Come lavare un riccio

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Fare il bagnetto ad un riccio è un'operazione piuttosto semplice, soprattutto se è stato abituato al lavaggio fin da piccolo. I giovani ricci sono in grado di abituarsi più facilmente all'acqua rispetto agli animali anziani, e possono addirittura nuotare durante il bagno. Uno shampoo delicato ed uno spazzolino da denti faranno al caso vostro, e renderanno il vostro riccio pulito in un batter d'occhio. A questo proposito, vediamo riportati qui di seguito alcuni brevi passi che vi aiuteranno a capire come lavare un riccio, nella maniera più semplice e veloce possibile.

25

Occorrente

  • Sapone o Shampoo
  • Spazzolino da denti morbido
  • Asciugamano
35

Saprete che il vostro riccio avrà bisogno di un bagno quando sarà sporco e avrà la pelle secca. In particolare, segni caratteristici sono zampe posteriori sporche di feci e materiale incrostato sugli aghi (terra, foglie ecc). I ricci, a differenza di altri animali, non si occupano da soli della propria igiene. Nonostante ciò, alcuni di loro hanno bisogno di bagni frequenti, mentre altri ne hanno bisogno più raramente. Ricordate che bagni troppo frequenti potrebbero favorire episodi di pelle secca all'animale.

45

Alcuni veterinari raccomandano di usare solo acqua, ma molti proprietari di ricci preferiscono usare dei prodotti da bagno appositamente creati. La temperatura dell’acqua deve essere calda, ma non bollente, simile alla temperatura usata per fare il bagno a un bambino. Si raccomanda di riempire la vasca o il lavandino tra i 5 e i 10 centimetri: ad alcuni ricci piace nuotare in acqua profonda, mentre altri preferiscono zampettare dove si tocca. Questo è il momento giusto per tagliare le unghie: per questa operazione, è meglio farvi aiutare da un'altra persona, ma non lasciate il vostro animale a mollo per troppo tempo.

Continua la lettura
55

È più facile lavare un riccio rilassato, soprattutto perché rilasserà anche gli aculei, rendendo più facile pulire eventuali incrostazioni. Mettete un po’ di sapone sulla vostra mano e applicatelo sul riccio, poi usate un vecchio spazzolino o una spazzola dalle setole morbide per pulire gli aculei e le zampe dell’animale. Cercate di evitare di mandare acqua nelle orecchie, negli occhi, nella bocca e nel naso del riccio. Avvolgete il riccio in un asciugamano e riscaldatelo con un asciugacapelli impostato ad aria calda a bassa potenza. Tenete una mano dentro l’asciugamano assieme al riccio, per verificare che il calore non sia eccessivo. In alternativa, potete preriscaldare un asciugamano con l’asciugacapelli e avvolgere il riccio nell'asciugamano già caldo. In ogni caso, è una pessima idea usare l’asciugacapelli direttamente sull'animale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Mammiferi

Cosa fare se si trova un riccio in giardino

Chi, nelle prime tiepide serate primaverili, esce a passeggiare per boschi e giardini e presta orecchio ai più lievi rumori, potrà facilmente avvertire, fra le foglie secche, specialmente sotto le siepi e i cespugli, un fruscìo particolare; e, se avrà...
Altri Mammiferi

Come reagire al morso di un riccio

Quanto possa essere carino un riccio può raccontarvelo solamente chi ha avuto la fortuna di incontrarlo nei boschi o chi ha abitato e/o abita nelle loro vicinanze. Ma ancor meglio può narrarlo chi ha deciso di sceglierlo come animale domestico. La natura...
Altri Mammiferi

Come costruire una casetta per i ricci di terra

Il riccio è un mammifero molto sensibile nella quale necessità speciale attenzione da parte nostra. Questo piccolo animale viene definito altamente qualificato per essere messo in categoria come l'animale da compagnia più gradevole che si possa possedere....
Gatti

Tutto sul Laperm

Il Laperm è un gatto molto socievole ed adatto alla vita in famiglia. È in grado infatti di affezionarsi all'intero nucleo familiare più che al singolo padrone. Molto indicato per le persone anziane o i bambini, è un gatto socievole anche con gli...
Invertebrati e Insetti

Le caratteristiche degli echinodermi

Le caratteristiche degli echinodermi sono molteplici in quanto questi animaletti marini contano circa 7000 specie. Sono comunemente conosciuti come riccio di mare, e infatti lo stesso nome deriva proprio dal greco antico "echinos" riccio, e "derma" pelle....
Altri Mammiferi

5 animali tipici del Madagascar

In Madagascar è possibile trovare una fauna molto variopinta e differente da quella presente in Africa, al contrario di come si potrebbe pensare. Quest'isola dell'Oceano Indiano è ricca di animali molto diversi dagli elefanti e dai leoni, proprio a...
Animali da Compagnia

Come riconoscere le varie specie di criceti

Gentili lettori, all'interno della guida che seguirà nei prossimi passi andremo a parlare di animali. Più specificatamente, in questo caso, saranno i criceti ad essere presi in considerazione con l'obiettivo di riconoscere le varie specie.Come si fa...
Cani

Come lisciare il pelo del barboncino

Tutti i cani necessitano di essere lavati e spazzolati regolarmente: si tratta di un'operazione piuttosto semplice, ma necessaria, in quanto consente di rimuovere il pelo morto e, con esso, polvere e sporcizia. I cani a pelo lungo, inoltre, possono essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.