Come medicare un taglio al gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se dopo una scorribanda notturna il nostro Micio torna a casa ferito, è necessario che noi siamo pronti ad intervenire. Il primo passo da fare è quello di controllare attentamente che la ferita sia solo superficiale e di conseguenza le nostre cure casalinghe possano risultare sufficienti. Una volta preso atto che l'intervento del veterinario non è necessario, possiamo iniziare tranquillamente a soccorrere il nostro amico a quattro zampe. Vediamo allora insieme qualche consiglio pratico su come medicare un taglio al gatto.

26

Occorrente

  • Sapone neutro
  • garze sterili
  • acqua ossigenata
  • forbicine
36

Valutazione della ferita

Una volta che abbiamo avuto modo di controllare la gravità della ferita, il passo successivo è quello della medicazione. Non tutti i gatti presentano un carattere dolce e affabile, quindi se non vogliamo fare i conti con le sue unghie affilate, dobbiamo muoverci con discrezione ma soprattutto con destrezza. Cominciamo quindi con il preparare l'occorrente in modo da avere tutto a portata di mano senza dover interrompere il lavoro. Non dimentichiamo di preparare anche una bella dose di croccantini da somministrare al micio dopo la medicazione.

46

Pulizia della ferita

Adesso possiamo passare alla seconda fase. Facciamo sdraiare il nostro piccolo amico sul piano che abbiamo ricoperto con un telo in cotone. Non dimentichiamo mai di parlare e accarezzare il nostro infortunato, in maniera da tranquillizzarlo e renderlo così il più collaborativo possibile, è di vitale importanza che il gatto sia tranquillo e si fidi di noi e del nostro operato. Cerchiamo nuovamente la ferita, con le dita separiamo i peli che la circondano in modo da renderla ben visibile. Con un paio di forbicine precedentemente sterilizzate, iniziamo a ritagliare il pelo in eccesso, continuiamo fino a quando la ferita non è completamente esposta. Ripieghiamo qualche garza sterile, immergiamo un angolo all'interno del contenitore riempito in precedenza con acqua tiepida e sapone neutro.

Continua la lettura
56

Medicazione della ferita

Con molta cautela iniziamo a ripulire la ferita facendo attenzione a ricoprire tutta la parte lesa. Ripetiamo questa operazione un paio di volte. Ora ripuliamo nuovamente la ferita, questa volta però utilizziamo solamente acqua tiepida. Ripetiamo nuovamente l'operazione fino a quando non siamo sicuri che sul taglio non siano più presenti particelle di sapone. Utilizzando sempre garze sterili, adesso possiamo procedere a disinfettare la ferita. Ripieghiamo quindi le garze, versiamo su di esse una generosa quantità di acqua ossigenata e con molta delicatezza passiamo il tutto sulla ferita. La procedura suggerita in questa guida è utile solo nel caso in cui la ferita sia di lieve entità, in caso di danni più gravi è necessario consultare il veterinario.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il primo passo è quello di valutare la gravità della ferita prima di intervenire. In caso di tagli profondi si rende necessario l'intervento del veterinario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come fasciare la coda al gatto

Il gatto è un animale d'affezione, socievole ed adattabile alla vita con gli umani. Come per il cane, il gatto esprime le emozioni attraverso la coda. A secondo delle posizioni che assume, oltre a determinare l'equilibrio dell'animale, la coda comunica...
Gatti

Come evitare che il gatto si gratti una ferita

Avere un animale domestico dentro casa significa principalmente prendersene cura alla pari di un essere umano. Prima perché esso è indifeso rispetto al caso in cui si trovasse nel suo habitat naturale, secondo per via del fatto che le ferite, oltre...
Cani

Come curare un'infezione alla zampa del cane

Il momento in cui decidiamo di adottare un cucciolo dobbiamo essere ben consapevoli che questo non è un semplice "animale da compagnia", ma è anche un essere vivente che va rispettato e, di cui dobbiamo amorevolmente prenderci cura. A tal proposito,...
Cani

Come evitare che il cane si gratti una ferita

Se abbiamo un cane e gli capita di farsi male giocando nel giardino, dopo averlo sottoposto alle cure del caso e ad eventuali fasciature, dobbiamo fare in modo che non si gratti la ferita, per evitare che possa incorrere in una riapertura di eventuali...
Gatti

Come riconoscere una frattura nel gatto e come si cura

Avere un animale domestico non è semplice. Come accade con i bambini molto piccoli, infatti, soprattutto quando uno di essi si trova in condizioni di salute precarie e non si sente molto bene, è davvero difficile capirlo e correre ai ripari. Scegliere...
Cani

Come aiutare il cane a guarire dai punti di sutura

I nostri amici animali, esattamente come noi, possono ammalarsi e avere bisogno di cure serie. Potrebbero aver bisogno di interventi chirurgici anche piuttosto invasivi per guarire dai malanni. Dopo un duro intervento di chirurgia, si applicano dei punti...
Gatti

Come disinfettare le ferite al gatto

I gatti si feriscono in vari modi: morsi, graffi o lacerazioni da corpi contundenti.Queste ferite se non trattate localmente possono infettarsi.Quest' ultime possono essere di diverse entità: più o meno superficiali, estese, profonde, con margini lineari...
Cani

Morso di cane: come comportarsi

In questo contesto siamo pronti a proporvi una guida davvero molto interessante per comprendere ed imparare opportunamente, come occorre comportarsi di fronte ad un morso di cane, appena ricevuto, il quale ha anche provocato molto dolore. È risaputo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.