Come scegliere e mantenere in ordine la cassettina igienica del gatto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Per chi non ha la fortuna di avere un giardino e quindi di poter lasciare uscire il proprio micio la scelta della cassettina igienica è un appuntamento obbligatorio. Questa è l'accessorio più importante del suo corredo e gestirla può apparire semplice, ma richiede molta attenzione ed è importante non commettere errori. Per rendere felice il vostro piccolo amico è di fondamentale importanza averne cura. Solitamente è un animale pulitissimo, abitudinario, che impara velocemente ad usarla purché sia perfettamente pulita altrimenti si sentirà autorizzato a sporcare altrove!
Vediamo insieme come scegliere e mantenere in ordine la cassettina igienica del gatto!

27

Prima di decidere quella giusta da acquistare occorre stabilire con attenzione il luogo in cui collocarla. Il gatto è un animale territoriale che suddivide il suo spazio in zone di attività. Posizionatela in un punto facilmente raggiungibile, lontano dalla confusione che sia riservato e tranquillo, dove possa sentirsi in qualunque momento protetto e possa ritirarsi senza essere osservato. Il luogo deve essere ben aerato (come il bagno o un balcone con il passagatto), lontano da fonti di calore (caloriferi), da odori intensi (spazzatura) e dalla zona in cui sono riposte le ciotole per la pappa o dove dorme e gioca. È abitudinario quindi non spostatela ma piuttosto lasciatela sempre nel medesimo posto.

37

In commercio ne esistono svariati modelli (dalle semplici bacinelle a quelle più tecnologiche autopulenti e robotizzate), ma innanzitutto considerate le vostre esigenze ed assecondate soprattutto i suoi gusti difficili.
Acquistate una non di dimensioni minime (come 40x30x10 cm.) in quanto vi entrerà solo quando è piccolo e non appena crescerebbe, trovereste escrementi ed urina esternamente, piuttosto optate per una un po' più grande. Il modello che sceglierete dovrà essere realizzato con materiali lavabili, come metallo e plastica. In particolar modo è consigliata quella in metallo, durerà più a lungo e la si potrà disinfettare, usando prodotti specifici ed anche aggressivi, senza rovinarla. Inoltre, deve avere i bordi alti, per coprire i suoi bisognini "raspa" e di solito non è attento a non spargere la sabbietta ovunque.
Inoltre, sistemate all'ingresso della stessa uno zerbino, così non trascinerà in tutta l'abitazione, la sabbia attaccata alle zampe!

Continua la lettura
47

Indubbiamente quelle dotate di coperchio, con accesso anteriore, sono le più comode, tuttavia all'interno gli odori si disperdono con difficoltà e sono quindi da preferire i modelli dotati di filtri assorbiodori.
Considerate anche se la chiusura può essere eventualmente smontata, per lavarla altrimenti se il suo spazio è sporco, non ci andrà più!
Per quanto riguarda la pulizia della lettiera è necessario rimuovere quotidianamente, almeno due volte al giorno, le feci e i grumi di urina. Prendete i rifiuti solidi muniti di appositi strumenti e inseriteli in sacchettini, che butterete negli appositi contenitori. Invece, il lavaggio periodico della cassettina, va effettuato almeno una volta alla settimana per evitare che si impregni di odori sgradevoli.
Non utilizzate l'ammoniaca o prodotti detergenti che la contengono in quanto lasciano un odore molto fastidioso. È preferibile utilizzare solo acqua priva di saponi e di prodotti chimici.

57

Per eliminare il cattivo odore potete effettuare dei risciacqui naturali preparando in un bicchiere una soluzione di aceto bianco unito a mezzo litro di acqua calda. Bagnate con un panno questa e passatela internamente ed esternamente. Se notate la presenza di macchie incrostate, eliminatele con l'aceto oppure con il bicarbonato, che può essere sparso sul suo fondo prima di mettere la sabbietta.
È un rimedio antiodore innocuo per il micio, che avrà anche un'azione assorbente!

