Come mutare un cardellino

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

Il cardellino è un uccello molto allevato in cattività. I motivi sono molteplici: oltre ad essere un animale che si adatta molto bene e piacevole alla vista, possiede una grandissima quantità di variazioni dei colori, sia del piumaggio che degli annessi. Queste variazioni sono chiamate mutazioni, che si trasmettono per via ereditaria. Le colorazioni infatti, con tutte le possibili combinazioni, sono uno degli scopi che spinge un appassionato ad allevare questo piccolo uccello. In questa guida, cercheremo di fornire il maggior numero di indicazioni possibili su come mutare un cardellino.

24

Nozioni di genetica

Prima di iniziare ad allevare cardellini, e fare esperimenti con tutti i loro possibili accoppiamenti, è doveroso fornire alcune nozioni di genetica, per aiutare l'allevatore ad ottenere la mutazione desiderata. Le mutazioni infatti si possono trasmettere con diversi meccanismi: possono essere autosomiche recessive, autosomiche dominanti o X legate. Per far manifestare una mutazione autosomica recessiva è necessario che entrambi i genitori trasmettano una copia del gene mutato, il quale non necessariamente deve essere manifesto nei genitori stessi. Per la autosomica dominante basterà un solo gene mutato proveniente da almeno uno dei genitori per avere la manifestazione. Le mutazioni X legate invece saranno sempre manifeste nei maschi, ma per le femmine seguiranno le regole delle autosomiche recessive.

34

Scelta della mutazione

Una volta capito il meccanismo base della genetica delle mutazioni, si dovrà decidere quale tipo di mutazione vorremo selezionare od ottenere dai nostri cardellini. Esistono diversi tipi di mutazioni possibili, e ognuna di queste si comporta in maniera diversa; su internet, con i più comuni motori di ricerca, potremmo cercare le immagini delle mutazioni, in modo tale da poter decidere il tipo in particolare che vogliamo selezionare; le più comuni sono le colorazioni bruna, agata, Isabella, pastello, satiné e gialla. Tutte, con l'eccezione della gialla che è una autosomica dominante, sono X legate; ponete particolare attenzione ai maschi, essi infatti non nascondono geni, o manifestano la mutazione o non la possiedono affatto.

Continua la lettura
44

Mutazioni rare

Quando finalmente saremo riusciti ad ottenere le mutazioni che più desideriamo dai nostri cardellini, e avremo ottenuto abbastanza esperienza, potremmo provare a ricercare anche mutazioni molto rare e difficili da selezionare, come quella color opale, la albina o la Wiktop. Con molta dimestichezza potrete addirittura voi stessi a provare a selezionare nuove e rare mutazioni del cardellino.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come allevare i cardellini

I cardellini sono dei piccoli volatili che fanno parte della classe dei fringillidi. Essi devono il loro nome ad un pianta, vale a dire il cardo. I semi di questa pianta sono il nutrimento principale dell'animale dal piumaggio morbido e variopinto. La...
Volatili

Come prendersi cura di un volatile

Prendersi cura di un animale o di un uccello non è così semplice, come potrebbe sembrare a prima vista, bisognerà prima documentarsi sullo stile di vita a cui è abituato, sull'alimentazione e, su tutto ciò che può farlo sentire il più possibile...
Gatti

Tutto sul Manx

La guida guida che seguirà si occuperà di animali. Per essere specifici, tratteremo la tematica dei gatti, entrando in dettaglio sulla razza Manx, in quanto andremo a spiegarvi, come indicatovi nel titolo, tutto sul manx. Cominciamo subito.Impossibile...
Gatti

Tutto sullo Sphynx

Ecco un'interessante guida, molto utile per tutti i nostri lettori che amano gli animali ed in particolar modo i gatti. Nello specifico cercheremo di capire qualcosa di più su una razza felina, che è molto diffusa, non solo nelle mostre feline, ma anche...
Volatili

Come distinguere le cocorite

Il parrocchetto ondulato (Melopsittacus undulatus) è un piccolo pappagallo conosciuto anche con il nome di parrocchetto australiano, in Italia volgarmente definito cocorita, cocorito o semplicemente pappagallino. Il nome Melopsittacus deriva dal greco,...
Altri Mammiferi

Guida ai mammiferi marini

Il nostro pianeta è abitato da un'immensa serie di specie e sottospecie di animali, tra i quali appunto i mammiferi marini. A loro volta questa gigante famiglia si scompone in altre sottocategorie, ciascuna caratterizzata da proprietà comuni ad ogni...
Gatti

Tutto sul Bobtail Americano

Possedere un gatto è una cosa molto bella ed entusiasmante. Il gatto, infatti, non solo si rivela un ottimo compagno, ma anche un valido cacciatore di topi o altri piccoli animali fastidiosi. Se vogliamo acquistare un gatto di razza, un consiglio, è...
Pesci

Pesci rossi che cambiano colore: quando e se preoccuparsi

Il Pesce rosso rappresenta molto spesso il primo contatto, ossia la prima presa in cura di un animale domestico. Durante l'età infantile è necessario responsabilizzarsi ed il Pesce rosso rappresenta uno dei migliori animali domestici in questo senso....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.