Come insegnare il comando "Seduto" al proprio cane

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Insegnare il comando "seduto" consente di avere un po' più di controllo sul vostro amico a quattro zampe. Per riuscire ad ottenere buoni risultati è molto importante addestrare il cane fin da quando è un cucciolo. In questo modo è possibile che possa crescere ben educato, senza che arrechi disturbi e problemi anche quando lo si lascia da solo in casa, per diverse ore. Insegnare il comando "seduto" al proprio cane è davvero semplice, ma richiede molta costanza, pazienza, buona volontà, ma soprattutto richiede tanto affetto. Questa esperienza sarà molto utile anche per rafforzare il rapporto tra il cane e il proprio padrone. I passi di questa guida vi forniranno ulteriori informazioni su come insegnare il comando "Seduto" al proprio cane.

28

Occorrente

  • Bocconcini appetitosi
  • Tanta pazienza
  • Tanto esercizio
38

Innanzitutto occorre richiamare il cane con un tono di voce abbastanza rilassato. Sappiate che l'umore del padrone influenza molto spesso anche quello del cane, per cui cercate di sfruttare i momenti in cui non siete arrabbiati o irritati. Si consiglia, sopratutto al'inizio, di far durare le varie sessioni di allenamento solo qualche minuto, specialmente se il cane è ancora cucciolo. Fate ogni allenamento e ogni cosa come se fosse un gioco, in questo modo il cane si divertirà e sarà più propenso ad imparare e a prestarvi attenzione.

48

Tuttavia, prima d'iniziare l'esercizio prendete il bocconcino o il biscottino e mostratelo al cane poi, avvicinatelo al suo muso e, a poco a poco, alzate la mano con il bocconcino portandola un po' in avanti e intanto, usando l'altra mano, fate una leggera pressione sul fondo schiena del cane. Per poter accaparrarsi il suo bocconcino, l'animale sarà spinto a portare la testa all'indietro e quindi, sotto nostro incitamento, a sedersi.

Continua la lettura
58

Non appena il cane avrà assunto la postura desiderata, bisogna dire "Seduto" o qualsiasi altra parola che volete usare per questo particolare tipo di comando dopo, bisogna lasciare che il cane prenda il bocconcino o il biscotto, che per lui saranno un premio molto gradito. A volte può succedere che il cane non sia interessato al bocconcino o al biscottino, in questo caso si consiglia di riprovare l'esercizio non appena avrà appetito (per esempio prima dei pasti), oppure è possibile provare ad utilizzare anche un giocattolo che conosce.

68

Sarete anche in grado di poter associare al comando in questione un gesto oltre alla parola. Così vedrete che il cane obbedirà al comando prima ancora di sentire la parola del comando stesso. Nel caso in cui il vostro amico a quattro zampe si siede per caso, senza che abbia ricevuto il comando di farlo, non bisognerà dargli un premio, in modo da farglielo capire. Nel caso in cui doveste farlo, la cosa che lo confonderebbe solamente e l'animale sarà portato a pensare Seduto=bocconcino, invece che Comando=seduto. Se non si fa attenzione a questo dettaglio, potrà accadere che il cane si siederà solamente alla vista del premio e non quando lo direte voi attraverso la parola o il gesto.

78

Guarda il video

88

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Addestramento pinscher: i comandi

Noi tutti sappiamo che il cane è un animale molto intelligente, capace di apprendere e di memorizzare velocemente i segnali di affetto e di comando che provengono dall'uomo. Come vedremo nel corso di questa guida, esistono una serie di regole che se...
Cani

Come insegnare a star seduto al cane

Abbiamo deciso di adottare un cucciolo di cane, siamo alla prima esperienza e non abbiamo idea di come addestrare il nostro amico, vediamo se posso darvi qualche consiglio utile per i primi semplici comandi: Come insegnare a star seduto al cane. Bisogna...
Cani

Come insegnare al tuo cane il comando "Terra"

Il comando "Terra" normalmente viene insegnato di solito dopo 6/7 mesi (quando il cane avrà imparato ad automatizzare il comando) e dopo che abbia imparato il comando "seduto". Aspettatevi poca collaborazione da parte sua, poiché: è vero che questa...
Cani

I comandi base da insegnare al cucciolo

Già dopo i primi tre mesi di vita è possibile iniziare ad addestrare un cucciolo per fargli recepire i comandi necessari alla sua educazione. Vi consigliamo di svolgere questi esercizi dapprima in casa (dove l'animale si sentirà più sicuro), per poi...
Cani

Come addestrare un beagle

I beagle sono in origine cani da caccia, caratterizzati da olfatto estremamente sviluppato e energie instancabili. Sono tra le poche razze di segugi che hanno avuto successo anche come cani da compagnia per via del loro aspetto dolce e della taglia piccola,...
Cani

5 segnali utili da insegnare al tuo cane

Possedere un cane rappresenta sempre un'emozione particolare. Ma ciò implica anche delle precise responsabilità. Proprio per questo è necessario curarlo con amore e premura, controllando ed educando, se necessario, le sue abitudini fin da quando è...
Cani

Come educare un boxer

Il boxer è un bellissimo cane di taglia media, molto muscoloso ed atletico. La sua razza, di origine tedesca, è stata creata incrociando un bulldog inglese con un cane di razza molto rara (bullenbeisser). Il suo carattere è molto giocherellone ed espansivo...
Cani

Come insegnare il comando "Resta" al tuo cane

Anche il comando "resta" come altre disposizioni ha la sua importanza per guadagnarsi l'affetto del proprio cane. È ovvio che dopo per fargli capire che può muoversi c'è bisogno di un'altra intimazione. Oltre alla pazienza dobbiamo avere una buona...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.