Come Riconoscere Il Pavo Cristatus

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il Pavo Cristatus è un meraviglioso volatile che popola parchi e giardini. La sua presenza allieta chiunque lo osservi. Affascina per la sua maestosità ed eleganza. Non ricercare troppo lontano. Questo animale è più comune di quanto pensi. Stiamo parlando del pavone indiano o blu, famoso per la sua straordinaria coda e l'apertura alare. Non è semplice riconoscere il pavone, specie a gennaio. In questo periodo, infatti, perde la coda a ventaglio che ricomparirà nella stagione degli accoppiamenti. Ecco pertanto come distinguerlo.

27

Occorrente

  • macchina fotografica
37

Il Pavo Cristatus, pavone comune, indiano oppure blu appartiene alla famiglia dei Fasianidi. Molto conosciuto fin dall'epoca antica, questo volatile ha origini indiane. Venne importato in Europa dai paesi del Sudest asiatico dalla popolazione romana, per la sua straordinaria bellezza ma anche per la bontà delle sue tenere carni. Per riconoscere il Pavo Cristatus bastano alcuni semplici elementi. Il pavone può pesare dal 2,7 ai 6 Kg. Ha un'apertura alare molto estesa che raggiunge anche 1,6 metri. La lunghezza, invece, è molto variabile. Il maschio ha un carattere un po' schivo e solitario. Mentre le femmine vivono in gruppi di 2 o 3 esemplari.

47

Il piumaggio differisce da maschio a femmina per la cromaticità. Il primo presenta piume di colore blu elettrico dai riflessi metallici sul corpo e sulla coda. Quest'ultima aprendosi somiglia ad un grande ventaglio colorato. La fantasia richiama quasi ad una moltitudine di occhi verdi. Sulla nuca alcune penne nude formano un elegante ciuffo. La zona intorno all'occhio è nuda, con pelle bianca interrotta da una striscia nera. Nella femmina invece predomina il colore grigio cenere su quasi tutto il corpo, tranne sul collo e sul petto. In queste zone le piume assumono un colore verde metallico e bruno. Il maschio, nella stagione degli accoppiamenti, ha un harem di sei esemplari femmine.

Continua la lettura
57

Dopo l'accoppiamento, la femmina depone dalle 5 alle 10 uova. In media, il tempo della cova dura un mese. Il Pavo Cristatus non ha grandi capacità di volo però è un grande corridore come il fagiano e la faraona. Riesce a mimetizzarsi perfettamente tra le foglie. Pertanto, il suo habitat ideale deve possedere alberi piccoli, un terreno circoscritto e cibo a sufficienza. Per osservare un Pavo Cristatus e fotografarlo, recati in un parco. Organizza una giornata con i bambini e gli amici in una qualche riserva naturale per passare una bellissima giornata nella natura. Sfidatevi nel riconoscere i vari animali tra cui il Pavo Cristatus.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per osservare e riconoscere un pavone, visita un parco o una riserva naturale
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Tutto sul condor

Il condor è un grande rapace diurno appartenente alla famiglia Catartidi dell'ordine Falconiformi. Affine agli avvoltoi dell'Eurasia e dell'Africa è lungo oltre un metro e la sua apertura alare può superare i 3 metri. Il condor è diffuso sulla Cordigliera...
Volatili

Curiosità sull'albatro

L'albatro (famiglia Diomedeidae) è un grande uccello marino dal piumaggio candido e il becco uncinato. Prima di svelarvi le principali curiosità sull'albatro, ve lo presento. La sua famiglia comprende 21 specie, che in totale popolano vaste aeree oceaniche...
Volatili

Le caratteristiche della pernice bianca

La Pernice bianca è un uccello che vive in alta montagna ed è possibile trovarlo anche in Italia, in particolar modo sulle Alpi. È un volatile molto particolare per determinate caratteristiche di seguito descritte. Vedremo, precisamente, le sue peculiarità...
Volatili

Come Riconoscere Il Falco Tinnunculus

Il Falco Tinnunculus è un particolare volatile che fa parte della famiglia dei rapaci. Chi ama imparare a riconoscere tutte le diverse e vastissime specie di animali, ed in particolare quelle dei volatili e dei rapaci, non può certo dimenticare questo...
Gatti

Allevare i gatti di razza: consigli e strategie

Allevare i gatti di razza è un impegno non semplice: occorrono, oltre alla passione ed all'amore per il mondo felino, anche dei particolari accorgimenti e delle cure appropriate. Infatti l’allevamento dei gatti di razza è meno diffuso di quello dei...
Volatili

Come Riconoscere Il Fischione

Se siete appassionati di volatili, sicuramente sapete che esistono tantissime specie di uccelli, ognuno con una sagoma e colorazione diversa, oltre che con delle caratteristiche varie tra cui il modo di cinguettare e di nidificare. A tale proposito ecco...
Gatti

Come capire se la gatta è incinta

Prendersi cura del proprio animale è fondamentale per assicurargli una vita sana e lunga, soprattutto se si ha una gatta ed è incinta. Gli animali sono dei compagni importanti per la propria vita, in quanto rappresentano la migliore compagnia che si...
Volatili

Tutto sulla civetta nana

La civetta nana appartiene alla famiglia degli Strigidae. È sicuramente il più piccolo rapace esistente sul suolo europeo. Infatti la sua lunghezza può variare dai 15 ai 17 centimetri. Mentre la sua apertura alare arriva al massimo a 35 centimetri.Il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.