Come realizzare un terrario all'aperto per camaleonti

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

In questo articolo ci dedicheremo la nostra attenzione ad un argomento molto particolare. Parleremo di un animale non proprio comune, ovvero, parleremo del camaleonte. Si tratta di un animale esotico, che cambia il colore della sua superficie in base all’ ambiente in cui si trova e in base alle situazioni! Se avete intenzione di adottarne uno è fondamentale che abbiate tutto il necessario che garantisca il suo benessere, a partire, naturalmente, dalla gabbia. Costruiremo un terrario che potrete anche tenere all’ aperto. Vediamo come poterlo realizzare!

26

Occorrente

  • forbici
36

Innanzitutto decidete dove posizionare il terrario. Scegliamo un posto nel giardino che sia ben soleggiato ma anche riparato durante le ore più calde. Ovviamente d’inverno potremo decidere di tenere il terrario in casa e il problema del riscaldamento non si porrà. Ora che avete deciso dove andrete a posizionare il terrario dovete realizzare il terrario vero e proprio: dovrete procurarvi della rete metallica, delle piccole travi per fare lo scheletro della gabbia, delle forbici per tagliare la rete, un martello, dei chiodi e un ramo. Non ci resta che assemblare il tutto!

46

Prendete le piccole travi in legno e inchiodatele una ad una in modo da formare un parallelepipedo rettangolo. Le dimensioni potrete stabilirle da voi, ma la gabbia non deve essere troppo stretta, anche se il camaleonte si muove poco generalmente. Vi consiglio di fare una gabbia con una altezza di almeno un metro e mezzo e una larghezza di un metro. Questo spazio sarà molto gradito all’animaletto esotico.

Continua la lettura
56

Una volta terminato lo scheletro in legno della gabbia, dovrete ricoprirla con la rete metallica che avevate acquistato precedentemente. La rete deve essere fitta per non fare entrare animali dannosi per il vostro e poi dovrete porre molta attenzione durante il montaggio in quanto non dovranno esserci fori da cui il camaleonte possa uscire, anche perché un animale cresciuto in gabbia non potrebbe sopravvivere senza un'adeguata supervisione.

66

Adesso che avete costruito l'intera gabbia inserite il ramo, che deve essere abbastanza spesso e robusto. Tra l'altro dovrà anche essere idoneo per accogliere il camaleonte. Sarà sul ramo infatti che il camaleonte passerà la maggior parte del suo tempo nel terrario. Ora potete posizionare il terrario in giardino e fare entrare il camaleonte. Potete informarvi accuratamente su come alimentare correttamente il vostro camaleonte per garantire il suo benessere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Come allestire il terrario per un camaleonte

La passione per gli animali sembra proprio non conoscere confini: fino a qualche anno fa, infatti, gli unici animali domestici che venivano adottati dagli esseri umani erano solo ed esclusivamente il cane e il gatto; poi si è passati via via con conigli,...
Rettili e Anfibi

Come allestire una teca per camaleonti

I camaleonti sono degli animali che tendono quasi sempre ad essere sedentari ed inoperosi. La loro principale caratteristica è quella di riuscirsi a mimetizzarsi, cioè tendono a colore in base all'ambiente in cui si trovano. Noi, infatti, li conosciamo...
Invertebrati e Insetti

Come riconoscere il sesso di un camaleonte

Il camaleonte è un rettile affascinante, ma sapere come allevarlo non è da tutti. Soprattutto per chi è alle prime armi, prendere in casa un camaleonte potrebbe rivelarsi molto più complicato del previsto: cibo, terrario correttamente ventilato e...
Rettili e Anfibi

Tutto sul camaleonte

Tra gli animali tropicali uno dei più affascinanti è sicuramente il camaleonte. Il termine deriva dal latino chamaeleon, che a sua volta deriva dal greco e significa “leone di terra". Si tratta di un rettile di piccole dimensioni squamato che appartiene...
Cura dell'Animale

Come pulire un terrario per criceti

Il terrario rispetto alla semplice gabbietta migliora sicuramente la felicità e la libertà di un criceto, e soprattutto se tutti i decori sono poi realizzati con materiale naturale come cortecce di alberi o pietre pezzi di legno, lo fanno stare sicuramente...
Animali da Compagnia

Come fare una gabbia per il criceto

Se possiedi un criceto e vuoi allestire la sua gabbia in maniera tale da garantire una qualità di vita ottimale al tuo animaletto di affezione, in questa guida troverai una serie di utili indicazioni per realizzargli un habitat consono. In questo tutorial...
Volatili

Consigli per l'allevamento dei gerbilli

Il gerbillo è un piccolo mammifero, ed esattamente un simpatico roditore appartenete alla famiglia dei Cricetidae. Le specie di appartenenza sono molteplici ma quello più adatto ad essere inserito ed allevato in casa è sicuramente quello proveniente...
Rettili e Anfibi

Rettili e condominio: la corretta coabitazione

Oggi sono sempre di più le persone che scelgono di adottare un rettile come animale domestico; tra questi primeggiano tartarughe, iguane, scorpioni, ragni e persino serpenti. Questi animali, però, essendo alcuni anche pericolosi per gli esseri umani,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.