Come riconoscere la presenza di forasacchi nelle orecchie o nel naso del cane

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Quando con l'arrivo della bella stagione ci sono delle bellissime giornate di sole da poter trascorrere all'esterno delle nostre abitazioni e ci prepariamo ad effettuare delle lunghe passeggiate per i parchi cittadini in compagnia dei nostri animali domestici, dobbiamo preoccuparci per i nostri cani in quanto c'è in agguato un nemico pericolosissimo. Si tratta dell'arista delle graminacee selvatiche, nota sotto il nome di "forasacco". Quest'ultima rappresenta un componente di una spiga diffusa praticamente dappertutto, che può trovarsi anche negli comuni spazi verdi cittadini, nelle aiuole e nei parchi. In questa semplice ma esauriente guida andremo a vedere come è possibile riconoscere la presenza dei forasacchi nelle orecchie o nel naso del nostro cane.

26

Questa spiga presenta una conformazione assolutamente insidiosa. Precisamente, ha una punta abbastanza acuminata e delle "ali" pelose che le consentono e le assicurano, sempre ed in ogni circostanza, di avanzare nella zona in cui si conficca. Tra l'altro, generalmente la sua estrazione dalla sede in cui si infiltra, risulta essere estremamente difficoltosa. Possono infilarsi in varie regione del corpo, tra cui nel pelo dello stesso animale. Purtroppo non sempre ci si rende conto della presenza di un forasacco sul nostro cane, perché solitamente non si conoscono oppure semplicemente si tendono ad ignorare i cosiddetti "campanelli" si allarme, ossia quei segnali che a lungo andare inequivocabilmente costringono a rivolgerci ad un veterinario nel più breve tempo possibile.

36

Viene subito da chiedersi come prevenirla. Per prima cosa, bisogna mettere in pratica una protezione molto importante. Precisamente, è necessario ridurre le probabilità che il proprio animale domestico venga aggredito dal forasacco, evitando pertanto di portarlo nei campi, nei parchi, nelle aiuole con l 'erba molto alta, non tagliata o non ancora raccolta. Queste precauzioni pertanto, possono diminuire di gran lunga le possibilità di incappare in un forasacco. Il nostro consiglio principale, inoltre, è quello di provvedere ad un'adeguata ispezione del pelo, soprattutto tra le dita e nella zona circostante alle orecchie, subito appena tornati da una passeggiata e nel periodo più caldo dell'anno. Nel caso in cui se ne dovesse trovare qualcuno, è fondamentale munirsi di una pinzetta, e prima che possa provocare dei danni da interventi chirurgici, occorre rimuoverli.

Continua la lettura
46

Un altro quesito che viene da chiedersi è come si fanno, invece, a riconoscere i sintomi che il proprio cane può manifestare e che potrebbero mettere in allerta il padrone. In caso di penetrazione nelle orecchie, il proprio cane sicuramente manifesterò un evidente fastidio, camminando con la testa abbassata e ruotata e, soprattutto, tenderà a scuoterla molto spesso, grattandosi sull'orecchio. Questo tentativo di autorimuoversi il corpo estraneo, spesso e volentieri si rivelerà del tutto inutile. In caso di penetrazione nel naso, i sintomi sono rappresentati da alcune violenti crisi di starnuti, che possono variare da 10 a 15 di seguito.

56

Nel caso in cui gli starnuti sono accompagnati dalla rinorragia, ossia da una fuoriuscita di sangue, è fondamentale rivolgersi immediatamente al proprio veterinario di fiducia, dal momento che esistono elevate probabilità che il forasacco abbia fatto già i suoi danni diabolici, che possono peggiorare con il trascorrere del tempo. A questo punto, è necessario sapere che se il proprio veterinario non riesce ad intervenire precocemente, dovrà ricorrere a dei veri e propri interventi chirurgici da svolgere in anestesia generale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ispezionare pelo, zampe, orecchie al rientro di ogni uscita

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come tosare un setter inglese

La cura dei cani deve essere una delle nostre priorità. I nostri amici a quattro zampe si getterebbero nel fuoco per noi, e quindi accudirli e coccolarli è francamente il minimo. Tra le razze canine più pregiate vi è sicuramente il setter inglese,...
Cani

Come salvare i vostri cani e gatti in seguito ad un avvelenamento

Vedremo in questo brano come salvare i vostri cani e gatti in seguito ad un avvelenamento. Può capitare purtroppo che ci si ritrova in una spiacevole situazione dove il vostro gatto oppure cane, per diversi motivi, abbia mangiato qualcosa che contenesse...
Cura dell'Animale

5 motivi per portare il coniglio dal veterinario

Forse non tutti lo sanno, ma il coniglio è l'animale domestico più diffuso, dopo il cane e il gatto. E non c'è motivo di farsene meraviglia perché il coniglio è un animale affettuoso ed intelligente, con una grande capacità di integrazione nelle...
Animali da Compagnia

Le principali malattie del criceto

Simpatico e vivacissimo animale da compagnia, il criceto è un roditore robusto che, con le dovute accortezze, difficilmente rischia di ammalarsi. Per mantenerlo sempre sano, sono indispensabili alcuni quotidiani accorgimenti che vanno dalla pulizia della...
Cani

Come impedire al cane di scavare nelle aiuole

I cani sono animali molto curiosi per questo amano scavare nelle aiuole e nei giardini. Non si può biasimare un cane che cerca di scavare, poiché tale azione fa parte della sua natura; non si rende conto che sta facendo qualcosa di sbagliato in quanto...
Cura dell'Animale

Come misurare la temperatura di un coniglio

Quella di avere un coniglio come animale domestico è ormai diventata una vera e propria moda. È necessario ricordarsi che un animale domestico rappresemta un essere vivente a tutti gli effetti. E in quanto tale necessita di una buona dose di impegno...
Gatti

Come iscrivere il proprio gatto nell'anagrafe felina

L'anagrafe felina è una banca dati contenente tutte le informazioni sui gatti che sono registrati e sui rispettivi proprietari. In Italia è riconosciuta dal Ministero della salute, anche se non è obbligatorio registrare il proprio gatto, come accade...
Gatti

Come misurare la febbre ai gatti

Con l'arrivo dell'inverno, non siamo solo noi esseri umani ad ammalarci, ma può succedere che anche il vostro gatto possa risentire del freddo ed avere l'influenza. Ciò può provocare in lui un aumento della temperatura corporea, ovvero la cosiddetta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.