Come pulire i denti al cane

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Impresa non facile: lavare i denti al cane. Eppure sappiamo che si tratta di un passaggio doveroso per aiutare l’igiene orale del nostro animale domestico. Non è mai troppo presto per cominciare ad abituare il fedele amico dell’uomo a questa prassi, quindi si può provvedere già da quando sono cuccioli, magari evitando i dentifrici ed utilizzando uno spazzolino per cani molto morbido. Nella guida che segue si descrivono tutti gli importanti passaggi per non sbagliare a pulire i denti al cane senza farlo agitare, prassi che va eseguita almeno una volta a settimana o ogni dieci giorni. In tal modo eviterai alito cattivo nel cane e problemi alle gengive causa di possibili malattie. Soprattutto esistono in commercio croccantini e/o ossi in grado di favorire l’igiene ed alleviare le gengive dalla placca, da cui poi il tartaro ha origine. Vediamo come fare.

26

Occorrente

  • dentifricio specifico per cani
  • spazzolino specifico per cani
36

L'importante è iniziare quando il cane è ancora giovane, perché è più facile abituarlo a lasciarsi maneggiare la bocca. Come prima cosa dai un'occhiata ai suoi denti per accertarti che tutti quelli da latte siano stati eliminati. Alcune razze hanno come problema la ritenzione dei denti da latte: verifica con l’aiuto del veterinario se il tuo cane appartiene a una di queste razze. A questo punto inizia con il passare gentilmente il tuo dito lungo le gengive esterne del cane per abituarlo a questo tipo di contatto. Una volta che il cane ha accettato questa routine, passa alle gengive interne. Successivamente, applica il dentifricio per cani sul dito e spazzola lentamente i denti. Esegui questa operazione muovendo il dito in senso circolare, con un'inclinazione di 45°. Pulisci i denti due volte alla settimana.

46

Quando il cane avrà superato questa fase, si potrà applicare il dentifricio usando un apposito spazzolino. La spazzolatura va eseguita lentamente e delicatamente per non traumatizzare l'animale. Questa operazione dovrà essere percepita dal cane come una sorta di gioco.

Continua la lettura
56

La prossima mossa è quella di usare lo spazzolino. Puoi optare tra quello a dito, simile a un ditale, oppure quello classico con manico e testina. In entrambi i casi solleva le labbra del cane e inizia spazzolando partendo dalla gengiva e arrivando all'esterno del dente evitando gli incisivi. Poi spazzola i denti posteriori, comincia dai canini e procedi lentamente e delicatamente. Appena noti che il cane mostra segna di fastidio fermati al punto dove sei arrivato e non continuare. Dopo alcuni giorni che avrai seguito questa procedura il tuo fido sarà in grado di accettare la pulizia completa dei denti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non è difficile pulire i denti al cane, se lo abitui fin da piccolo e se la pulizia viene fatta regolarmente

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

10 consigli per pulire i denti al cane

Il cane è un animale delicato che ha bisogno di parecchie cure per stare bene e in forma. Tutti i cani hanno infatti bisogno di essere curati dalla testa ai piedi, proprio come degli esseri umani. In questa guida nello specifico, vi indicheremo 10 consigli...
Cura dell'Animale

Come mantenere puliti i denti del cane

Proprio come accade a noi umani, anche i nostri amici a quattro zampe possono soffrire di alcuni problemi al cavo orale. Tra i disturbi più diffusi troviamo carie, tartaro, paradontite e gengivite. Non allarmatevi subito se noterete che il vostro cane...
Cani

Rimedi naturale per pulire i denti del cane

Uno dei modi più intelligenti per far vivere bene e in perfetta salute il proprio cane è anche quello di curare nel giusto modo la sua igiene orale. Questa norma, spesso un po' sottovalutata da padroni troppo distratti, è invece di primaria importanza....
Cura dell'Animale

Come capire se cani o gatti hanno problemi ai denti

Quando decidiamo di "adottare" un animale, è di fondamentale importanza impegnarsi al fine di curarli al meglio. Possedere denti e gengive sane, anche per i nostri amici a quattro zampe, riveste un ruolo molto importante per le loro salute generale ecco...
Cani

La toelettatura del cane a pelo corto

Se amiamo il nostro cane, prima o poi arriverà sempre il momento in cui dovremo provvedere alla toelettatura del nostro amico a quattro zampe. Questo procedimento, però, varia a seconda che si tratti di un classico cane a pelo lungo, oppure un cane...
Cura dell'Animale

Come lavare i denti al cane con il bicarbonato

Chi convive con un amico a quattro zampe sa bene quanto sia importante mantenerlo sempre in salute. Dalle cure veterinarie alle operazioni di igiene quotidiana, il nostro amato cane ha bisogno di molte attenzioni, anche e soprattutto quando si tratta...
Gatti

Come mantenere sani i denti del gatto

I nostri amici gatti con il passar del tempo vanno incontro a problemi alle gengive. I gatti vanno incontro a problemi di tartaro e di placca molto più di noi, anche perché non fanno pulizia dentale. C'è da dire, però, che il loro ph all'interno della...
Animali da Compagnia

Consigli per la pulizia degli accessori del pet

Molte persone possiedono degli animali domestici in casa. Tra essi quelli più diffusi sono sicuramente cani e gatti. Ma i nostri amici animali necessitano di cure e coccole e, soprattutto, di un accurata pulizia che va effettuata proprio iniziando dagli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.