Come iniziare un allevamento di quaglie

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le quaglie più comuni sono le "Coturnix Coturnix"; sono esse le protagoniste di questo tutorial che ha lo scopo di dare alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su come è possibile iniziare un allevamento di questo animale. Per chi vuole cominciare questa esperienza sia a livello amatoriale che in stile puramente hobbystico oppure per guadagnare del denaro vendendo le uova e/o la carne è consigliabile leggere con molta attenzione questa guida.

27

Occorrente

  • Quaglie: 2 maschi e 6 femmine della specie "Coturnix Coturnix"
  • Voliera 2 m x 2 m
  • Abbeveratoio
  • Mangiatoia
  • Incubatrice (solo se interessa la riproduzione)
  • Ovaiolo
  • Sfarinato/misto polli
  • Miglio
37

Logicamente per cominciare bisogna comprare le quaglie scegliendo la specie "Coturnix Coturnix". La scelta è dovuta al fatto che questa specie ha dimensioni ridotte, è poco rumorosa e non è predisposta al volo. Per cominciare sono sufficienti 2 maschi e femmine; successivamente se si vuole arricchire la voliera bisogna seguire il rapporto: 1 maschio ogni 3 femmine. In seguito bisogna determinare ciò che occorre per l'allevamento.

47

Il primo passo da fare per cominciare l'allevamento è l'acquisto di una voliera; è consigliabile acquistarne una di dimensioni non eccessive (2 m x 2 m) che bisogna collocare a terra in quanto quest'animale ama razzolare. In seguito bisogna mettere all'interno un abbeveratoio e una mangiatoia. Si devono costruire 2 ripari per la nidificazione anche se generalmente la quaglia ha difficoltà a trovare l'habitat adatto per la cova. Se si decide di schiuderle è indispensabile un'incubatrice; in caso contrario basta prelevare le uova dal nido una volta che sono state deposte e venderle e/o cucinarle.

Continua la lettura
57

La quaglia ha bisogna di un'alimentazione sana e ricca; il mangime idoneo, se si vuole avere una quantità elevata di uova, è l'ovaiolo. Esso viene dato ai pulcini nelle prime settimane di vita; la confezione generalmente è di 25 kg ed il costo non supera quasi mai i 10€. Lo sfarinato/misto polli ha un ruolo abbastanza importante nella dieta delle quaglie; si vende anch'esso a sacchi ed ha lo stesso peso e lo stesso prezzo del mangime. Altri alimenti quali: miglio, frutta e verdura sono utili per garantire al galliforme una vita sana e longeva.

67

La quaglia difficilmente cova le sue uova. La maturità sessuale avviene precocemente, a 40 giorni dalla nascita. Le uova vengono deposte indipendentemente dalla stagione ed il numero totale prodotto in un anno si aggira intorno alle 300. Il motivo per cui il piccolo animale è restio a covare è l'assenza del proprio habitat naturale. Per questo motivo si rende indispensabile l'utilizzo dell'incubatrice.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Attenersi sempre alle indicazioni degli esperti, solo così è possibile evitare danni.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

5 alimenti da non dare alle quaglie

Se intendiamo allevare delle quaglie per garantirci delle uova giornaliere che si rivelano molto più nutrienti di quelle di gallina, è importante che l'alimentazione sia adeguata, evitando soprattutto di somministrargli cibi non adatti, oppure elaborarli...
Volatili

Come allevare i pavoni

I pavoni sono tra gli animali da cortile più inusuali! Eppure i pavoni incarnano la bellezza e la regalità. Non a caso li definiscono "i re fra gli uccelli". La storia del pavone si intreccia con quella dell'Impero Macedone. Fu infatti Alessandro Magno...
Pesci

Guppy: riproduzione ed allevamento

I guppy sono dei piccoli pesci di acqua dolci e appartengono alla famiglia poecililidae. I guppy sono originali del Sudamerica, Brasile settentrionale e isole, ma si sono diffusi in tutto il continente. Questi piccoli pesci sono molto prolifici e si...
Cura dell'Animale

Le principali tipologie di allevamento

L'allevamento è una delle attività più antiche espletate dall'uomo, oltre all'agricoltura. Sin dai tempi più remoti tutte le civiltà si sono adoperate per sviluppare e trarre benefici, per il proprio sostentamento, dalla flora e dalla fauna terrestre....
Volatili

Come allevare i colombi

Siamo ben felici di approfondire un argomento molto bello ed importante, che può interessare i lettori che amano allevare degli animali, comodamente in casa o anche in qualche luogo adatto a loro. Nello specifico cercheremo d'imparare per bene come e...
Volatili

Come allevare un fagiano

Il fagiano appartiene alla famiglia delle Phasianidae. Molto diffuso sul territorio nazionale è in realtà originario dell'Asia. Esistono tante specie, ciascuna con caratteristiche diverse. In generale, però, il fagiano si presenta con un corpo slanciato,...
Cani

Come migliorare il sistema immunitario di un cane

Il sistema immunitario di un cane entra in azione ogni volta che il suo organismo riconosce qualcosa che minaccia la sua salute. Se il sistema immunitario di questo animale è abbastanza forte, le cellule si difendono, tendono a combattere ed a contrastare...
Altri Mammiferi

L'allevamento del petauro dello zucchero

Il petauro dello zucchero è un piccolo mammifero marsupiale australiano della famiglia dei Petauri. Viene denominato anche "scoiattolo volante", per via della sua particolare caratteristica: è capace di spiccare lunghi salti e di planare per mezzo di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.