Come riconoscere e trattare il chilotorace nei cani

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I cani, si sa, sono i migliori amici dell'uomo, sono in grado di trasmetterci amore, serenità e sicurezza, tuttavia prima di adottare un cane, dovremo necessariamente essere sicuri di poterci prendere cura del nostro amico, di assicurargli tutte le cure necessarie, di dargli il cibo di cui ha bisogno ed assicurargli tutto il nostro amore. Tuttavia è importante riuscire a conoscere alcuni particolari comportamenti del nostro cane, che potrebbero rivelarci alcuni malesseri, in modo da poterlo curare tempestivamente. Per fare ciò dovremo semplicemente ricercare su internet, fra le moltissime guide esistenti, quella che riguarda le patologie presentate dal nostro animale. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a riconoscere e trattare correttamente il chilotorace nei cani.

25

Le cause che possono portare allo sviluppo di questa malattia sono: insufficienza cardiaca destra, corpi estranei, malattie cardiache congenite e acquisite, torsione del lobo polmonare, linfoma, tumore alla base del cuore, granulomi micotici, miocardiopatia, ernia diaframmatica, rottura del dotto toracico, ostruzione della vena cava craniale o giugulare, granuloma da causa fungine, chilopericardio idiopatico e tante altre ancora.

35

I sintomi che il cane presenterà sono: innanzitutto la tosse (a volte può essere anche l'unico sintomo), respiro addominale, ipertensione venosa, cianosi, dispnea. Per avere una diagnosi certa bisogna prima di tutto avere a portata di mano una ecografia, radiografia, ecocardiografia e toracentesi. Il drenaggio è assolutamente fondamentale perché porta sia sollievo all'animale e permette al medico di raccogliere il liquido che andrà poi ad analizzare.

Continua la lettura
45

La terapia che il veterinario andrà ad eseguire è volta a dare sollievo al vostro cane che avrà problemi a respirare. Spesso la malattia non è curabile e in certi casi si opta per un trattamento chirurgico o per quello medico. Il trattamento chirurgico deve essere effettuato per trattamenti altamente specializzati che non sempre garantiscono la guarigione. In caso di chilotorace ideopatico si può provare a tentare una dieta a basso contenuto di grassi e in contemporanea si somministrano sostanze naturali come il chitosano o la rutina.

55

In ogni caso la cosa fondamentale appena riscontriamo uno dei sintomi riportati nei passi precedenti di questa guida, è quello di portare il nostro animale dal veterinario il prima possibile, in modo che il medico valuti la situazione e la terapia migliore da effettuare in base alle condizioni della malattia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come riconoscere le malattie della pelle del cane

I cani come gli esseri umani sono predisposti ad alcune malattie ed in particolare a quelle della pelle. E che sono particolarmente pericolose oltre che fastidiose sia per l'animale stesso che per noi che gli stiamo accanto; infatti, ad esempio troviamo...
Cani

Come prendersi cura di un cane affetto da cimurro

Prendersi cura di un cane malato richiede tantissimo impegno e amore. Le patologie che possono colpirlo, infatti, sono numerose e di varia natura. Esistono le malattie di natura batterica, come può essere la rogna. Ma esistono anche malattie virali,...
Cani

Come curare l'insufficienza renale nei cani

Quando decidiamo di adottare un cane, per prima cosa dovremo accertarci di essere in grado di potergli assicurare tutte le cure di cui ha bisogno, di poter soddisfare tutte le sue esigenze e di potergli dedicare quotidianamente un po' del nostro tempo.Per...
Cani

Come prendersi cura di un cane con la lesmaniosi

Con il periodo estivo e le imminenti vacanze al mare, anche dei nostri quadrupedi, si ripresenta puntuale il terrore della Leishmaniosi. La Leishmaniosi è una grave malattia infettiva che può colpire i cani e marginalmente l’uomo. Purtroppo è presente...
Cani

I più comuni sintomi di malattie nei cani

Osservare il comportamento dei nostri cani è sicuramente il modo migliore per capire immediatamente se qualcosa non va. Ogni piccolo sintomo va preso seriamente in modo da curare sin dal principio ogni disturbo. Eviteremo così un peggioramento oppure...
Cani

Come riconoscere nel cane i sintomi della leishmaniosi

Si dice che il cane sia il miglior amico dell'uomo e proprio come l'uomo, anche il cane non è immune da malattie più o meno gravi. Una di queste è la leishmaniosi. La leishmaniosi è una malattia che colpisce i cani, ma non solo, molto grave e che...
Cura dell'Animale

5 motivi per portare il gatto dal veterinario

Avere un gatto in casa è una fonte di gioia incredibile. Tutti i padroni di gatti sanno quanta allegria danno con il loro gironzolare per le stanze sempre alla ricerca di un nuovo gioco da inventare. Ma avere un gatto è anche una responsabilità. Se...
Animali da Compagnia

Le principali malattie del criceto

Simpatico e vivacissimo animale da compagnia, il criceto è un roditore robusto che, con le dovute accortezze, difficilmente rischia di ammalarsi. Per mantenerlo sempre sano, sono indispensabili alcuni quotidiani accorgimenti che vanno dalla pulizia della...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.