67

La sabbietta cambiatela totalmente almeno due volte alla settimana, ovviamente questa è una scadenza puramente indicativa sta a voi valutare! Può risultare pratico porre sotto questa un apposito foglio di plastica per rendere più agevole la rimozione della stessa, tuttavia se dimostra di non gradire rimuovetelo subito prima che sviluppi avversione per la lettiera!
Nel momento della pulizia della stessa, togliete il foglio, se è presente, e buttatelo nel posto dovuto. Con una palettina, raschiate tutti i residui e poi sciacquate con acqua tiepida e lavate con sapone. Poi asciugate con un panno e rimettete il foglio sul fondo.
Evitate di acquistare quella profumata (pino o menta) può essere molto gradita a voi ma non a lui!

77

Se in casa in casa ci sono più gatti, intensificate le scadenze della pulizia della stessa. Perfetto è acquistarne una a testa; probabilmente se la scambieranno ma è il sistema migliore!
Infine, per non disperdere nell'aria di casa odori poco graditi, mettete sul suo fondo uno strato di bicarbonato sul quale metterete la sabbietta.
Sono piccoli accorgimenti che garantiranno benessere al vostro amico a quattro zampe!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come insegnare al coniglio ad usare la cassetta igienica

Tra i tanti animali da compagnia che si possono tenere in casa, come gatti e cani, negli ultimi anni si è inserito anche il coniglio, piccolo animaletto peloso molto affabile, nonché pulito, dolce e facile da addomesticare. Oltre però a tutte le effusioni,...
Gatti

Come insegnare al gatto a usare il water

Fin da cuccioli i gatti imparano ad usare la lettiera per fare i bisogni. È fondamentale però che questa sia posizionata in un luogo tranquillo della casa. Inoltre, la sabbia dovrà essere sempre pulita. Le prime volte che il vostro gatto imparerà...
Animali da Compagnia

10 cose da fare quando in casa arriva un gatto

L'arrivo di un gatto in casa è un'importante novità per i nuovi padroni, ma anche e soprattutto per il gattino stesso. Sono necessari dei cambiamenti nelle abitudini di tutti i giorni, che considerano le esigenze del nuovo arrivato. Bisogna ridurre...
Gatti

10 consigli per togliere i cattivi odori dalla lettiera del gatto

Come il leone è il re della foresta, il gatto domestico diventa il re della nostra casa. Questo felino che si aggira per gli ambienti con passo felpato, si appropria spesso di spazi esclusivi nei quali dormire o giocare. È un animale curioso e si interessa...
Animali da Compagnia

Come allestire la lettiera del coniglio

Avere in casa un coniglio come animale domestico è un'esperienza davvero piacevole e sorprendente. Per coloro che avessero il desiderio di prenderne in casa uno, è bene sapere che si tratta di un animale che può dare molte soddisfazioni, in quanto...
Gatti

Come addestrare il gatto all'uso della lettiera

Quando si accoglie un cucciolo di gatto nella propria casa è fondamentale che abbia la sua lettiera a disposizione, poiché il gatto è un animale che per natura ama fare i bisogni nella lettiera in maniera del tutto istintiva. Infatti, nella maggior...
Gatti

Gatto abbandonato: come comportarsi

Forse non è una cosa che capita tutti i giorni, ma quando accade è un fatto che ci tocca nel profondo: l'abbandono di un animale. I gatti, in particolare, sono animali molto sensibili che hanno bisogno di affetto e calore. Per tale motivo, quando vediamo...
Animali da Compagnia

Come addestrare un coniglio

Il coniglio è molto intelligente, è un animale socievole, curioso, pieno di sorprese che vive in coppia o in gruppi familiari. È un eccezionale animale da compagnia soprattutto se si riesce ad addestrare al meglio e ad instaurare con lui una buona...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.