Come prendersi cura di una tartaruga d'acqua

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Allevare un animale in casa, è sempre un impegno che va portato avanti con enorme passione e pazienza, per consentirgli di vivere tranquillamente ed in ottima salute, ricreando al meglio il suo habitat naturale. In questa semplice e breve guida vedremo come prendersi cura al meglio di una tartaruga d'acqua dolce.

24

Le tartarughe d'acqua dolce si possono acquistare facilmente presso i negozi di animali autorizzati.
Sin dall'acquisto bisogna essere consapevoli del fatto che le dimensioni della tartaruga sono destinate ad aumentare, infatti alcune specie possono raggiungere i 30 cm di lunghezza da adulti. Occorre acquistare una vaschetta o un terrario (di plastica o in vetro) con bordi alti e sufficientemente grande per le esigenze di questo animale, dall'acqua affioreranno delle pietre con estremità piatte dove le tartarughe amano riposare all'asciutto. La tartaruga deve comunque poter nuotare liberamente al suo interno.

34

Le tartarughe d'acqua dolce sono onnivore, tra gli alimenti preferiti ci sono i gamberetti secchi facilmente reperibili nei negozi di animali, ma anche pesci (soprattutto d piccola taglia, di acqua dolce, crudi), larve e insetti, frutta e vegetali, con cui si può integrare il mangime, esse hanno bisogno di una dieta varia. Si sconsiglia di dare alle tartarughe tutti quei cibi che in natura non troverebbero e di nutrirle eccessivamente. Un ennesima cosa veramente molto importante è l'igiene della tartaruga. Il carapace della tartaruga può essere pulito anche 1 o 2 volte a settimana dal calcare, tramite una spugna o usando delicatamente uno spazzolino da denti, è preferibile non utilizzare detergenti o altre sostanze che non sono presenti in natura e che potrebbero provocare irritazione.

Continua la lettura
44

La vasca va posizionata in un luogo che non sia troppo movimentato o rumoroso e lontano da fonti di calore come stufe, termosifoni ecc. Le tartarughe d'acqua dolce necessitano per la loro attività di luce solare e di temperature che vanno dai 10 ai 30°C circa, sotto i 10°C andrebbero in letargo, la temperatura ideale si aggira intorno ai 25-28°C; temperature troppo basse possono essere letali soprattutto per le tartarughe più piccole, potrebbe essere necessario riscaldare l'acqua con un termoregolatore per acquario. L'acqua del terrario non deve contenere cloro e metalli pesanti e va ripulita con regolarità e la frequenza con cui va cambiata dipende dalla quantità di acqua e dalla presenza o meno di un sistema di filtraggio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Guida all’acquisto di una tartaruga

La tartaruga è diventata già da un po' di anni l'animale domestico preferito di molte persone. Grazie alla sua mansuetudine e alla totale innocuità verso l'uomo, infatti, questo rettile è riuscito a conquistarsi le preferenze di molti amanti degli...
Rettili e Anfibi

10 consigli per allevare tartarughe

Le tartarughe sono animali molto affascinanti e dall'aspetto preistorico. In effetti le tartarughe sono un po' preistoriche, ed hanno la straordinaria capacità di vivere per molti e molti anni, diventando centenarie. Si tratta dunque di un animale longevo,...
Rettili e Anfibi

Come assistere le tartarughe durante e dopo la nascita

Quando un animale viene alla luce esiste sempre un pericolo non soltanto per il cucciolo, ma anche per la madre che lo da al mondo. Nel seguente breve articolo vediamo insieme come bisogna assistere le tartarughe durante e dopo la nascita. Scopriremo...
Rettili e Anfibi

Come realizzare un terrario per tartarughe

I terrari per tartarughe sono modi meravigliosi per mostrare il vostro animale domestico e fornirgli un ambiente che imita molto attentamente il suo habitat naturale. Tuttavia, la fragilità di questi animali richiedono un spazio molto specifico per mantenere...
Rettili e Anfibi

Come allevare una tartaruga

Anfibi e rettili stanno sostituendo nelle case di molti italiani cani e gatti. La motivazione è piuttosto semplice: questi animali sono più semplici da gestire, non richiedono passeggiatine al parco, non sporcano, non perdono pelo e per alcuni sono...
Rettili e Anfibi

Come allevare una tartaruga d'acqua

Quante volte, magari recandoti in un negozio ove si vendono pesci tropicali e similari, ti sei imbattuto in un grande acquario ove si trovano tantissime tartarughe d'acqua? Magari ne hai una anche tu, o magari stai pensando di prenderne una. Allevarla...
Rettili e Anfibi

Come accudire una tartaruga d'acqua dolce

La tartaruga d'acqua dolce è un animale simpatico e tenero da tenere. Spesso però, vedendo le tartarughe in un negozio d'animali, si è tentati d'acquistarne una, spesso senza conoscere le caratteristiche e le esigenze di questo particolare e delicato...
Rettili e Anfibi

5 alimenti da non dare alla tartaruga d'acqua

Chi possiede una tartaruga d'acqua sicuramente saprà abbastanza bene quali sono gli alimenti adatti. Per farle crescere in forma e in ottima salute dobbiamo stare ben attenti a cosa somministriamo alle nostre piccole amiche. In questa guida vediamo quindi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.