Come gestire 2 cani di sesso opposto

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se abbiamo un cane maschio o femmina, e desideriamo averne un altro, sorge il problema di come farli convivere se sono di sesso opposto. Infatti, si tratta di trovare un esemplare che abbia lo stesso carattere, non sia repulsivo nei confronti della femmina o del maschio, e soprattutto non diventi geloso di eventuali coccole che potrebbero farlo sentire meno amato. A tale proposito in questa guida ci sono alcuni consigli, su come gestire 2 cani di sesso opposto.

24

Scegliere cani di sesso opposto per evitare litigi

In generale, la convivenza tra due cani indipendentemente dal sesso, si può rivelare difficile, perché spesso il loro istinto è dominante, e così si può assistere a zuffe e litigi, soprattutto se i due non sono cresciuti insieme. Per questo motivo è preferibile sceglierne uno di sesso opposto, quindi se abbiamo un esemplare maschio, la femmina è ideale poiché si ritiene che abbia un indole più dolce, e potrebbe farlo cambiare dal punto di vista caratteriale.

34

Attenzione a prendere una cucciola se si ha già un cane maschio adulto

Quando in casa abbiamo quindi già un cane maschio adulto e decidiamo di adottare anche una cucciola, bisogna prestare molta attenzione a come i due interagiscono. Se il maschio è un giocherellone, probabilmente l'accoglierà con molta curiosità, ma qualche volta sarà tentato di dimostrare la sua superiorità; infatti, vorrà solo lui comandare e può anche tentare di aggredirla. In questo caso conviene immediatamente sgridarlo, e se il cane è abituato ad obbedire, non sarà difficile convincerlo ad accettare la convivenza. Se invece l'animale ha subito un atteggiamento aggressivo, significa che non tollera la compagnia e vuole avere l'attenzione solo su di sé, per cui il tentativo di convivenza diventa difficile da gestire. Quando invece il nostro cane è una femmina e portiamo in casa un cucciolo maschio, solitamente l'accoglienza è migliore, ma ovviamente ciò dipende molto dal suo carattere. Alcune infatti, non riescono proprio ad accettare il nuovo arrivato, ma oltre ai problemi che si possono presentare al momento in cui inizia la convivenza, la preoccupazione più grande per noi è che non riescano a socializzare e quindi ad accoppiarsi.

Continua la lettura
44

Problema della maturità sessuale nella femmina

Questo problema nasce soprattutto quando le femmina raggiunge la maturità sessuale, cioè quando inizia ad entrare in calore. Durante questo periodo è feconda, e dunque ci si potrebbe ritrovare con una buona cucciolata. Se i due sono poi della stessa razza e decidiamo di farli accoppiare, è da tener presente che la femmina potrebbe avere anche due parti all'anno, per cui si può adottare la soluzione di sterilizzarla per evitare ogni problema. Il maschio a questo punto non avrà più alcun desiderio di montarla, e la vita dovrebbe scorrere serena tra una buona convivenza ed i giochi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Come distinguere un pesce rosso maschio da uno femmina

Il Carassius auratus, o semplicemente pesce rosso, è l'animale domestico più comune. Facilmente reperibile nei negozi specializzati, nelle fiere o come premio al luna park, richiede poche ma adeguate cure. Molto longevo, il pesce rosso in acquario raggiunge...
Animali da Compagnia

Come distinguere una cavia femmina dal maschio

La cavia, conosciuta anche come porcellino d'india, è un animale di compagnia sempre più diffuso, ma molti proprietari di cavie trovano molto difficile determinarne il genere o il sesso e spesso hanno bisogno di loro veterinario per fare questa distinzione....
Animali da Compagnia

Come distinguere il sesso di un furetto

Il furetto è un animale domestico, frutto di una domesticazione risalente ad almeno due millenni fa. In generale i furetti maschi, sono più grandi e più muscolosi rispetto alle femmine; inoltre, presentano la testa più grande, mentre i furetti femmina...
Pesci

Come riconoscere il sesso di un pesce angelo

Se avete la passione per i pesci vi sarete senz'altro chiesti come distinguere il maschio del pesce angelo dalla femmina. Riuscire a riconoscere il sesso di un pesce angelo non è proprio banale, ma con un occhio un po' più critico ed esperto riuscirete...
Rettili e Anfibi

Come riconoscere il sesso di un serpente

I serpenti sono predatori formidabili ed estremamente evoluti. Pur essendo privi di arti, palpebre e orecchi esterni, si muovono agevolmente e riescono ad individuare le prede grazie a un sofisticato sistema sensoriale. Come per tutti gli esseri viventi,...
Rettili e Anfibi

Come riconoscere il sesso di una rana

Nelle abitazioni gli animali che si trovano maggiormente sono: gatti, cani, conigli, pesci rossi, criceti. Negli ultimi anni però si sta diffondendo la ricerca dell'esotico da parte di quelle persone che amano gli animali. Non è strano imbattersi in...
Volatili

Come riconoscere il sesso dei pulcini

Per gli allevatori è fondamentale sapere se quello che hanno davanti sia un pulcino maschio oppure femmina, poiché i primi, non essendo in grado di produrre uova, vengono solitamente scartati. Purtroppo non è semplice distinguere i due sessi, soprattutto...
Animali da Compagnia

Come riconoscere il sesso di un gerbillo

Se avete pensato e deciso di adottare un gerbillo, la scelta non è malvagia. Tali roditori piccoli, sono infatti delle creature che socializzano tanto con gli esseri umani, e che sono perciò degli animali domestici buoni che stanno con tutta la famiglia....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.