Come pulire un terrario per criceti

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il terrario rispetto alla semplice gabbietta migliora sicuramente la felicità e la libertà di un criceto, e soprattutto se tutti i decori sono poi realizzati con materiale naturale come cortecce di alberi o pietre pezzi di legno, lo fanno stare sicuramente meglio e meno agitato che una ruota e un pezzo di carta in una gabbietta, si perché i criceti sono molto sensibili e con facilità si agitano e di conseguenza si ammalano, sono anche molto abitudinari e molto legati alle loro cose, quindi il momento della pulizia della loro zona che sia una gabbietta o un terrario per loro è un trauma, quindi vediamo insieme come pulire un terrario per i nostri criceti.

24

Il terriccio

Nella natura del criceto c'è la capacità di scavare dei tunnel e quindi per lui è sicuramente meglio avere uno strato di terriccio piuttosto che avere una base poco profonda di terriccio nella gabbia, ma per pulire non è necessario portare via tutto il terriccio e per non agitarlo non è neanche necessario spostare il criceto fuori dalla gabbia, lasciamo quindi il nostro animaletto nella gabbia e con una paletta asportiamo la parte superficiale del terriccio, quella che avrà raccolto gli escrementi, e finito di toglierla andiamo a sostituirla con altra terra pulita e così il nostro criceto avrà la possibilità di sentire ancora il suo odore e la sua serenità così è al sicuro.

34

I suppellettili

Non pulite lo stesso giorno anche gli arredi e tutti i suppellettili, questo provocherebbe troppo stress per il vostro criceto, ma nel giorno che dedicherete a pulire tutti i suppellettili del vostro criceto fatelo uno per volta, e non usate nessun tipo di prodotti che possano con il loro odore dare fastidio e provocare veri e propri traumi al vostro animaletto. Lui è abituato ai suoi odori, e quindi non utilizziamo degli odori forti che vadano a ledere le sue certezze e a creargli dei traumi che possono provocarle anche la morte, sono davvero molto delicati e il nostro rapporto deve essere molto protettivo nei confronti di questi esserini dolci e indifesi, Per avere meno problemi noi di odori e dare a loro la maggior tranquillità come lettiera utilizziamo la canapa o il lino.

Continua la lettura
44

Il catino

Per le pulizie di fondo possiamo prendere un catino e mettere del fondo lettiera usata del criceto per darle tranquillità e metterlo li ad aspettare di tornare nella sua terriera, togliamo tutti gli oggetti e svuotiamo completamente dalla terra e dalla lettiera, puliamo il tutto per eliminare qualsiasi odore con acqua calda e bicarbonato e un goccio di bicarbonato, soprattutto per le ciotoline del cibo e dell'acqua. Asciughiamo poi molto bene il tutto e riposizioniamo tutti i particolari lavati ed anche loro asciugati, poi prendi una piccola parte della vecchia lettiera ed uniscila a quella nuova, questo aiuterà a ristabilire tutti gli equilibri in breve tempo al criceto, poi sistemato tutto riponiamo nella sua casetta il nostro animaletto che sarà felice dell'igiene e delle attenzioni che le diamo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come proteggere il criceto dal freddo

I criceti sono animali domestici molto dolci ma anche tanto delicati. È quindi necessario fare attenzione nella loro cura, per evitare che prendano freddo. Va anche detto che, fortunatamente per il padrone, il criceto non necessita di cure troppo impegnative....
Cura dell'Animale

Come allestire un terrario per criceti

Siamo abituati a considerare come animali domestici solo i canonici cani, gatti e pesciolini contenuti negli aquari. Negli ultimi periodi, però, hanno avuto grande diffusione altri animaletti di differenti specie. Basti pensare a chi alleva serpenti...
Animali da Compagnia

Come realizzare una ruota gioco per criceti

I criceti risultano essere molto semplici da custodire, a patto però che si provveda nel giusto modo alle loro esigenze. Tra tutte, c'è sicuramente quella di muoversi dentro uno spazio che sia ampio sufficientemente ed inoltre ricco di stimoli. Naturalmente,...
Cura dell'Animale

5 consigli per la cura delle unghie del criceto

Sono molte le persone che, all'interno della propria abitazione, hanno una gabbietta contenente uno o più criceti. Si tratta di animali simpatici, giocosi e piuttosto facili da accudire. Devono comunque essere garantite le condizioni ideali per la sopravvivenza...
Animali da Compagnia

Come realizzare una lettiera per criceto

Da qualche anno, quando si pensa agli animali domestici, non vengono in mente solo cani e gatti, ma anche uccellini, conigli e, soprattutto, criceti. Questi piccoli roditori attireranno le simpatie di tutta la famiglia tuttavia, per poter convivere al...
Animali da Compagnia

5 cose da sapere sui criceti

Se nei decenni precedenti, nel nostro paese come in generale in tutta Europa, se si parlava di animali da compagnia venivano in mente solo cani e gatti, oggi le cose sono decisamente cambiate. Certo, probabilmente i nostri amici "classici" a quattro zampe...
Animali da Compagnia

Come far giocare il criceto

Possedere un animale domestico ormai è cosa piuttosto comune, soprattutto quando sono piccolini. Oggi tra la grande varietà di animali domestici che sono entrati a far parte della nostra casa, ci sono non solo cani e gatti ma anche animaletti alternativi...
Animali da Compagnia

Come creare dei giochi per il criceto

Da qualche anno l'idea di animale domestico si è ampliata: non si parla più solo di cani, gatti o uccellini, ma anche di tartarughe, conigli e soprattutto criceti. Quest'ultimo è un animale piccolino, che sta in gabbia, quindi non gira libero per casa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.