Come prendersi cura di una cocorita

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La cocorita, detta anche parrocchetto ondulato, è un uccello domestico appartenente alla famiglia degli Psittaculidi adatto a chi desidera una compagnia piacevole nella propria casa, ma che non può sostenere per diversi motivi (spazio, mobilità o altro) l'impegno di un cane o di un gatto. Bisogna però tenere presente che, come qualsiasi altro animale, anche la cocorita necessita di molte attenzioni ed in particolare di tanta compagnia, quindi è bene rifletterci sopra prima di decidere se adottarne una.

Nella seguente guida, troverete diversi consigli prendersi cura del vostro animaletto domestico e contribuire così al suo benessere. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Gabbia abbastanza alta e lunga
  • Contenitori di cibo e acqua
  • Mangime per pappagalli tropicali
36

La cocorita è un volatile di piccola taglia originario dell'Australia che si è adattato perfettamente alla vita in cattività, poiché la sua domesticazione risale agli inizi del 1800. Esteticamente, la cocorita si presenta come un pennuto di piccole dimensioni, con una lunghezza complessiva che raramente supera i 20 cm e il cui peso può variare dai 30 ai 40 grammi negli esemplari adulti. I colori originari della cocorita sono il verde chiaro con sfumature gialle e nere, ma è possibile trovarne di svariate tonalità ad eccezione del rosso.

In natura, questi volatili vivono in stormi composti da una decina di individui, mentre in cattività si è soliti allevarli in coppia, essendo animali che non andrebbero mai lasciati soli per periodi prolungati. La cocorita è infatti un animale estremamente socievole e di compagnia, quindi, durante la permanenza nella vostra casa, è bene che le affianchiate anche un compagno con cui possa condividere il tempo. Essendo infatti abituata per natura a vivere in stormi di grandi dimensioni, se lasciata da sola soffrirebbe moltissimo la sua condizione, fino a giungere persino ad ammalarsi. È sconsigliato però, affiancare due esemplari femmine di cocorite, in quanto per natura tenderanno a litigare anche brutalmente e potrebbero non accettarsi mai.



Per quanto riguarda la gabbia, occorrerà comprarne una abbastanza ampia anche se si hanno solo due esemplari, poiché le cocorite necessitano di uno spazio in cui volare, giocare e quindi muoversi molto liberamente.

A tal proposito, è preferibile scegliere delle gabbie lunghe piuttosto che alte, poiché le cocorite volano tendenzialmente in orizzontale. Nella gabbia vanno anche inseriti contenitori di cibo ed acqua che devono essere in misura pari a quella degli occupanti della gabbia, in modo che gli esemplari dominanti non precludano l'accesso al ''proprio'' contenitore agli esemplari più remissivi.

Questione fondamentale quando ci si deve prendere cura di questo genere di animali riguarda il fondo della gabbia. Innanzitutto esistono gabbie con una griglia che lascia passare la maggior parte degli escrementi sul fondo della gabbia, permettendo quindi maggiore igiene laddove il volatile decidesse di fare due passi. Tuttavia le cocorite raramente scendono sul fondo della gabbia, quindi generalmente la griglia rappresenta un fastidio ed una spesa in più. Sul fondo della gabbia vanno comunque posizionati materiali adeguatamente assorbenti come carta di giornale o segatura depolverizzata.

La gabbia e i contenitori di acqua e cibo andrebbero puliti molto spesso, per evitare evitare l'insorgere di patologie nei volatili e in generale per un migliore igiene.



In ultimo, analizziamo la sua alimentazione. Bisognerà, innanzitutto, dotarsi di un mangime apposito per piccoli pappagalli tropicali che è possibile trovare in ogni negozio di animali e, per una dieta più equilibrata, è bene dare alla cocorita anche un po' di frutta e verdura fresca quando possibile. Gli alimenti preferiti dalla cocorita sono le mele, il radicchio e le pere ma assaggiano volentieri anche altri tipi di vegetali; adorano semi e frutta secca, molto salutari e ottimi da integrare nella loro dieta ma che andrebbero dati in quantità ridotte, anche giornalmente, ma senza mai esagerare in quanto estremamente caloriche. I cibi invece da evitare assolutamente in quanto possono risultare persino letali sono: cacao, caffè, the, avocado, noccioli di ciliegia o albicocche, semi di mele, e in generale qualsiasi pasto o bevanda che contenga caffeina e alcol.

Per quanto riguarda la gabbia, occorrerà comprarne una abbastanza ampia anche se si hanno solo due esemplari, poiché le cocorite necessitano di uno spazio in cui volare, giocare e quindi muoversi molto liberamente.

