Come fare un sacco nanna per furetti

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I furetti sono dei roditori che dormono per la maggior parte della loro vita. Quindi, fornire loro un posto comodo e pulito dove poter riposare è molto importante per il loro benessere, ma soprattutto per la loro salute. Esistono in commercio dei lettini progettati e creati appositamente per i furetti, ma realizzarne uno con le proprie mani è ​​molto più semplice di quanto si possa pensare. D'altronde i furetti non sono poi così esigenti quando si tratta di dormire: essi si adattano facilmente, ma nonostante ciò, fornirgli un letto comodo va tutto a vantaggio del loro benessere. Vediamo allora come fare un sacco nanna per furetti.

26

Occorrente

  • Trapunta o velluto
  • Macchina per cucire
  • Legno di balsa
  • Nastrino
  • Catenella di ottone
36

I furetti amano dondolarsi, per cui possiamo scegliere tra due tipologie diverse di sacco: il primo è d'appoggio, mentre il secondo ha l'aspetto di un'amaca. Nei passi successivi li analizziamo entrambi, illustrando le semplici tecniche di realizzazione. Prima di cominciare il lavoro, accertiamoci di avere tutto l'occorrente a disposizione, ed in questo caso l'ideale è della stoffa ricavata da una vecchia trapunta o da dei tranci di velluto.

46

Per fare il sacco nanna d'appoggio, è sufficiente piegare in due la stoffa di una trapunta, lasciando all'interno una larghezza di circa 20 cm ed una profondità di almeno 30. Il furetto in questo caso, lo sfrutta come tana per riposarsi sia di giorno che di notte. La stoffa la cuciamo a macchina, e sui laterali ossia in corrispondenza dell'ingresso, fissiamo due listelli di legno in modo da tenerlo costantemente aperto, e nel contempo agevolare il furetto per addentrarsi. Se invece preferiamo un sacco nanna tipo amaca, abbiamo bisogno di una stoffa abbastanza larga, in modo da legarla ai quattro lati con del nastrino ottenendo anche una sorta di dondolo.

Continua la lettura
56

Per fare questo tipo di sacco, posizioniamo ai due lati della stoffa dei bastoncini di legno piegati a semicerchio, dopodichè li rivestiamo per evitare che il furetto possa morderli attratto; lo scopo di quest'ultimo passaggio è di creare un sacco leggermente arcuato. Inoltre, sui 4 lati cuciamo del nastrino che annodiamo ad un bastoncino di legno tondo, a sua volta collegato sotto il tetto della gabbia con delle catenelle di ottone. Molto importante in questo caso è utilizzare quest'ultime abbastanza lunghe, in modo che il sacco nanna viene a trovarsi ad un'altezza di poco inferiore ai 4 cm rispetto alla base, e quindi diventa agevole per il furetto arrampicarsi per riposare e cullarsi durante la giornata.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come distinguere il sesso di un furetto

Il furetto è un animale domestico, frutto di una domesticazione risalente ad almeno due millenni fa. In generale i furetti maschi, sono più grandi e più muscolosi rispetto alle femmine; inoltre, presentano la testa più grande, mentre i furetti femmina...
Cani

Furetti: guida alla sterilizzazione

Il furetto è un carnivoro della famiglia dei Mustelidi: è un albino della puzzola, ha corpo slanciato coperto di peli biancastri e che termina con una coda di media lunghezza. La testa è piccola con muso appuntito; le orecchie sono arrotondate e poste...
Animali da Compagnia

Come fare un tappetino gioco per furetti

I furetti sono tra gli animali domestici più vivaci e curiosi. Chi ne possiede uno sa bene quanto la loro voglia di giocare durante il giorno sia inesauribile. Per evitare che il loro interesse si riversi sui mobili della casa o altri oggetti personali,...
Cura dell'Animale

Alimentazione furetto: cosa evitare

Generalmente gli animali da compagnia che troviamo nelle nostre case sono cani o gatti, ma negli ultimi tempi sempre più persone decidono di prendere e di accudire roditori o animaletti di questo tipo. Uno di questi è sicuramente il furetto: un animale...
Cura dell'Animale

5 cose da sapere sull'alimentazione del furetto

Il furetto appartiene ai Mustelidi, una famiglia di mammiferi di cui fanno parte anche la faina e l'ermellino. Il nome scientifico del furetto, Mustela putorius furo, significa "faina puzzolente ladra", in riferimento al forte odore che emana se non sterilizzato...
Animali da Compagnia

Cose da sapere sui furetti

I furetti sono diventati ormai da moltissimi anni degli ottimi animali domestici da compagnia. La loro rapida diffusione è dovuta senza dubbio alla loro dolcezza, intelligenza, affezione e grande lealtà verso il padrone. Essendo molto vivaci e attivi,...
Animali da Compagnia

Come svezzare un furetto

I furetti sono degli animaletti domestici che possono tranquillamente convivere con cani e gatti. Sono animali molto affettuosi, giocherelloni e che hanno un estremo bisogno di compagnia e di spazio per correre. Proprio per questo motivo, chi sceglie...
Cura dell'Animale

Come scegliere la pasta al malto per il furetto

Il furetto è un animale carnivoro la cui dieta dovrà quindi essere a base di carne o apposite crocchette, limitando al massimo le eccezioni. I prodotti da offrire devono contenere un alto numero di proteine, ed il cibo secco può essere lasciato a disposizione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.