Come interpretare il linguaggio dei cani

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

I cani sono animali socievoli e molto affettuosi che, per comunicare con i loro simili e con gli esseri umani, utilizzano un insieme di posture, suoni e movimenti. La comunicazione del cane si basa soprattutto sul linguaggio del corpo e sull'utilizzo dei sensi. Se leggerete questa guida vi insegnerò come interpretare il linguaggio dei cani per imparare a cogliere i segnali più importanti dei nostri fedeli amici a quattro zampe.

28

Occorrente

  • Grande attenzione
38

Interpretare il movimento delle orecchie e della coda

Per esprimere il suo stato d'animo il cane usa frequentemente le orecchie e la coda per cui quando le prime sono in posizione normale e ben dritte è tranquillo o, addirittura, contento mentre nelle situazioni in cui non si sente sicuro spesso le tiene abbassate per esprimere incertezza o diffidenza. Questa diversa posizione delle orecchie è accompagnata quasi sempre da quella della coda che, in caso di incertezza, è anch'essa abbassata mentre quando lo vediamo scodinzolare allegramente è un segnale di amicizia e ilarità.

48

Capire, attraverso la postura, i suoi stati d'animo

Anche con la postura vengono manifestati stati d'animo e intenzioni: quando il cane è piegato in avanti sulle zampe anteriori, mantiene dritte quelle posteriori e compie brevi balzi verso un oggetto o una persona, sta invitando al gioco il diretto interessato; il nostro amico a quattro zampe esterna la sua voglia di giocare anche leccando il viso di un suo simile oppure del suo padrone. Qualora si prepari ad un incontro aggressivo, esso si pone in una posizione più di sfida, con la coda ben dritta, la schiena inarcata ed il pelo arruffato. Nel caso in cui il suo corpo sia abbassato verso terra, le orecchie vanno all'indietro e la coda tra le zampe posteriori, il cane ci sta comunicando che ha paura.

Continua la lettura
58

Osservare le espressioni del viso

Le espressioni del viso aumentano la comunicazione delle sue intenzioni: l'irritazione o la rabbia si intuiscono dalla bocca socchiusa che lascia intravedere i denti, il collo è teso, lo sguardo è fisso su ciò che lo disturba e le pupille sembrano diventare più piccole mentre quando è tranquillo anche il collo e la bocca sono rilassati, mostra la lingua piuttosto che i denti. Per manifestare interesse o attenzione il cane guarda il viso, tiene le labbra chiuse, il collo è morbido ma la testa bene in asse con il corpo.

68

Ascoltare i segnali vocali

Il linguaggio dei cani si avvale anche di segnali vocali: abbaiare è molto importante e può assumere diverse intonazioni, ritmi e intensità. Un abbaio con un tono forte ma di breve durata può significare che l'animale si è spaventato mentre con abbai corti ma dal volume più basso può esprimere divertimento, difesa o invito al gioco. Quando il suono è lungo e si trasforma in ululato, vuole dirci che è triste e malinconico oppure se lo fa davanti ad altri cani è un modo per esprimere amicizia; in quest'ultimo caso anche gli altri cani si uniranno al coro. Altro linguaggio è il ringhio infatti per un cane ringhiare serve per comunicare tutta la gamma di sentimenti che accompagnano gli stati di paura, ira o preoccupazione.

78

Guarda il video

88

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

5 modi di interpretare lo scodinzolio di un cane

Accogliere nella propria vita e nella propria casa un cucciolo di cane è una gioia e una responsabilità che dovrà accompagnarvi per tutta l'esistenza del vostro amico a quattro zampe. Diventerete il loro punto di riferimento e affideranno a voi la...
Cani

Come interpretare gli sguardi del mio cane

Un detto dice "gli occhi sono lo specchio della nostra anima". Questo proverbio lo riferiamo, erroneamente, solo agli esseri umani. Tra i nostri amici pelosi, quello che generalmente è il più espressivo è il cane. Ed effettivamente lo confermo guardando...
Cani

Come Capire Le Intenzioni Di Un Cane Dalla Posizione Della Coda

Il cane in genere per comunicare con i suoi simili e soprattutto con gli esseri umani, tende oltre che ad abbaiare, anche a muovere le zampe, la bocca, le orecchie e soprattutto la coda. In riferimento a quest'ultima, vediamo nel dettaglio come capire...
Gatti

Come sapere se un gatto sta per attaccare

Come per gli esseri umani, anche nel caso degli animali, il linguaggio del corpo è molto importante per capire esattamente quali possono essere bene le loro intenzioni. Non importa essere conoscitori specializzati in materia, ma sarà sufficiente imparare...
Gatti

Come interpretare i sogni: sognare un gatto

L'interpretazione dei sogni è una pratica che da sempre ha affascinato persone di ogni tempo e di ogni luogo. Già dai primi tempi in cui i sogni venivano interpretati, veniva data una certa importanza ad alcune immagini, situazioni od animali ricorrenti...
Gatti

Come capire ed interpretare la psicologia del gatto

Entrare in sintonia col proprio gatto è cosa assai difficile. Ci vuole esperienza, conoscenza profonda dell'animale e abitudine a trattare con i felini. Stabilire tuttavia un feeling molto speciale con il proprio amico a quattro zampe è davvero molto...
Cani

Cani: come interpretare lo scodinzolio

È ormai risaputo che il cane è il migliore amico dell'uomo. Esso dona compagnia e in cambio vuole essere riempito di coccole e attenzioni. Molti pensano erroneamente che a loro manchi solo la parola, ma in realtà il cane parla eccome, non usando il...
Cani

I 5 tipi di atteggiamento del cane

Il cane è entrato a far parte della vita dell'uomo più di 30.000 anni fa, quindi il nostro rapporto con questi amichevoli animaletti ha origini molto antiche. Ormai più della metà degli italiani ha deciso di adottare un nuovo piccolo membro in famiglia,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.