Come portare regolarmente all'estero il proprio cane

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Viaggiare è particolarmente divertente quando si può portare dietro anche il proprio cane, ma è necessario fare una pianificazione preventiva prima di organizzare ed intraprendere il viaggio. Quando si tratta di viaggiare, i cani sono facili da addomesticare, ma purtroppo il problema più grande è che ci sono tantissime regole e regolamenti in diversi paesi, che ne potrebbero ostacolare il transito e/o la permanenza. Molti di questi problemi dipendono in gran parte dal paese in cui ci si reca, poiché tutti hanno esigenze diverse. Molti di questi richiedono l'obbligo del microchip e un passaporto per cani valido. Vediamo allora più dettagliatamente come portare regolarmente all'estero il proprio cane.

24

La prima cosa che dovrete fare è quella di recarvi presso uno degli uffici dei Servizi Veterinari dell'ASL. Qui dovrete effettuare la richiesta per ottenere il passaporto per cani. Sarà necessario che il vostro animale sia regolarmente iscritto all'anagrafe e quindi che sia munito del microchip. Inoltre, è indispensabile che all'animale venda fatta la vaccinazione antirabbica almeno 21 giorni prima della partenza. Il costo per il passaporto si aggira intorno ai 15€.

34

La documentazione che dovrete portare con voi sarà: copia dell'iscrizione dell'animale all'anagrafe, libretto delle vaccinazioni completo e sulla quale deve comparire la vaccinazione contro la rabbia e, se necessario, portare con se l'animale per effettuare il riconoscimento tramite il suo microchip. Il vostro veterinario dovrà prepararvi un certificato di buona salute dell'animale, che dovrà riportare tutte le vaccinazioni che il vostro animale ha fatto e dovrà indicare eventuali operazioni chirurgiche e farmaci che il vostro animale ha assunto fino a quel momento.

Continua la lettura
44

Prima di ogni viaggio, recatevi dal veterinario per accertarvi del buono stato di salute del vostro animale. Al rientro in Italia sarà necessario eseguire un ulteriore controllo per evitare di importare eventuali batteri o malattia contratti all'estero. Se avete deciso di recarvi in paesi come l'Irlanda, la Gran Bretagna o la Svezia, è bene richiedere un test immunologico per la rabbia al veterinario. Questo va effettuato seguendo i tempi previsti dal paese che andrete a visitare. Nel passaporto, 24 ore prima di partire, verranno riportati i risultati e sarà premura del veterinario certificare la buona salute del vostro cane e l'idoneità a viaggiare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Come fare il passaporto per il tuo animale

Sono arrivate le tanto sospirate vacanze e hai deciso di realizzare un viaggio oltreoceano e ti poni il problema di dove lasciare il tuo amico animale, cercando frettolosamente pensioni o amici che possano occuparsene durante la tua assenza. Ecco come...
Cani

Come sapere se un cane ha il microchip

Fin dall'antichità l'animale domestico per eccellenza è il cane - i suoi resti fossili in uno stanziamento umano sono stati rinvenuti in una tomba e risalgono a 11.000- 12.000 anni fa-, fedele compagno di vita sempre attento alle nostre esigenze non...
Gatti

Come iscrivere il proprio gatto nell'anagrafe felina

L'anagrafe felina è una banca dati contenente tutte le informazioni sui gatti che sono registrati e sui rispettivi proprietari. In Italia è riconosciuta dal Ministero della salute, anche se non è obbligatorio registrare il proprio gatto, come accade...
Cani

Microchip per cani: cos'è e come funziona

Cos'è e come funziona un microchip per cani? Iniziamo subito con il dire che, prima del microchip, per l'identificazione degli animali veniva usato il "tatuaggio". Tale pratica presentava però diversi svantaggi tra cui lo scolorimento nel tempo, l'applicazione...
Animali da Compagnia

Portare il proprio animale all'estero: consigli e permessi

Può capitare di dover intraprendere un viaggio e andare all'estero, per un'occasione di relax con tutta la famiglia e vorremmo portare il nostro animale domestico con noi. Ci fa certamente onore, perché avere un animaletto significa prendersene cura...
Cura dell'Animale

10 consigli per prendersi cura degli animali domestici

Chi di noi non ha mai desiderato avere un animale domestico e prendersene cura? Infatti, quasi tutti da bambini, ma anche da grandi, ne abbiamo desiderato uno e di sicuro i nostri genitori o parenti ci hanno accontentato. Avere un animale domestico comporta...
Cani

Come rintracciare un cane con il microchip

Ultimamente nel nostro Paese sono state introdotte delle regole e delle normative piuttosto severe che riguardano gli animali. Esse in particolare hanno lo scopo di evitare al cane il fenomeno del maltrattamento o dell’abbandono. Tra le numerose normative...
Cura dell'Animale

5 dritte per trasportare un cane in traghetto

Finalmente andiamo in vacanza e ci portiamo dietro anche il nostro amico a quattro zampe. Per un cane, però, viaggiare non è semplice o piacevole come noi. Spesso soffre l'auto e si stressa per i cambiamenti. Oppure ha problemi a mangiare e a bere....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.