Come fare una gabbia per il criceto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
111

Introduzione

Se possiedi un criceto e vuoi allestire la sua gabbia in maniera tale da garantire una qualità di vita ottimale al tuo animaletto di affezione, in questa guida troverai una serie di utili indicazioni per realizzargli un habitat consono. In questo tutorial non solo ti verrà illustrato come fare una gabbia a terrario usando del comune plexiglas in lastre, ma riceverai anche alcuni consigli per sapere come accudire al meglio il tuo criceto.

211

Occorrente

  • Per costruire la gabbia: schizzo su carta millimetrata in scala, matita, gomma, righello, lastre di plexiglas, nastro di carta, nastro isolante, silicone.
  • Per allestire la gabbia: substrato, ciotola per l'acqua e per il cibo (o beverino a goccia), ruota, casetta, fieno.
311

Acquista una gabbia specifica per roditori di piccola taglia: assicurati che l'intelaiatura in metallo abbia caratteristiche antiruggine. Prediligi modelli grandi e di facili pulizia: nonostante il criceto sia un animaletto di piccole dimensioni, sappi che in natura è solito condurre le sue scorribande notturne su una vasta area e che la sua tana sotterranea può svilupparsi per decine di metri. La maggior parte delle associazione animaliste e dei veterinari consiglia di adottare una gabbia di almeno 60 cm di lunghezza e 40 di larghezza per i criceti di dimensioni minori (le razze più grandi necessitano di maggiore spazio): considera che maggiore spazio sarai in grado di fornire al tuo animale, più la sua qualità di vita ne trarrà beneficio.

411

Se non trovi una gabbia di dimensioni adatte, pondera se realizzare da sola un terrario per il tuo animaletto. Aiutati con la carta millimetrata per tracciare un rapido abbozzo: ipotizza una base geometrica regolare (rettangolare o quadrata) di dimensioni adatte e traccia l'altezza dei pannelli laterali tenendo conto di eventuali soppalchi che potresti voler inserire nella gabbia. I criceti non sono eccellenti saltatori, ma sono dotati di un'agilità sorprendente: realizza delle pareti laterali di sufficiente altezza (almeno 40-60 cm rispetto al piano lungo il quale può accedere il criceto) per evitare pericolose evasioni.

Continua la lettura
511

Se opti per questa soluzione, recati in un negozio di bricolage e fai da te e acquista dei pannelli di plexiglas di almeno 4 mm di spessore. Chiedi al commesso di tagliare le lastre plastificate tenendo conto del tuo schizzo: a seconda della politica del negozio, i tagli potrebbero essere gratuiti oppure costarti una somma irrisoria. Se non sei un provetto carpentiere e non hai a disposizione degli strumenti professionali a casa (seghetto, bisturi, morsa, etc..) ti consiglio di affidare il compito di taglio al personale specializzato del negozio. A fronte di una modica spesa otterrai un risultato professionale e preciso al millimetro.

611

Arrivata a casa, allestisci il piano di lavoro schermando con del giornale una scrivania o un tavolo. Pulisci la lastra di plexiglas che userai per base e rimuovi la pellicola protettiva. Usa del nastro di carta per schermare i quattro lati del pannello: lascia un piccolo margine -pari allo spessore delle lastre perimetrali- libero dallo scotch. Applica il silicone lungo questo margine e posiziona il primo pannello laterale, dopo averne tolto la pellicola protettiva, facendolo aderire alla base con una leggera pressione. Non ti preoccupare di eventuali sbavature di silicone: potrai eliminare quelle esterne in un secondo tempo, mentre lo scotch di carta proteggerà la superficie interna.

711

Ripeti l'operazione per i restanti lati del terrario, ricordandoti di applicare non solo il silicone sulla base, ma anche sui lati corrispondenti dei pannelli laterali già allestiti. Se necessario, effettua l'intervento in più riprese, intervallando il lavoro nel corso della giornata: darai modo al silicone di aderire perfettamente al plexiglas e potrai lavorare su elementi già stabili. Al termine dell'operazione, lascia asciugare per almeno una notte e quindi rimuovi lo scotch di carta ed il silicone sbavato su di esso. Eventualmente, aiutati con un taglierino per incidere in maniera netta il collante sbavato. Con il nastro da elettricista, rinforza gli angoli del terrario.

811

Dopo aver costruito la gabbia, procedi ad allestirla. Poni un substrato organico su cui il tuo criceto potrà camminare e scavare. Puoi usare del tutolo di mais, della segatura non polverosa o una lettiera in canapa: assicurati sempre che il materiale che usi sia in condizioni perfette e che non presenti materiali estranei al suo interno. Evita di acquistare prodotti profumati (ad esempio la segatura aromatizzata al limone): l'olfatto del criceto è altamente sensibile e rischi di indurre uno stato di stress nell'animale solo per soddisfare un tuo inutile vezzo.

