Come Insegnare Al Tuo Cane A Non Accettare Cibo Dagli Sconosciuti

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Chi ha un cane sa bene che questo animale necessita di numerose cure ed attenzioni. Oltre a provvedere ai suoi bisogni e alle sue esigenze infatti è necessario educarlo correttamente per garantire la massima sicurezza. Uno degli aspetti fondamentali che bisogna tenere in considerazione consiste sicuramente nell'insegnare al tuo cane a non accettare cibo dagli sconosciuti. In questa guida pertanto verrà spiegato come fare.

26

Occorrente

  • Conoscenza dei comandi di base: seduto, terra, fermo
  • Guinzaglio
  • Obbedienza
  • Pasti a orari fissi e regolari
  • Rinforzo positivo
  • Tanto amore
36

La prima cosa da fare per insegnare correttamente al tuo cane a non accettare cibo dagli sconosciuti è educare l'animale ad essere obbediente. Per farlo non bisogna essere violenti o mettergli paura: la cosa più importante infatti è essere autorevoli. In ogni situazione pertanto è importante che tu assuma una posizione di comando e che abbia polso. Il cane infatti deve capire che sei tu a prendere le decisioni. Insegna poi al tuo animale i comandi principali, educalo ad andare al guinzaglio senza tirare troppo e dagli da mangiare solamente dopo che tu hai terminato il tuo pasto. Prima di dargli la sua ciotola fallo sedere (ma mai sul divano o sulla sedia) e lascialo attendere per alcuni secondi. Ricorda inoltre che è consigliabile non lasciare il proprio cane troppo tempo fuori casa anche se si ha un giardino molto spazioso.

46

Dovrai insegnare al tuo cane a non saltare addosso alle persone. Non lasciarlo libero di girare intorno alla tavola quando sono presenti degli ospiti. Impedisci che persone estranee alla tua cerchia familiare possano dargli da mangiare. Alimentalo in modo sufficiente ad orari fissi e regolari, utilizzando sempre la stessa ciotola e il medesimo luogo. Sforzati d'inculcargli una diffidenza equilibrata verso gli sconosciuti, senza stimolare eccessivamente la sua istintiva aggressività. In presenza di ospiti, non lo coccolare e ignoralo se chiede attenzione. In questo modo insegnerai al tuo cane a stare al proprio posto.

Continua la lettura
56

Rivolgiti a qualcuno che il tuo cane non conosce per avviare una seduta di addestramento a non accettare cibo. Nel momento in cui la persona gli offre un bocconcino, intervieni con un secco no e cerca di distrarlo. Premialo subito con una lode se obbedisce, sgridalo se non esegue il tuo ordine. Ripeti questo esercizio molto spesso e a distanza di tempo. Ricorda che il cane obbedisce soprattutto per due ragioni: compiacere il proprio padrone e ottenere una ricompensa. Sfrutta sempre il rinforzo positivo e otterrai i risultati attesi.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come insegnare il richiamo al cane

Quando decidiamo di adottare un cane desideriamo sempre addestrarlo al meglio. Avere un cane educato che obbedisce ai principali comandi porta tantissimi benefici sia a lui che a noi. Infatti possiamo lasciarlo libero durante le passeggiate perché siamo...
Cani

5 regole d’oro per educare un cucciolo

L'arrivo di un cucciolo nel nucleo familiare è un momento di grande gioia: un nuovo membro della famiglia, capace di amare incondizionatamente, è destinato a cambiare tutti gli equilibri della casa e dei suoi abitanti. Adottare un cagnolino, un gattino...
Cani

10 consigli pratici per far ambientare il nuovo cagnolino

Abbiamo adottato un nuovo cagnolino e ora lo portiamo nella sua nuova casa. Noi siamo contenti ed esaltati per la presenza del nuovo membro della famiglia. Probabilmente invece il nostro cucciolo si sente spaventato per la nuova situazione. Si ritrova...
Gatti

10 consigli per scegliere la sabbia per la lettiera del gatto

Tu che sei amante dei gatti, sai quanto sia importante per loro poter fare i propri bisogni in un luogo tranquillo, pulito e comodo. Non è un aspetto da sottovalutare per il proprio micio. Ci sono della accortezze per far vivere meglio te ed il tuo cucciolo....
Animali da Compagnia

Come insegnare il back al cavallo

All'interno di questa guida andremo a occuparci di equitazione. Nello specifico, come avrete già capito leggendo il titolo di questa guida, andremo a concentrarci su come insegnare il back al cavallo. La guida sarà divisa in tre passi differenti, escludendo...
Cani

Come insegnare al cane i comandi base

Nel gestire un cane bisognerebbe anche utilizzare un po' di disciplina, soprattutto con le razze di grandi dimensioni. Sarà sempre utile riuscire ad insegnare dei comandi di base, sufficienti per rendere la passeggiata più comoda, senza fughe o evitando...
Volatili

Pappagalli: 5 errori da evitare se vuoi insegnare a parlare

Il pappagallo è un animale da compagnia che sta sempre conquistando un posto in ogni famiglia che ama gli animali, specialmente quelle che amano gli uccelli. Uno dei motivi che spingono molte persone ad avere questo fantastico animale è per la sua capacità...
Cani

Come educare il cane a stare in pubblico

Le persone che possiedono un cane sanno che è difficile addestrarlo; qualche volta l'amore e la pazienza non bastano. Alcuni cani sono docili e riescono a capire subito gli ordini del padrone, altri sono più irrequieti e necessitano di qualche attenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.