed è ben diverso da qualsiasi altro coniglio: la sua lunga e davvero folta pelliccia è spesso usata per produrre la lana. Per questo motivo richiede particolare attenzione...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un coniglio anziano

Molte persone decidono di adottare un animale come proprio compagno, da tenere in casa e crescere. Diventano quindi parte integrante della famiglia e continuano a vivere con noi per molti anni, soprattutto se li curiamo come si deve. Gli animali da compagnia...
Animali da Compagnia

Coniglio in giro per casa: consigli e precauzioni

Il coniglio è un animale molto sensibile, vivace, intelligente ed affettuoso. Generalmente i conigli che sono abituati a vivere in casa liberi sono molto tranquilli e calmi. Quelli che invece sono abituati a restare chiusi in gabbia tutto il giorno,...
Animali da Compagnia

Guida sulle razze di coniglio

Il coniglio è un amabile e tranquillo compagno per la vita domestica. Se desiderate possedere un coniglio, vi consiglio di attrezzare un piccolo spazio verde. Così il vostro amico starà a suo agio. Prima di scegliere come compagno di vita questo animaletto,...
Animali da Compagnia

Come spazzolare un coniglio

I conigli sono animali docili e affettuosi. Spesso però questi piccoli animali da compagnia vengono tenuti in gabbia e curati pochissimo, mentre in realtà dovrebbero essere liberi e curati. La loro alimentazione dovrebbe essere a base di fieno e verdure,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.