Come lavare a secco il cane

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Quando si decide di prendere un animale, cane, gatto od altro, si deve pensare che questi esserini necessiteranno di essere accuditi. Cibo e bagnetto sono solo una parte delle cure necessarie. Lavare il proprio cane può rivelarsi divertente ma anche estremamente faticoso. Ciò dipende dal cane e dalla sua indole oltre che dal suo rapporto con l'acqua. La temperatura ideale è importante mentre la frequenza del bagnetto è mediamente 1 ogni 30 giorni, ma dipende anche dalle razze. Lavare il cane troppo spesso potrebbe esporre la pelle del nostro amico a dei rischi. Sulla cute del cane è presente uno strato protettivo che il sapone potrebbe rimuovere. Lavaggi frequenti aumentano la produzione di sebo, con conseguente cattivo odore. Si può ovviare a questo problema con un lavaggio a secco. Questo riduce il rischio di abbassare le difese naturali della pelle del cane. Vediamo insieme come lavare a secco il cane.

26

Occorrente

  • Aceto di mele e succo di limone.
  • Bicarbonato di sodio e borotalco.
  • Olio di neem.
36

Se il pelo è molto sporco è meglio spazzolare precedentemente il cane per rimuovere erba, terra e polvere. Il pelo del cane andrebbe spazzolato anche tutti i giorni, ma due o tre volte a settimana saranno sufficienti per rimuovere i peli morti ed evitare che accumulino sporco. Per procedere al lavaggio a secco passare un panno umido imbevuto di aceto di mele e succo di limone sul pelo del cane; due ingredienti che puliranno e lucideranno il pelo senza intaccare la pelle. Si dovrà lasciare asciugare naturalmente il pelo del cane.

46

Generalmente è utile utilizzare anche altri due ingredienti che si trovano comunemente in casa: borotalco e bicarbonato. Entrambi sono adatti al lavaggio a secco miscelando una parte di borotalco e tre parti di bicarbonato. Il borotalco eviterà al pelo di seccarsi per l'azione pulente e disinfettante del bicarbonato. Il mix andrà distribuito uniformemente sul pelo del cane che andrà successivamente spazzolato con cura. In caso di pelo molto sporco, inumidirlo con un po' di acqua tramite uno spruzzino. Se possibile, usare del talco lievemente profumato per lasciare una bella fragranza sul pelo del cane.

Continua la lettura
56

Gli oli essenziali sono molto utili nella cura del nostro cane come anche del corpo umano. L'olio di neem, possiede delle capacità pulenti e allo stesso tempo antiparassitarie. Utile nel prevenire la comparsa di pulci e altri parassiti l'olio di neem può essere usato anche più volte a settimana. È reperibile nelle erboristerie. Si utilizzeranno circa 150 o 200 gocce per un cane di taglia medio piccola. L'olio andrà distribuito su tutto il pelo con una leggera frizione per poi passare un panno morbido per rimuovere lo sporco. Spazzolare il cane per ottenere una pelliccia pulita e lucida ma non unta.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non esagerare con la frequenza delle pulizie per non stressare l'animale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come fare la toilette al cane

Il cane per essere davvero sano e felice, ha anche bisogno di esercizio fisico, di una sana alimentazione e di una buona toilette periodicamente. Fare la toilette al proprio cane non è un procedimento complicato ma è necessario che il cane sia abituato...
Animali da Compagnia

Come Lavare Un Porcellino D'India

Il porcellino d'India è un animale dall'aspetto grazioso e dal carattere dolce, ideale per farvi compagnia. Spesso, però, tende a emanare cattivo odore ed a divenire un peso per tutta la famiglia. Per mantenerlo in salute, è necessario occuparsi della...
Gatti

Rimedi naturali per la cura del pelo del gatto

Lavare un gatto non è la più semplice delle cose. Anzi si sa che i gatti odiano l'acqua, a meno che non siano stati abituati da piccolini al rito del bagnetto, ma anche in questa situazione non è detto che da grandi si lascino insaponare. In questo...
Gatti

Come prendersi cura del pelo del gatto

In questo articolo vedremo oggi come prendersi cura del pelo del gatto. Esso è veramente molto importante, in quanto ha il compito di proteggere l'animale dall'umidità, dal freddo e dagli sbalzi della temperatura. Perciò, è fondamentale prendersi...
Cani

Consigli per proteggere il cane dalle zanzare

Il cane, ha bisogno di un antiparassitario per essere protetto da zanzare, zecche, pulci e altri insetti. In commercio ce ne sono molti. Chiediamo consiglio al nostro veterinario, affinché possa indirizzarci verso il più indicato per il nostro cagnolino....
Gatti

Coem spazzolare il pelo del gatto

Da quando avete come coinquilino il vostro gatto, la vostra vita non è più la stessa. Tornare a casa e trovarlo sul divano. Coccolarlo e sentire fare le fusa. Scrivete al pc e lui che viene a poggiarsi sulle vostre gambe. Ormai non riuscireste più...
Cani

Come spazzolare e pettinare il cane

Il cane è sicuramente per chi piace un animale veramente meraviglioso. Certamente in moltissimi sono i benefici che si possono avere nel possedere un cane, come ad esempio l'avere un buon guardiano per la nostra abitazione e soprattutto l'avere un amico...
Cani

Come lavare un pastore tedesco

I cani emanano un odore molto forte e anche loro necessitano di una bella lavatina ogni tanto. Ovviamente per chi ha cani di taglia molto grossa è più difficile tenerli ben fermi per lavarli come si deve. Se volete sapere qual è il modo giusto per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.