Come provvedere all'igiene del cane

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Godere della compagnia e dell'affetto di un cane è un privilegio e un piacere che devono però essere accompagnati anche da doveri ineludibili; quando si decide di avere un animale occorre prendersi la responsabilità di soddisfare costantemente le sue necessità e badare al suo benessere. Provvedere all'igiene del cane è uno dei tanti gesti che soddisfa questo postulato. Un animale pulito, con un pelo curato e lucido, trae, insieme al padrone, beneficio dalla sua condizione.

26

Occorrente

  • acqua, sapone, spazzola, fon
36

Il bagno è una delle operazioni igieniche fondamentali da eseguire periodicamente; non c'è una regola che stabilisca con quale scadenza vada eseguita, anche perché molto dipende da quali attività il cane svolge principalmente (se va a caccia con il padrone, a tartufi, se è semplicemente di compagnia) o dalla razza, ma, all'incirca una volta ogni 2/3 mesi, per un animale che vive in città, è una frequenza idonea. La vasca di casa, provvista di un tappetino gommato sul fondo, è il luogo ideale per eseguire l'operazione; in alternativa un mastello, sufficientemente grande da ospitare il nostro compagno, può andar bene (andrà prevista l'inevitabile aspersione d'acqua attorno al luogo del lavaggio).

46

È buona norma, prima del bagno, spazzolare accuratamente il manto; l'acqua utilizzata non deve superare i 30 gradi di temperatura (tiepida) e il detergente deve essere specifico (è reperibile in qualunque negozio di articoli per animali); la testa è l'ultima parte da insaponare, prestando attenzione a che il detergente non entri nelle orecchie e negli occhi dell'animale. Parlare dolcemente al cane e coccolarlo, mentre lo si lava, lo aiuta a vivere il momento senza ansie o paure, consentendo al padrone di ripetere, in futuro, l'operazione con facilità. Una volta risciacquato, dopo l'inevitabile istintivo scrollo, tipico canino, tamponare il pelo con un asciugamano e terminare di asciugarlo con un fon tenuto a distanza adeguata (20-30 cm) e a media temperatura; un'ultima spazzolata con pelo asciutto e la sostituzione della coperta, tappeto o cuscino della cuccia, conclude l'operazione bagno restituendo ordine e igiene al pelo.

Continua la lettura
56

L'intervento di spazzolatura, eseguito prima e dopo il bagno, è bene compierlo almeno due o tre volte a settimana (soprattutto ai i cani con pelo lungo) per rimuovere con la necessaria frequenza i peli morti e la lanugine; sono in vendita spazzole e pettini di diverse misure o guanti specifici per cani a pelo corto. Questa manovra, oltre ad attivare la circolazione sottocutanea mantiene il manto in buone condizioni igieniche ed estetiche e contribuisce ad allontanare eventuali parassiti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • distendere intorno alla vasca o al mastello utilizzato per il bagno, stracci o salviette che assorbano l'acqua che inevitabilmente verrà cosparsa

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come tagliare il pelo a uno shih tzu

Tra tutte le specie di cani, lo shih tzu è uno dei più particolari. Questa razza canina proviene dalla Cina ed è molto riconoscibile per la sua faccia buffa, data dal pelo lungo che gli invade la faccia. Infatti è un cane di taglia piccola ma comunque...
Animali da Compagnia

Animali domestici e condominio: le regole

La nuova legge del 2013 afferma che " le norme condominiali non possono vietare di possedere animali da compagnia all'interno del proprio appartamento". È necessario quindi parlare della differenza che c'è tra animali domestici e animali da compagnia....
Gatti

Tutto sullo Sphynx

Ecco un'interessante guida, molto utile per tutti i nostri lettori che amano gli animali ed in particolar modo i gatti. Nello specifico cercheremo di capire qualcosa di più su una razza felina, che è molto diffusa, non solo nelle mostre feline, ma anche...
Cani

Tutto sul dobermann

Il dobermann è una razza di cane che, seppur può fare paura, è assolutamente Buona se cresciuta con principino affetto, amore ed umiltà. Ogni animale diventa cattivo se istigato alla cattiveria, ma la colpa in questi casi non è dell'animale, bensì...
Gatti

Le 5 caratteristiche del gatto persiano

Le razze feline sono infinite, ma solo alcune sono effettivamente riconosciute dalle federazioni internazionali. Nella loro infinita maestà, ve ne sono alcune che spiccano più di altre. Una di queste è la razza persiana. Il gatto persiano viene spesso...
Cura dell'Animale

Come tosare un Golden Retriever

Con la grande crisi che stiamo attraversando, aprire un negozio può risultare particolarmente difficoltoso. Per questo, una volta deciso di voler aprire un'attività, ci si butta in ambiti poco frequenti; come ad esempio la toelettatura degli animali....
Cura dell'Animale

Come separare i cuccioli dalla madre

Quando siamo intenzionati ad adottare un cucciolo in casa nostra, dobbiamo saper individuare il momento giusto per farlo. I cuccioli hanno un limite di età prima del quale è sconsigliato separarli dalla madre, poiché proprio come i bambini, dipendono...
Cani

Le razze di cane adatte ai non vedenti

Sentiamo spesso ripetere che "il cane è il migliore amico dell'uomo". Da migliaia di anni, infatti, l'uomo addomestica il cane, che diventa un fedele compagno di vita. Questi animali di grande intelligenza e perspicacia fanno oramai parte delle nostre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.