Come fare uno shampoo per il cane

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Ami molto il tuo cane e spesso e volentieri per la sua toilette (specialmente per il bagno e la cura del suo pelo) ti affidi alle cure di alcuni centri specializzati. I risultati sono ottimi, anche se il prezzo, di volta in volta, potrebbe risultare un problema. Tuttavia esistono diversi tipi di shampoo per cani attualmente in commercio, con diverse qualità e costi a seconda delle esigenze di ogni singolo cane. È però possibile un'altra soluzione: uno shampoo fai da te. In tal modo puoi risparmiare del denaro, ma devi porre molta attenzione a questi piccoli consigli per riuscire al meglio in questa creazione.

26

Occorrente

  • Un litro aceto di sidro di mela
  • Acqua
  • Liquido per i piatti neutro
  • Glicerolo
36

Procurati un litro di aceto di sidro di mela. Mescola il litro di aceto di sidro alla mela con la stessa quantità di acqua, dopo di che aggiungi anche mezzo litro di liquido per piatti e 30 grammi di glicerolo. Ti consiglio di utilizzare un recipiente molto grande per evitarne fuoriuscite. Successivamente aggiungi alcune foglie di tè per dar un profumo speciale, oppure come sostitutivo delle foglie puoi usare delle bustine preconfezionate della stessa sostanza (es. Tè verde) e cospargi il contenuto nel liquido. Mettine in misura e quantità minima, senza esagerare, in quanto la soluzione potrebbe saturare e in seguito potrebbe dar fastidio al tuo cane aderendo al pelo.

46

Una volta ottenuta la suddetta miscela, versala in una bottiglia con un tappo a chiusura ermetica. Non ti scordare di apporre un'etichetta a tale liquido, di modo che potrai evitare qualsiasi tipo di imprevisto o incomprensione con un membro della tua famiglia. Tienila sempre a portata di mano durante la cura del tuo cane, risparmiando tempo prezioso. Ricorda inoltre che, se ti piacesse la soluzione finale, potresti aumentare le quantità di ogni singolo prodotto della miscela e riempire più bottiglie, perché avere una scorta di riserva può sempre rivelarsi utile.

Continua la lettura
56

Agita il flacone per assicurarti che tutto sia ben amalgamato all'interno. Controlla la fluidità del liquido in modo da non avere problemi mentre lo versi sul pelo del cane e, operazione opposta, verifica che non sia nemmeno troppo liquido. Se la soluzione è troppo densa devi aggiungere un po' d'acqua ed amalgamare di nuovo il tutto. Una volta pronto ad utilizzarlo ti consiglio di provarne un poco su una parte del pelo del cane e di aspettare almeno un'ora, come se fosse un test, in modo da poter osservare che non ci siano arrossamenti della cute sottostante o che non si formino dei pruriti spiacevoli al cane.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Senza fretta il risultato sarà senza dubbio migliore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Come allestire un terrario per grilli

Siete appassionati di insetti e ne conoscete tutte le specie e tutte le peculiarità, tanto da essere disposti a tenerli in casa propria? Bene, allora sicuramente vi interesserà questo articolo dedicato al mondo degli insetti, ed in particolare ad una...
Volatili

Canarini: 5 consigli sull'alimentazione

Per essere vispi e in buona salute, i canarini necessitano di una dieta equilibrata e varia. Sebbene siano granivori, questi volatili domestici hanno bisogno di integrare la loro alimentazione a base di semi con altre sostanze nutritive. Oltre ai semi...
Cura dell'Animale

Alimentazione criceto: cosa evitare

Ecco pronta una bela guida, che è adatta a tutti i nostri lettori, che amano avere in casa e quindi prendersi cura di un animale. Avere un animale in casa, è molto bello, ma allo stesso tempo porta con sè tanta responsabilità ed anche buona volontà....
Cani

Classifica: le 10 razze più buffe di cani

I cani sono tutti animali meravigliosi, ma si tratta di una specie molto variegata, in cui i singoli esemplari di diverse razze possono differire moltissimo gli uni dagli altri, per dimensioni, colore del manto, indole e innumerevoli altre caratteristiche,...
Volatili

Merlo indiano: alimentazione e cura

Molte persone, oltre a comprare i classici animali domestici quali cani e gatti, preferiscono avere in casa anche dei veri e propri volatili: quello sicuramente più amato è il merlo indiano. Questo straordinario uccello ha bisogno però di molte cure...
Cani

Come scegliere i biscotti giusti per il cane

Nelle nostre famiglie ormai è sempre più frequente, la presenza di un animale domestico come un gatto, un cane o altro, i quali in breve tempo entrano a far parte della nostra famiglia. Tuttavia, spesso tendiamo a viziarli più di quanto facciamo con...
Cura dell'Animale

Come addestrare un pony

L'addestramento animale è di per sé una pratica molto laboriosa, che richiede tempo e pazienza. Nella fattispecie, l'addestramento di cavalli costituisce un'attività molto antica, poiché sono stati da sempre utilizzati anche come mezzo di trasporto....
Animali da Compagnia

Tutto sulla riproduzione dei conigli ariete

Il coniglio ariete ma detto anche nano, e chiamato con il suo nome specifico "Oryctolagus cuniculus", è un'animale ad utilizzo domestico. Esso è caratterizzato da orecchie pendenti inabilitate al movimento che gli permettono all'animale di regolare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.