911

Dopo aver posto il substrato, inserisci le suppellettili. Poni la mangiatoia per il cibo secco e scegli se acquistare un beverino a goccia od una seconda ciotolina dove disporre l'acqua. Acquista anche una ruota di dimensioni adatte: la maggior parte delle ruote presenti in commercio va incastrata nelle sbarre delle gabbie metalliche, ma se hai optato per un terrario con pareti di plexiglas puoi acquistare un modello dotato di base. La ruota non è un semplice gioco per il tuo criceto, ma gli permette di correre e mantenersi in buona salute: acquista sempre modelli dotati di una struttura "piena" (non a sbarre) per evitare di causare fratture da inciampo al tuo animale.

1011

Infine, posiziona la casetta in un luogo riparato della gabbia. Non disporre ovatta al suo interno: questo materiale è oggetto di controversie da anni e non è stato ancora appurato se possa causare danni all'organismo del criceto. Per evitare di esporre il tuo animale a eventuali rischi, ti consiglio di lasciargli a disposizione un piccolo cumulo di fieno, un tubo finito di carta igienica (non profumata) ed alcune strisce di carta igienica, fazzoletti o carta cucina (anche queste non colorate o profumate). Presto vedrai il tuo animaletto intento a ridurre in piccoli pezzi il materiale che gli hai fornito per realizzarsi da solo l'imbottitura del nido.

1111

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tratta sempre il tuo animale con rispetto ed amore. Ricordati di eseguire alcune operazioni quotidianamente (fornire il cibo, cambiare l'acqua, lavare le ciotole, assicurarti della salute del tuo animale) e stabilisci una routine per altri incarichi (lavare la gabbia, nettare la ruota).
  • Aggiungi eventuali giochi ed utensili (tubi, altalene, scalette, etc..) solo dopo esserti assicurata che non costituiscano un rischio per il criceto o non ne riducano eccessivamente lo spazio vitale: la gabbia deve essere un luogo sgombro dove il tuo criceto può muoversi, correre e scavare, non un percorso ad ostacoli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come proteggere il criceto dal freddo

I criceti sono animali domestici molto dolci ma anche tanto delicati. È quindi necessario fare attenzione nella loro cura, per evitare che prendano freddo. Va anche detto che, fortunatamente per il padrone, il criceto non necessita di cure troppo impegnative....
Animali da Compagnia

Come scegliere una gabbia per criceti

I criceti sono ormai diventati degli amici di famiglia, piccoli e divertenti con i loro dentini e le zampette che somigliano a piccole mani. Piace a molti guardarli mentre fanno un piccolo giro nella stanza ma, per la maggior parte del tempo, i criceti...
Animali da Compagnia

Come preparare una gabbia per criceti

I criceti appartengono alla famiglia dei roditori sono animali molto delicati, ottimi animali da compagnia, molto vivaci e molto puliti per questo richiedono molta attenzione bisogna garantirgli una gabbia sempre pulita e confortevole. La sua gabbia...
Animali da Compagnia

Le specie di criceti più diffuse in Europa

Teneri e morbidi, i criceti sono sempre più diffusi nelle nostre famiglie: nonostante ciò che si possa pensare, questi buffi animaletti sanno essere molto affettuosi al pari dei più fedeli cani e gatti. Al contrario dei nostri amici a quattro zampe,...
Animali da Compagnia

Come far giocare il criceto

Possedere un animale domestico ormai è cosa piuttosto comune, soprattutto quando sono piccolini. Oggi tra la grande varietà di animali domestici che sono entrati a far parte della nostra casa, ci sono non solo cani e gatti ma anche animaletti alternativi...
Cura dell'Animale

Come creare in casa l'ambiente ideale per un criceto

Molto spesso, quando vi sono bambini in casa, vi sono anche animali di piccola, media e grossa taglia. I criceti, per esempio, non necessitano di grosse cure proprio perché si tratta di animali di piccola taglia. Però hanno la necessità primaria di...
Animali da Compagnia

Come allestire l'habitat per un criceto

Il criceto è un piccolo ma delicato animale domestico. Esso è relativamente facile da curare, in quanto è di ridotta taglia, necessita di attenzioni minime e può fornire un notevole intrattenimento grazie al suo carattere generalmente docile. La maggior...
Animali da Compagnia

Come allestire una gabbia per criceto

I criceti sono considerati animali da compagnia e per questo quando si decide di prenderne uno bisogna assicurargli un ambiente di vita confortevole ed adatto alla loro indole di scavatori e animaletti pieni di vita. Date le premesse, vediamo come allestire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.