Come riconoscere e gestire il pianto del cucciolo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Prendere un cucciolo ed ospitarlo sotto il proprio tetto significa allargare la famiglia. Si tratta di una scelta da effettuare con responsabilità, consci del fatto che crescerlo vuol dire provvedere a tutti i suoi bisogni, alle sue cure e, soprattutto, imparare a comprenderne la psicologia. Una delle prime cose da apprendere è quella di capire di cosa ha bisogno quando piange: spesso è uno dei modi mediante i quali il cucciolo cerca di comunicare un suo malessere, legato, potenzialmente, a differenti cause. Lungo i passi di questa guida vedrete come riconoscere e gestire il pianto del cucciolo. Seguitemi per tutti i dettagli.

27

Occorrente

  • Esperienza e pazienza
37

Il cucciolo non piange mai senza motivo, anche se identificare cosa lo disturba non sempre si rivela semplice. Alcune tra le cause potrebbero essere: fame, sete, necessità di coccole, male alla pancia, carenza dell'affetto materno. Una volta svezzato, se separato dalla mamma e dai fratellini, egli subisce un piccolo trauma; per questo motivo i primi giorni possono risultare difficili e, per questo, il cucciolo necessita di tutto il vostro aiuto per ambientarsi. Se il cucciolo piange quando lo lasciate da solo lungo i primi giorni, è del tutto normale che possa sentire la carenza d'affetto che gli è stata dimostrata il primo giorno in cui lo avete portato a casa, quando amici e parenti sono stati invitati a fargli le coccole ed a circondarlo di calore umano. È dunque importante evitare un impatto così brutale, mentre sarebbe meglio abituarlo poco per volta alla sua indipendenza.

47

Se il cucciolo piange di notte anche quando, per tutto il giorno, non lo avete lasciato solo, ciò può risultare del tutto normale. La notte è per lui un momento particolare, dove non può fare altro che dormire nel giaciglio che gli avete preparato con tanto amore. I primi giorni potrebbe non comprendere come mai, dopo tutte le attenzioni che gli sono state riposte tutto il giorno, la notte viene lasciato da solo. In entrambi i casi, è indicato concedergli, con gradualità, qualche momento di solitudine durante la giornata. Ad esempio potreste lasciarlo in una stanza della casa per qualche minuto, oppure non disturbarlo in alcun modo quando, per sua iniziativa, si rilassa o trova dei passatemi, a patto che venga osservato e tenuto lontano da qualsiasi rischio. Ricordate che il cucciolo, nonostante la sua bellezza disarmante, non è un peluche, ed i suoi momenti di indipendenza sono utili perché possa crescere imparando a gestire anche i momenti di solitudine; perciò è meglio non tenerlo costantemente in braccio o strattonarlo qua e là come se fosse un oggetto.

Continua la lettura
57

Allo stesso modo bisogna evitare di farsi comandare dal cucciolo. Evitate di accarezzarlo ogni volta che piange, perché potrebbe essere un modo per richiamare la vostra attenzione e, se assecondate questo suo comportamento, diverrà difficile educarlo. Si consiglia di non abituarlo sin dalla tenera età a dormire nel letto o sul divano insieme a voi, poiché, in questo modo, non lo aiutate a sviluppare le capacità di adattamento. È invece raccomandabile posizionare la sua cuccia in un luogo tranquillo, con una coperta che abbia il vostro odore; ciò contribuisce ad infondergli un senso di sicurezza e protezione anche quando è solo. Se piange durante la notte nonostante abbia tutto ciò di cui ha bisogno, provate ad ignorarlo, cosicché superi in autonomia l'ostacolo della solitudine. Si sconsiglia di urlare o di zittire l'animale, poiché potreste agitarlo inutilmente.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non demordete se nei primi giorni incontrate qualche difficoltà; supererete quest'ostacolo con caparbia.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come farsi riconoscere capo branco dal proprio cane

Avere un animale domestico è sempre un piacere, specie se si tratta di un cane, che ha la grande capacità di arricchirci la vita in vari modi.Ma i cani sono animali da branco indi per cui necessitano di un capo branco che gli detti le regole della vita...
Cani

Come far smettere di piangere un cucciolo

I cuccioli del cane, così come tutti i cuccioli (anche quelli umani) hanno un solo modo per comunicare: il lamento o il pianto, che è sempre segnale e manifestazione di una richiesta o di un disagio. Pertanto, anche se è molto fastidioso sentire questi...
Cura dell'Animale

Come separare i cuccioli dalla madre

Quando siamo intenzionati ad adottare un cucciolo in casa nostra, dobbiamo saper individuare il momento giusto per farlo. I cuccioli hanno un limite di età prima del quale è sconsigliato separarli dalla madre, poiché proprio come i bambini, dipendono...
Cani

Consigli per educare un cucciolo

Un cucciolo di cane è davvero impegnativo, può essere considerato un po’ come un bambino. Ha bisogno di cure e attenzioni costanti e di una buona educazione fin dal principio. Prima di adottare un cucciolo o un cane in generale, valutate bene di avere...
Animali da Compagnia

Consigli per elaborare il lutto per la perdita di un animale

Ogni padrone sa che prima o poi il proprio compagno a 4 zampe lascerà questo mondo. Questa è una dura realtà da accettare per chi ama gli animali e ci convive. Si spera sempre che quel momento non arrivi mai, convincendosi che il nostro piccolo amico...
Cani

Cosa fare se il cane fa danni in casa

I cani sono i migliori amici dell'uomo. Tenere in casa un cane apporta dei benefici emotivi, per cui farsi coccolare dalla loro morbidezza, o tenersi compagnia a vicenda garantisce un apporto di felicità. Ma spesso, questi, non garantiscono tranquillità...
Cani

Come gestire un cucciolo quando si va a lavoro

Adottare e crescere un cucciolo è un impegno a tempo pieno, almeno nelle prime fasi della crescita. Il piccolo ha bisogno di guide e di educazione. È molto importante al fine di insegnargli le regole base di una sana convivenza. Deve imparare a fare...
Cani

10 consigli per scegliere il cane giusto

Quando si decide di prendere un cane, si è molto interessati anche alla tipologia di animale da far entrare nella propria vita. Oltre che per l'aspetto fenotipico, ogni razza si distingue per peculiarità caratteriali ed esigenze fisiche che è opportuno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.