A tal proposito, è preferibile scegliere delle gabbie lunghe piuttosto che alte, poiché le cocorite volano tendenzialmente in orizzontale. Nella gabbia vanno anche inseriti contenitori di cibo ed acqua che devono essere in misura pari a quella degli occupanti della gabbia, in modo che gli esemplari dominanti non precludano l'accesso al ''proprio'' contenitore agli esemplari più remissivi.

Questione fondamentale quando ci si deve prendere cura di questo genere di animali riguarda il fondo della gabbia. Innanzitutto esistono gabbie con una griglia che lascia passare la maggior parte degli escrementi sul fondo della gabbia, permettendo quindi maggiore igiene laddove il volatile decidesse di fare due passi. Tuttavia le cocorite raramente scendono sul fondo della gabbia, quindi generalmente la griglia rappresenta un fastidio ed una spesa in più. Sul fondo della gabbia vanno comunque posizionati materiali adeguatamente assorbenti come carta di giornale o segatura depolverizzata.

La gabbia e i contenitori di acqua e cibo andrebbero puliti molto spesso, per evitare evitare l'insorgere di patologie nei volatili e in generale per un migliore igiene.



In ultimo, analizziamo la sua alimentazione. Bisognerà, innanzitutto, dotarsi di un mangime apposito per piccoli pappagalli tropicali che è possibile trovare in ogni negozio di animali e, per una dieta più equilibrata, è bene dare alla cocorita anche un po' di frutta e verdura fresca quando possibile. Gli alimenti preferiti dalla cocorita sono le mele, il radicchio e le pere ma assaggiano volentieri anche altri tipi di vegetali; adorano semi e frutta secca, molto salutari e ottimi da integrare nella loro dieta ma che andrebbero dati in quantità ridotte, anche giornalmente, ma senza mai esagerare in quanto estremamente caloriche. I cibi invece da evitare assolutamente in quanto possono risultare persino letali sono: cacao, caffè, the, avocado, noccioli di ciliegia o albicocche, semi di mele, e in generale qualsiasi pasto o bevanda che contenga caffeina e alcol.

Per quanto riguarda la gabbia, occorrerà comprarne una abbastanza ampia anche se si hanno solo due esemplari, poiché le cocorite necessitano di uno spazio in cui volare, giocare e quindi muoversi molto liberamente.

A tal proposito, è preferibile scegliere delle gabbie lunghe piuttosto che alte, poiché le cocorite volano tendenzialmente in orizzontale. Nella gabbia vanno anche inseriti contenitori di cibo ed acqua che devono essere in misura pari a quella degli occupanti della gabbia, in modo che gli esemplari dominanti non precludano l'accesso al ''proprio'' contenitore agli esemplari più remissivi.

Questione fondamentale quando ci si deve prendere cura di questo genere di animali riguarda il fondo della gabbia. Innanzitutto esistono gabbie con una griglia che lascia passare la maggior parte degli escrementi sul fondo della gabbia, permettendo quindi maggiore igiene laddove il volatile decidesse di fare due passi. Tuttavia le cocorite raramente scendono sul fondo della gabbia, quindi generalmente la griglia rappresenta un fastidio ed una spesa in più. Sul fondo della gabbia vanno comunque posizionati materiali adeguatamente assorbenti come carta di giornale o segatura depolverizzata.

La gabbia e i contenitori di acqua e cibo andrebbero puliti molto spesso, per evitare evitare l'insorgere di patologie nei volatili e in generale per un migliore igiene.



In ultimo, analizziamo la sua alimentazione. Bisognerà, innanzitutto, dotarsi di un mangime apposito per piccoli pappagalli tropicali che è possibile trovare in ogni negozio di animali e, per una dieta più equilibrata, è bene dare alla cocorita anche un po' di frutta e verdura fresca quando possibile. Gli alimenti preferiti dalla cocorita sono le mele, il radicchio e le pere ma assaggiano volentieri anche altri tipi di vegetali; adorano semi e frutta secca, molto salutari e ottimi da integrare nella loro dieta ma che andrebbero dati in quantità ridotte, anche giornalmente, ma senza mai esagerare in quanto estremamente caloriche. I cibi invece da evitare assolutamente in quanto possono risultare persino letali sono: cacao, caffè, the, avocado, noccioli di ciliegia o albicocche, semi di mele, e in generale qualsiasi pasto o bevanda che contenga caffeina e alcol.

46

Per quanto riguarda la gabbia, occorrerà comprarne una abbastanza ampia anche se si hanno solo due esemplari, poiché le cocorite necessitano di uno spazio in cui volare, giocare e quindi muoversi molto liberamente.

