Come mantenere idratata la cute del tuo cucciolo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Anche i cani sono animali molto delicati, in particolare quando si tratta della cura della pelle e del pelo. Fattori climatici, alimentazione, l'uso di taluni prodotti di igiene o addirittura una propensione grazie alla razza del tuo cucciolo, possono farlo soffrire di pelle secca, una condizione diffusa in molti cani, che produce grandi fastidi di giorno in giorno. Per cui è importante sapere come curare la pelle secca del cane per migliorare la sua salute e favorire il suo benessere. Oltre a portare subito il tuo amico a quattro zampe da uno specialista puoi utilizzare degli accorgimenti per mantenere più idratata la sua cute. Ecco come fare.

24

Se sei sicuro che il cane non ha pulci e zecche ma si gratta costantemente ed inoltre ha un manto opaco e senza vita, è molto probabile che l'animale soffra di pelle secca. In questi casi la cosa migliore è chiedere il parere di un veterinario per confermare la diagnosi e attuare le cure pertinenti, anche se puoi mettere in pratica alcune raccomandazioni che ti offriamo. La pelle arrossata e con croste è un chiaro segno di secchezza della zona, qualcosa che è importante curare per evitare che l'animale si faccia male grattandosi costantemente. Inizia con lo spazzolare delicatamente il pelo dell'animale e poi fagli un buon bagno, questa volta con prodotti ipoallergenici, così ridurrai al minimo la possibilità che l'animale abbia fastidi. Da questo momento è opportuno comprare unicamente prodotti da bagno ipoallergenici per il cane.

34

Durante il bagno massaggia bene la pelle del cane, ciò contribuirà a ridurre il prurito stimolando la circolazione. È essenziale rimuovere molto bene i residui di shampoo per evitare che provochino disagi maggiori. Dovrai anche asciugare molto bene l'animale, così previeni la formazione di funghi che potrebbero aggravare la condizione. È importante che il cane sia molto ben idratato, perché ciò contribuisce a combattere la secchezza della pelle. Oltre ad avere sempre acqua fresca e abbondante per l'animale, puoi mettere in pratica altre idee: far prendere al cane altro liquido, per esempio un brodo di carne o di pollo con un po' di grasso e senza sale o spezie. Ciò, oltre a dargli liquido, gli fornirà un po' di grasso al corpo, che servirà per combattere la secchezza.

Continua la lettura
44

Assicurati di non lavare troppo il tuo cane, poiché ciò potrebbe provocare secchezza della pelle. L'animale va lavato solo quando si sporca davvero: per evitare il cattivo odore del cane esistono altre strategie utili che non comportano necessariamente un bagno. Se vuoi stabilire periodi di tempo, la cosa migliore è lavarlo ogni mese o mese e mezzo, puoi anche aspettare molto di più se il cane non è realmente sporco, ciò aiuterà a mantenere nel miglior modo la pelle e i peli, evitando così la secchezza. Esistono molti prodotti per combattere la secchezza della pelle, tuttavia è molto importante, prima di acquistarne uno, consultare il veterinario per avere certezza della diagnosi. Applicare qualsiasi prodotto senza indicazioni può essere controproducente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come prendersi cura del pelo del gatto

In questo articolo vedremo oggi come prendersi cura del pelo del gatto. Esso è veramente molto importante, in quanto ha il compito di proteggere l'animale dall'umidità, dal freddo e dagli sbalzi della temperatura. Perciò, è fondamentale prendersi...
Cani

10 consigli per scegliere il cane giusto

Quando si decide di prendere un cane, si è molto interessati anche alla tipologia di animale da far entrare nella propria vita. Oltre che per l'aspetto fenotipico, ogni razza si distingue per peculiarità caratteriali ed esigenze fisiche che è opportuno...
Cani

Come addestrare un cucciolo di cane

Il cane, in genere animale docile e fedele, regala tanta compagnia, affetto incondizionato ed allegria in casa. Simpatico, gioviale e pure pasticcione, richiede tempo per il gioco ed attenzioni per il benessere fisico e psichico. Nonostante in molte occasioni...
Cura dell'Animale

5 cose indispensabili ad un cucciolo

L'arrivo di un inquilino a quattro zampe è sempre un momento di gioia e tenerezza ma bisogna sempre riflettere molto prima di accogliere un cucciolo. La scelta deve essere fatta consapevolmente e tenendo conto di tutti i pro e i contro che la presenza...
Cani

Consigli per capire la corretta quantià di cibo per un cucciolo di cane

Allevare e curare un dolce cucciolo di cane può rivelarsi un'esperienza davvero toccante, emozionante, tenera ed anche molto istruttiva. Il padrone di un cucciolo di cane, che si tratti di un adulto responsabile oppure di un bambino alle prese con il...
Cani

5 regole d’oro per educare un cucciolo

L'arrivo di un cucciolo nel nucleo familiare è un momento di grande gioia: un nuovo membro della famiglia, capace di amare incondizionatamente, è destinato a cambiare tutti gli equilibri della casa e dei suoi abitanti. Adottare un cagnolino, un gattino...
Cani

Come mantenere sano il pelo del cane

Per avere un aspetto sano ed in buona salute, il nostro fedele amico peloso ha bisogno di molte cure ed attenzioni. Soprattutto, se vogliamo che abbia un pelo lucido e morbido, dove occorre fargli seguire un'alimentazione equilibrata. Tuttavia, c'è da...
Cani

Come alimentare un cucciolo di pastore tedesco

Nei primi mesi di vita un cane ha bisogno di elementi nutritivi specifici per crescere in modo sano e per far sviluppare correttamente muscoli e apparato osseo. L'alimento più indicato in questa fase senza ombra di dubbio è rappresentato dal latte materno....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.