Come riconoscere il ragno Tegeneraria Agrestis

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

In questa semplice ed esauriente guida ci occuperemo di come identificare e riconoscere la Tegeneraria Agrestis, che rappresenta un tipo di ragno molto pericoloso. Esso è nativo dell'Europa occidentale, ma alcuni esemplari sono stati trovati anche negli Stati Uniti d'America. Rispetto alla Malmignatta ed al ragno Violino, risulta essere meno avvistato quindi dall'uomo. Tuttavia causa non pochi problemi in caso di morso.

24

La Tegeneraria Agrestis rappresenta un ragno che predilige particolarmente stare all'aria aperta, e vive tendenzialmente nei campi e nei boschi, in regione umide e di campagna. Per questi motivi il contatto con l'uomo e la possibilità di ritrovarlo nelle varie abitazioni è relativamente rara. Rispetto alla maggior parte dei ragni, questo insetto presenta uno spiccato senso aggressivo. Inoltre difficilmente tende a scappare, e generalmente tenta di attaccare, al primo segno di pericolo, ricorrendo alla sua arma, che consiste nel morso.

34

A seguire, analizzeremo le principali caratteristiche fisiche di questo tipo di ragno. La Tegeneraria Agrestis presenta una lunghezza che varia dai 12 ai 18 mm, e sulle zampe ci sono peli più corti, ed in più non si ritrovano gli anelli distinti, caratteristici di altre specie. I suoi denti sono discreti e rendono doloroso il morso. Tra le altre caratteristiche, citiamo che il suo colore è il marrone, con delle macchie lungo tutto quanto il corpo, che è a forme di V. Come la maggior parte dei ragni, presenta otto occhi, e risulta essere un ottimo rampicatore ed un insetto abbastanza veloce. Come fa anche il suo parente stretto, ma molto meno velenoso, ossia la Tegeneraria Domestica, questo tipo di ragno realizza delle ragnatele tubolari che rimangono aperte alle due estremità, in modo tale da riuscire a catturare le sue prede. Questo ragno, inoltre, è solito attaccare immediatamente le sue prede, in modo da non farle scappare via. La Tegeneraria Agrestis, generalmente, costruisce delle ragnatele alla base delle piante o di vecchi tronchi, oppure in prossimità di buche del terreno in campi o nei boschi. Il suo habitat naturale, d'altronde, come abbiamo specificato precedentemente è quello delle zone rurali.

Continua la lettura
44

In questo passo conclusivo, invece, andremo a parlare della sua pericolosità e del veleno. A proposito della sua pericolosità, dobbiamo considerarla relativamente bassa, dal momento che raramente entra in contatto con l'uomo. Tuttavia per la sua grande aggressività e per una discreta velenosità, viene inserito tra i tre ragni più pericolosi presenti sul territorio italiano. Questo tipo di ragno presenta un veleno necrotossico, il quale provoca delle necrosi dei tessuti, ossia la morte della zona del corpo che viene contaminata dal veleno. Tra l'altro, in caso di soggetti allergici, queste necrosi sono più estese, molto dolorose e di lunga convalescenza, specialmente se non vengono curate tempestivamente ed in maniera corretta. Tuttavia la pericolosità di questo tipo di ragno è stata di recente messa in discussione. A tal proposito, alcuni studi che hanno portato alla conclusione che si tratta di una specie pericolosa, sono stati condotti esclusivamente sugli animali. Alcuni studiosi ritengono che in realtà i morsi e le conseguenti necrosi attribuite alla Tegeneraria Agrestis siano frutto di errori da parte di chi ha effettuato la diagnosi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Invertebrati e Insetti

Come riconoscere la malmignatta

La malmignatta è uno dei pochi ragni velenosi presenti sul territorio italiano. Il suo nome scientifico è Latrodectus tredecimguttatus, ed è un aracnide della famiglia dei Terididi. È conosciuto anche come "vedova nera mediterranea", in quanto parente...
Invertebrati e Insetti

Come catturare un ragno

L'aracnofobia, ovvero la paura dei ragni, è una delle fobie più diffuse, tuttavia molte persone sono amanti dei ragni, a tal punto che catturarli ed osservarli spesso può diventare un vero e proprio hobby.Come qualunque altro insetto, i ragni sono...
Invertebrati e Insetti

Come sbarazzarsi dei ragni

I ragni sono degli aracnidi, che a seconda della razza e dimensione possono anche rivelarsi velenosi e pericolosi. Però la maggior parte dei ragni che si vedono nelle nostre case sono del tutto innocui e a volte molto utili contro insetti come zanzare...
Altri Mammiferi

Gli animali più pericolosi d’Australia

L'Australia è un Paese meraviglioso che, grazie alla sua estensione, offre ai visitatori paesaggi affascinanti nella loro diversità. Oltretutto, la densità di popolazione molto bassa ha lasciato una gran parte del territorio intatta. Ad ogni modo,...
Invertebrati e Insetti

Come pulire la teca dei ragni

Questa guida si rivolge a tutti quanti gli amanti degli animali in generale, in particolar modo agli appassionati dei ragni. Ovviamente, stiamo parlando di una passione un po' particolare. Tuttavia, al mondo non sono pochi coloro che hanno questo genere...
Invertebrati e Insetti

La famiglia degli aracnidi: caratteristiche e suddivisione

Gli aracnidi sono una specie animale appartenente alla famiglia degli artropodi, che comprende esemplari tipo ragni, zecche, scorpioni e acari. Sulla terra ne esistono più di 60 mila, ed il nome è di origine greca che significa ragno, poiché questo...
Invertebrati e Insetti

Come riconoscere una vedova nera

È sicuramente uno dei ragni più conosciuti e temuti, stiamo parlando della famosissima vedova nera. Essa è presente anche in Italia. Questa tipologia di ragno occupa un ruolo importantissimo per l'agricoltura; infatti è in grado di sterminare un gran...
Invertebrati e Insetti

Come sbarazzarsi delle vedove nere

I ragni popolano numerose zone del mondo. Siamo soliti vederne alcuni sui soffitti delle case oppure negli angolini un po' remoti, questo perché è quasi normale che si insinuino in questi posti. Non tutti i ragni sono innocui, in particolare non lo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.