A tal proposito, è preferibile scegliere delle gabbie lunghe piuttosto che alte, poiché le cocorite volano tendenzialmente in orizzontale. Nella gabbia vanno anche inseriti contenitori di cibo ed acqua che devono essere in misura pari a quella degli occupanti della gabbia, in modo che gli esemplari dominanti non precludano l'accesso al ''proprio'' contenitore agli esemplari più remissivi.

Questione fondamentale quando ci si deve prendere cura di questo genere di animali riguarda il fondo della gabbia. Innanzitutto esistono gabbie con una griglia che lascia passare la maggior parte degli escrementi sul fondo della gabbia, permettendo quindi maggiore igiene laddove il volatile decidesse di fare due passi. Tuttavia le cocorite raramente scendono sul fondo della gabbia, quindi generalmente la griglia rappresenta un fastidio ed una spesa in più. Sul fondo della gabbia vanno comunque posizionati materiali adeguatamente assorbenti come carta di giornale o segatura depolverizzata.

La gabbia e i contenitori di acqua e cibo andrebbero puliti molto spesso, per evitare evitare l'insorgere di patologie nei volatili e in generale per un migliore igiene.

Continua la lettura
56


In ultimo, analizziamo la sua alimentazione. Bisognerà, innanzitutto, dotarsi di un mangime apposito per piccoli pappagalli tropicali che è possibile trovare in ogni negozio di animali e, per una dieta più equilibrata, è bene dare alla cocorita anche un po' di frutta e verdura fresca quando possibile. Gli alimenti preferiti dalla cocorita sono le mele, il radicchio e le pere ma assaggiano volentieri anche altri tipi di vegetali; adorano semi e frutta secca, molto salutari e ottimi da integrare nella loro dieta ma che andrebbero dati in quantità ridotte, anche giornalmente, ma senza mai esagerare in quanto estremamente caloriche. I cibi invece da evitare assolutamente in quanto possono risultare persino letali sono: cacao, caffè, the, avocado, noccioli di ciliegia o albicocche, semi di mele, e in generale qualsiasi pasto o bevanda che contenga caffeina e alcol.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cercate sempre di tenere compagnia al vostro animale, ne ha davvero bisogno!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come distinguere le cocorite

Il parrocchetto ondulato (Melopsittacus undulatus) è un piccolo pappagallo conosciuto anche con il nome di parrocchetto australiano, in Italia volgarmente definito cocorita, cocorito o semplicemente pappagallino. Il nome Melopsittacus deriva dal greco,...
Volatili

Come Allevare Le Cocorite

Le cocorite sono dei piccoli uccelli appartenenti alla famiglia dei pappagalli che, se ricevono la cura adeguata, possono vivere fino a 14 anni di età (quasi come la maggior parte dei cani e dei gatti). Allevare un volatile del genere è un'attività...
Volatili

Come far riprodurre in cattività una coppia di cocorite

La cocorita o pappagallino ondulato (Mellopsittacus undulatus), è il pappagallo più comunemente venduto in tutto il mondo come uccello domestico. Si tratta di un pappagallo di piccole dimensioni, originario dell'Australia: gli esemplari selvatici presentano...
Volatili

Come riconoscere il sesso del pappagallino cocorita

Questi simpatici e tenerissimi animali domestici, noti a tutti anche con il nome di cocorita o di parrocchetti ondulati, sono molto socievoli nonché i volatili più allevati al mondo, proprio grazie alle loro straordinarie capacità di adattarsi ai climi...
Volatili

Come addestrare una cocorita a posarsi sulla spalla

Entrare in alchimia con gli animali domestici è l'esperienza più bella che tutti gli amanti degli animali possano provare: che sia un cane, un gatto, una cocorita è dovuto solo all'amore che noi umani riusciamo a donare loro. Tutti gli animali domestici...
Volatili

Come addomesticare i pulli di cocorita

La maggior parte degli animali, si rivelano spesso degli ottimi amici. Comprendono gli stati d'animo dell'uomo, senza bisogno di esprimersi in parole. Noi seguiamo la ragione e loro vivono ogni esperienza, seguendo l'istinto. Oltre al cane e al gatto,...
Volatili

I migliori uccelli da compagnia

Ogni persona, nella sua vita, passa alcuni momenti di solitudine. Le cause potrebbero essere molteplici: i figli che se ne vanno di casa, un marito o una moglie assente parecchie ore, un lutto in famiglia, la perdita del lavoro, o semplicemente un brutto...
Volatili

Cocorite: alimentazione e cura

I parrocchetti ondulati, più conosciuti con il nome di cocorite, sono fra gli animali da compagnia più simpatici ed intelligenti. Si tratta di un piccolo pappagallo originario dell'Australia, che da adulto può raggiungere i 15 centimetri di lunghezza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.