Come salvare un animale domestico dal soffocamento

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

I cani e i gatti, ovvero due degli animali domestici maggiormente allevati, amano girovagare ed esplorare l'ambiente di casa e quello esterno in presenza di un giardino. Questa libertà, spesso può provocargli danni seri all'apparato respiratorio; infatti, molte volte tendono ad ingerire tutto ciò che gli appare commestibile, o semplicemente ciò avviene a seguito di giochi. Il rischio a cui vanno incontro è il soffocamento, e noi in questa guida ci proponiamo di dare alcuni consigli, su come salvare un animale domestico in presenza di tali inconvenienti.

24

Quando un corpo estraneo sia esso un osso, un bocconcino di cibo liofilizzato o un oggetto indefinito, penetrano nelle vie respiratorie di un cane o di un gatto, la situazione diventa seria e deve essere affrontata velocemente se vogliamo che riescano a sopravvivere. In genere questi incidenti sono causati da prodotti chimici presenti nella plastica o nel suolo e a contatto con gli agenti patogeni degli animali, generano una reazione allergica che comporta il rigonfiamento delle ghiandole della gola, impedendo il passaggio dell'aria e non facendoli quindi più respirare.

34

Il gatto se soffoca è sicuramente meno restio a farsi visitare la bocca, per cui l'operazione va fatta da due persone, con una che gli tiene ferme le zampe e l'altra con guanti robusti da meccanico o da giardiniere, tenta di asportargli l'oggetto che gli blocca la respirazione. Inoltre c'è da aggiungere, che i gatti e questo forse può sembrare strano, spesso soffocano a causa di lische troppo lunghe o a seguito di assunzione di ossa di pollo che per i felini sono assolutamente da evitare, a causa delle punte acuminate che possono anche perforare gli intestini. Se tuttavia, con le mani non riusciamo a tirare fuori l'oggetto, allora specie nel cane bisogna stringergli l'addome, prendendolo dalla pancia e con la schiena rivolta verso di noi, dopodiché con piccoli pugni in corrispondenza del torace, si provvede ad aiutarlo nell'operazione di espulsione del corpo incriminato.





Nel caso dei cani, il rischio di soffocamento è maggiore in quanto il collare si può impigliare in qualcosa, oppure quando tentano di saltare una staccionata mentre sono legati al guinzaglio. Anche i collari particolarmente stretti dovrebbero essere allentati per evitare questi incidenti, soprattutto in riferimento al primo caso citato, ovvero quello dell'ingrossamento della gola, che trova un ulteriore ostacolo proprio da questa eccessiva aderenza del guinzaglio al collo del cane. I sintomi che si presentano in caso di soffocamento di una cane o di un gatto sono il vomito, difficoltà a respirare e a deglutire, e uno stato d'ansia irrefrenabile. Se ci accorgiamo che i nostri animali domestici stanno soffocando, bisognerebbe portarli immediatamente dal veterinario, ma per evitare rischi o soprattutto che il trasporto sia abbastanza lontano, ci sono alcuni accorgimenti da adottare immediatamente in casa. Infatti, bisogna aprire (indossando guanti robusti) delicatamente la bocca del cane e cercare di asportare eventuali oggetti incautamente ingeriti. Con le dita se riusciamo ad individuarli, li possiamo quindi togliere e liberarlo dal soffocamento.

Continua la lettura
44

Mentre nel caso dei cani, il rischio di soffocamento è maggiore in quanto il collare si può impigliare in qualcosa, oppure quando tentano di saltare una staccionata mentre sono legati al guinzaglio. Anche i collari particolarmente stretti dovrebbero essere allentati per evitare questi incidenti, soprattutto in riferimento al primo caso citato, ovvero quello dell'ingrossamento della gola, che trova un ulteriore ostacolo proprio da questa eccessiva aderenza del guinzaglio al collo del cane. I sintomi che si presentano in caso di soffocamento di una cane o di un gatto sono il vomito, difficoltà a respirare e a deglutire, e uno stato d'ansia irrefrenabile. Se ci accorgiamo che i nostri animali domestici stanno soffocando, bisognerebbe portarli immediatamente dal veterinario, ma per evitare rischi o soprattutto che il trasporto sia abbastanza lontano, ci sono alcuni accorgimenti da adottare immediatamente in casa. Infatti, bisogna aprire (indossando guanti robusti) delicatamente la bocca del cane e cercare di asportare eventuali oggetti incautamente ingeriti. Con le dita se riusciamo ad individuarli, li possiamo quindi togliere e liberarlo dal soffocamento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come proteggere un cucciolo dai pericoli

In questo articolo vedremo come proteggere un cucciolo da pericoli. Avere in casa un cucciolo è una gioia sempre immensa, però al tempo stesso, siccome è come un bambino, occorrerà avere gli occhi ben aperti di notte e di giorno in modo da evitare...
Cura dell'Animale

Come misurare la temperatura di un coniglio

Quella di avere un coniglio come animale domestico è ormai diventata una vera e propria moda. È necessario ricordarsi che un animale domestico rappresemta un essere vivente a tutti gli effetti. E in quanto tale necessita di una buona dose di impegno...
Gatti

Ricette per gatti

S vivI in campagna il tuo gatto ha a sua disposizione un intero ecosistema a cui attingere per soddisfare tutte le sue esigenze (cibo, svago e socializzazione) ma, se cosi' non fosse, sarai tu a dovetvi occupare del suo benessere e del suo buon umore....
Volatili

Come Alimentare Paperi E Pulcini

Pur esistendo in commercio una certa varietà di mangime per alimentare pulcini e paperi, l'utilizzo di alimenti naturali comporta alcuni evidenti vantaggi. Innanzitutto, preparando in casa il cibo per i pulcini si ha la possibilità di scegliere alimenti...
Pesci

Come allevare un ippocampo

L'ippocampo, comunemente detto "cavalluccio marino", è un piccolo pesce marino così chiamato per la forma del capo e per il suo collo curvo. Il corpo è ricoperto da placche e gli occhi possono eseguire movimenti indipendenti. Predilige i fondi sabbiosi...
Cura dell'Animale

Come proteggere una gabbia dal freddo

È stato stimato nel corso degli anni che la maggior parte delle persone al mondo ha posseduto o possiede tutt'ora almeno un animale domestico. Questi possono rivere sia all'interno delle nostre abitazioni, sia in gabbie come i canarini, gli uccelli esotici,...
Rettili e Anfibi

Tutto sul boa costrictor

Il boa constrictor o più precisamente constrictor è un serpente che appartiene alla famiglia dei boidi, come il pitone e l’anaconda. Il nome deriva dal modo con il quale uccide le prede; le avvolge col suo lungo corpo e inizia a stringere aumentando...
Gatti

10 consigli per accudire un gattino

Cosa c'è di più tenero e morbido di un gattino? Ci sciogliamo subito di tenerezza di fronte ad una cucciolata di micetti. Ed è irresistibile la voglia di tenerne in mano almeno uno. Giusto per accarezzarlo e vezzeggiarlo. Che sia un trovatello o il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.