Come lavare un cane a pelo lungo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Alcuni cani hanno un pelo lungo come i Levrieri e lo Yorkshire, mentre altri hanno un pelo corto e folto che rappresenta spesso motivo di vanto per il padrone. Tuttavia, questa caratteristica può generare qualche titubanza, specie quando il proprietario decide di lavare il proprio cucciolo. In riferimento a ciò, nei passi successivi di questa guida vediamo come lavare un cane a pelo lungo.

26

Occorrente

  • Per la toelettatura pre-lavaggio: spazzola per cani a pelo lungo, pettine a denti larghi
  • Per il lavaggio: tinozza (o vasca da bagno), acqua tiepida, shampoo neutro per cani, asciugamani
36

Fornire al cane una ricca alimentazione

Prima di descrivere la fase vera e propria del lavaggio del cane, è opportuno delineare alcune linee guida per ciò che riguarda l'alimentazione e la pulizia del manto canino. Questi due aspetti sono fondamentali, in quanto la cheratina è la molecola organica responsabile dell'accrescimento pilifero, ed una sua carenza può provocare gravi ripercussioni sull'aspetto del pelo. È quindi un requisito indispensabile fornire quotidianamente al cane, un'alimentazione ricca di vitamine e fibre.

46

Spazzolare il pelo con un pettine

Se non curato costantemente il mantello di un cane a pelo lungo finisce con l'accumulare sporco e nodi, rendendo necessaria una soluzione drastica come la tosatura. Per evitare che il momento dello shampoo al nostro amico a quattro zampe si trasformi in tragedia, è necessario che il pelo del cane sia pulito prima dell'ingresso nella vasca, per cui va spazzolato con un pettine a denti larghi e punte arrotondate. Durante la toelettatura, occorre pulire il mantello del cane come se si pettinassero i capelli di una persona, seguendo il verso di crescita del follicolo e pettinando le singole ciocche di pelo verso l'esterno. In casi di nodi non tiriamo mai con una certa forza, in quanto il pelo strappandosi potrebbe causare dolore all'animale. Per rimuovere nodi e peli in eccesso, è sufficiente usare una spazzola dotata di denti fini e ravvicinati, seguendo il verso di direzione del follicolo stesso.

Continua la lettura
56

Introdurre il cane nella vasca

Dopo aver spazzolato il pelo lungo, dedichiamo un po' di attenzione alle estremità, verificandone le condizioni di quello presente tra i cuscinetti delle zampe. Se questo è sporco, procediamo con un pediluvio prima di introdurre il cane nella vasca. Fatto ciò, riempiamo poi quest'ultima con acqua tiepida e immergiamo il cane, facendo attenzione a salvaguardare orecchie, occhi, bocca e naso. Dopo aver bagnato sommariamente il cucciolo, versiamo un po' di shampoo su una spugna inumidita, ed iniziamo a frizionare il pelo partendo dall'alto. Dopo aver trattato il retro della testa ed il collo, puliamo il dorso, la pancia, le zampe e la coda, aggiungendo piccole quantità di shampoo ed insistendo sulle zone più sporche.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Abituiamo il cane al contatto dell'acqua per evitare che il momento della toeletta si trasformi in un brutto ricordo per il nostro amico
  • Ricordiamoci di parlare dolcemente al cane durante il lavaggio. Coccoliamolo e premiamolo al termine della toeletta

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Gatti: tutto sul Persiano Blu

I gatti sono gli animali domestici molto amati dall'uomo: generalmente si crede, a torto, che essi non si affezionino facilmente; in realtà, se sono trattati bene, dimostrano un grande attaccamento ai padroni. In natura ne esistono diverse razze, ognuna...
Cura dell'Animale

Come pulire il pelo del Pixie Bob

Gli appassionati di felini sanno benissimo che tipo di gatto è il Pixie Bob. Ha un aspetto selvaggio, è di taglia molto grande e la coda è corta. Sicuramente è un gatto molto particolare soprattutto per via del numero delle dita superiore alla norma....
Cani

Come profumare il tuo cane

Molti adorano i cani. Molti li adorano quando sono puliti, con il pelo liscio e profumato. Ma come far sprigionare un odore piacevole alla pelliccia del nostro amico a quattro zampe quando non gli si possono fare dei lavaggi frequenti? In effetti la cute...
Cani

Come curare un Barboncino

Quando si possiede un'animale domestico bisogna tener conto di innumerevoli aspetti, ai quali bisogna dare le giuste attenzioni. Questo è fondamentale per mantenere il benessere del proprio cucciolo accolto in casa. In questa guida però ci focalizzeremo...
Cani

Come accudire il cavalier King Charles Spaniel

Il cavalier king charles spaniel è un cane di taglia piccola, molto docile e mansueto, coccolone e amante della compagnia. È un cane a pelo lungo che ha bisogno di essere accudito, che deve per essere sempre bellissimo. C'è bisogno di tanta pazienza...
Gatti

Gatti: tutto sul Maine Coon

I gatti sono sicuramente tra gli animali domestici più amati di sempre. Essi infatti non solo sono estremamente affascinanti ma riescono a dare anche molto affetto al proprio padrone. Come tutti gli animali ce ne sono al mondo tantissime razze diverse,...
Cani

Come lavare il cane

Il cane non deve essere lavato troppo frequentemente, ma andrebbe spazzolato anche ogni giorno, in maniera tale da poter asportare sia il pelo morto che la polvere. Bisogna essere sempre certi della qualità dei prodotti acquistati per lavare il proprio...
Cani

Come lavare un cane di piccola taglia

Se non si prendono le dovute precauzioni, un semplice bagnetto può diventare un vero e proprio trauma per i nostri amici a quattro zampe, specialmente se sono alle loro prime esperienze. Una semplice disattenzione può far scivolare il cane nell'acqua...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.